Top cucina e piano di lavoro: scegli quello che fa per te!

In questo articolo trovi informazioni preziose per creare uno spazio solido elegante e funzionale, dove preparare e cucinare i tuoi cibi può diventare un vero piacere; nel dettaglio, come scegliere il top cucina perfetto il tuo ambiente e stile della casa. Prezzi, misure e caratteristiche dei diversi materiali.

Che tu sia un cuoco provetto o un amante della buona tavola quando decidi  di acquistare una nuova cucina  devi pensare alla scelta migliore,  che risponda alle tue esigenze e che comprenda tutte le caratteristiche che ti consentano di esprimere al meglio la tua creatività in cucina.

Ci sono modi differenti per arredare ed organizzare una cucina e per far in modo che tutti gli elementi siano in grado di integrarsi con finiture accurate e giuste per la zona operativa.

Il piano di lavoro è ormai famoso come TOP perché indica la parte superiore della cucina che viene dedicata alla zona lavoro,  è  molto importante non solo in termini di praticità poiché elemento importante con il quale veniamo in contatto ogni volta che prepariamo i nostri pasti , ma anche perchè caratterizza lo stile dell’ambiente e quindi la scelta deve essere meticolosa.

Scegliamo il piano di lavoro per tagliare per impastare, per ospitare tanti piccoli oggetti  ed elettrodomestici e spesso  anche il lavello, che come vedremo a volte diventa un tuttuno con il piano.

Scegliamolo  quindi scrupolosamente perché è il componente più esposto all’uso quotidiano, per questo deve essere robusto resistente e pratico, oltre che bello da vedere e piacevole da toccare , poiché oggi le nuove cucine sono pensate anche  per essere esibite!

Leggi anche: 13 cucine moderne: caratteristiche e funzionalità

CARATTERISTICHE DI  UN TOP PER LA CUCINA

La struttura interna del top differisce in base ai vari materiali e non possiamo certamente dire che esiste un materiale in assoluto come il migliore.

Oggi abbiamo a disposizione materiali performanti ed in continua evoluzione e non sempre  è facile scegliere , poiché ognuno con i pro e i contro dipende dalle esigenze, infatti ogni materiale ha delle caratteristiche idonee alle nostre necessità  che ci fanno capire quali aspetti sono per noi più importanti e corrispondenti  alle nostre tasche. .

 Esistono materiali di grande pregio, delicati ma non per questo sconsigliati, per ciascuno è fondamentale conoscere come utilizzarli correttamente e come mantenerli nel tempo.

La struttura interna può differire in base ai vari materiali, poichè possono essere composti da un unico blocco, oppure possono essere rivestiti.

QUANTO SPAZIO SUL PIANO DI LAVORO?

Tra i requisiti fondamentali dobbiamo considerare un’ampiezza adeguata per permettere di svolgere correttamente le normali attività; di norma la profondità è di 60,5 cm ma se viene aumentata  anche  di 10 cm lo spazio di lavoro si amplia e le superfici sono più facili da pulire.

 Aumentare la profondità del piano rende le operazioni più funzionali ed è una scelta in linea con la tendenza che vuole il contesto molto più funzionale ed ergonomico, anche perché non dobbiamo dimenticare che oggi il mercato degli elettrodomestici di nuova generazione sono concepiti con volumi maggiori rispetto al passato.

In tal caso la maggiore profondità permette di operare con una visuale molto più ampia , aumenta il senso di solidità, permettendo uno spazio idoneo  vuoto dove trovano sede le tubature.

I DIFFERENTI MATERIALI E  LA STRUTTURA

Sono considerati a tutta massa i piani costituiti da un blocco unico, come le Pietre i Conglomerati il Gres porcellanato e la Pietra sinterizzata.  Si tratta di prodotti raggruppati sotto la denominazione di pietre “acriliche” caratterizzate da una grande componente di resina acrilica. L’esempio più calzante è il Corian che  come vedremo è composto da resina e minerali naturali come la bauxite. 

I piani rivestiti invece sono  quei supporti che possono variare in base alle esigenze e agli spessori, sono composti da pannelli generalmente in truciolare che rendono il piano solido, ma che poi viene rivestito per sovrapposizione da materiali che lo proteggono da infiltrazioni di acqua o vapore,  che altrimenti  lo danneggerebbero. Tra questi il Laminato ed il Fenix sono sicuramente gli esempi  più idonei.

TOP CUCINA IN LAMINATO

Il laminato è molto resistente ed igienico con una notevole varietà  di finiture  che vanno dalla tinta unita all’effetto legno o marmo, con finiture lucide o opache, liscie o ruvide. 

E’ resistente agli urti ma non eccessivamente al calore ed ai tagli, infatti su un piano di questo tipo si consiglia sempre di utilizzare dei sottopentola e dei taglieri. E’ sensibile ai raggi solari  ed alle sostanze aggressive  che tendono a decolorare il piano, ma c’è da dire che è  comunque resistente, economico e molto versatile.

Come possiamo pulire il piano in laminato?

Utilizziamo un detergente  delicato e neutro in grado di mantenere inalterato il suo aspetto estetico.

Per quale stile è consigliato e come va abbinato?

Il laminato è poliedrico  e può essere accostato a differenti materiali come il legno,  l’acciaio il marmo, sicuramente adatto a qualsiasi ambiente dal classico al contemporaneo, poichè in grado di giocare con volumi e materiali per dar vita a cucine davvero originali.

LAMINATO STRATIFICATO HPL

Il laminato è sicuramente uno dei materiali più utilizzato per piani e top , anche per il rapporto qualità e prezzo. Attraverso sofisticate tecnologie oggi è possibile avere un prodotto in laminato di migliore qualità denominato HPL. Ha la caratteristica  di essere colorato in tutto il suo spessore ed è molto resistente ad urti e graffi mentre il suo punto debole è il calore, mai dimenticare di utilizzare sottopentola a contatto con pentole roventi.

Leggi anche: paraschizzi per cucina moderna

TOP CUCINA IN FENIX

Il FENIX materiale tecnologico ed innovativo ad altissima prestazione che appartiene alla famiglia dei laminati, è una superficie trattata con resine di nuova generazione, che permettono alla superficie stessa di essere rigenerata termicamente da eventuali micrograffi superficiali.

Ha una finitura setosa e morbida  e piacevole al tatto opaca ed antimpronte, è anche un materiale antimuffa ed idrorepellente. L’altissima prestazione permette anche una potente resistenza al calore ai solventi e le abrasioni, è un materiale che si può impiegare anche per il rivestimento delle ante.

Quanto costa un top in Fenix?

Il costo può oscillare tra gli 80 ed i 220 euro al metro lineare  in base alla finitura e per profondità standard.

Abbinamenti e stile per top in Fenix

Le superfici in Fenix solide e setose abbinate ad elementi in vetro opaco definiscono sempre un carattere raffinato e conviviale , si sposano molto bene con le finiture color cemento ed i colori “polverosi” del grigio e del verde salvia. A contrasto  con questo materiale è molto bello l’accostamento  di punti snack realizzati in  in quercia naturale.

TOP CUCINA IN CORIAN

Il Corian è un materiale a base di resine acriliche e minerali naturali come la bauxite, plasmabile attraverso il calore può assumere qualsiasi forma. e raggiungere grandi dimensioni. E’  un materiale dall’aspetto compatto in tutto il suo spessore è impermeabile e può essere realizzato in formati di grandi dimensioni,  ha gli stessi pregi dei piani in pietra  senza i di fetti di un piano in truciolare.

Vantaggi del corian, formati lastre e costo

Uno dei suoi vantaggi è che puo essere installato con giunti invisibili e per questo motivo è molto igienico inibisce la proliferazione dei batteri. Le lastre sono standard in formati  comodi  larghi  fino a 90 cm e lunghi oltre i 300 cm ed il loro costo al metro lineare si aggira intorno ai 300 euro.

I piani di lavoro in corian si prestano perfettamente ad interpretazioni dal sapore industrial  se abbinati a complementi e telai in acciaio e vetro.

TOP CUCINA IN OKITE

L’Okite è una superficie composta  dal quarzo con resina e pigmenti naturali, il quarzo è uno dei minerali tra i più duri al mondo ed il più abbondante in natura.

Oggi abbiamo numerosi prodotti composti e conglomerati che vantano la stessa resa estetica, durezza e resistenza del materiale originario. Sono composti da frammenti lavorati insieme a polveri minerali, resine e pigmenti facendo si che il risultato del prodotto finito sia altamente resistente ai graffi ed estramente duro e inassorbente, garantendo una notevole resistenza agli acidi e alle macchie,  al calore,  ai tagli ed i graffi.

Dimensioni lastre Okite e prezzo

Le dimensioni delle lastre raggiungono dimensioni superiori ai 300cm con spessori da 1,3cm e 3 cm ed in alcune varianti di colore anche di 13,18,e 28 mm, è un prodotto eco compatibile che garantisce l’igiene del prodotto a contatto con gli alimenti. Il prezzo per metro lineare cambia in base allo spessore ed alla profondità e può variare dai 200 ai 400 euro

Lavello integrato e materiali naturali abbinati all’Okite

Un top di OKITE si può scegliere in diverse varianti di colore ,  quando accoglie un lavello integrato abbinato ad un  materiale naturale come il rovere è una bella ipotesi di cucina moderna, Nella versione in bianco offre una brillantezza davvero incredibile e particolarmente indicato per i piani dell’isola.

PIANI CUCINA IN MARMO 

I piani in marmo nelle  infinite declinazioni, vengono utilizzati in ambienti sia tradizionali che moderni, sono di grande pregio estetico, ma vanno protetti con trattamenti specifici.

La caratteristica del marmo è la lucidità che dipende dalla concentrazione dei cristalli che lo compongono, ed il colore che dipende dalla presenza delle impurità minerali all’interno della roccia originaria.

Lunghezza piani in marmo e costi (elevati )

Questa tipologia di piani consente una lunghezza massima di circa  225 o 240 cm e sono generalmente forniti di un trattamento idrorepellente antimacchia, che garantisce la protezione dall’assorbimento di liquidi e  e dallo sporco.

Un pannello per installare un top cucina in marmo ha un costo decisamente elevato che si aggira tra i 300 e gli800 euro al metro a seconda del marmo scelto. Il marmo si presta ad innumerevoli abbinamenti garantendo sempre un mood originale che si coniuga con contesti moderni e vintage. 

TOP CUCINA IN ACCIAIO

L’acciaio inox invece è  un evergreen, un piano  composto da lamiere che vengono lavorate o meglio “piegate” e modellate secondo una forma desiderata, consentento in alcuni casi anche il lavello integrato .

Proprieà e caratteristiche top in acciaio

E’ indistruttibile, igienico, antibatterico, resistente al calore e se inizialmente era utilizzato solo per le cucine professionali, oggi questo materiale viene sempre più spesso usato nelle case “comuni”, perché da un tocco minimal donando luminosità agli ambienti.

Occhio per la pulizia del piano in acciaio

Richiede particolare attenzione all’uso e alla pulizia, per evitare che la superficie si rovini con il calcare presente nell’acqua, può essere comodo utilizzare acqua ed aceto per rimuovere macchie resistenti e  per evitare che la superficie presenti antiestetici aloni . Realizzare un top da cucina in acciaio si rivela piuttosto costoso e fermo rstando che le misure sono fondamentali per definire il prezzo, si può dire che il suo prezzo al metro è di circa 400 euro al metro.

Con questo materiale  luminoso si possono ottenere top di lunghezza massima di 420cm., si può giocare con l’abbinamento di differenti materiali come il legno , il laminato, il  marmo ed utilizzarlo anche per  creare un banco da lavoro freestanding, che crea un’atmosfera particolare e che da vita alla  cucina facendola apparire subito come  quella di uno chef professionista.

PIANO IN GRES,  VETRO e PIETRA SINTERIZZATA

Conosciamo bene la versatilità del gres porcellanato che è in grado di offrire delle texture materiche che si prestano molto bene  a linee contemporanee. Questo materiale composto da una miscela di materie prime naturali come l’argilla , la sabbia e pigmenti ceramici, viene trasformata in granulato e  compattata per poi essere sinterizzata e lavorata in strati sottili.

Resistenza, caratteristiche e costi del piano in gres

Attraverso questo processo produttivo si ottiene un prodotto   di grande impatto visivo, infatti è in grado di imitare alla perfezione materiali pregiati come il marmo e la pietra, è molto resistente e la sua superficie è igienica ed antibatterica, ha una bassissima porosità che lo rende impermeabile ad acqua e vapore e ultraresistente a graffi ed abrasioni.

Il piano di lavoro in gres si pulisce con detergenti neutri anche per rimuovere macchie provocate da sostanze grasse alimentari .

Come abbinarlo?

Possiamo senz’altro abbinare questo materiale al legno  e ad una palette di nuances “polverose”come ad esempio il verde salvia ed il beige in grado di dar luogo a contesti dallo stile raffinato. Questo materiale è versatile  perché può essere impiegato nella creazione   delle ante  prive di maniglia ma dotate di profilo a gola, che garantiscono  perfettamente  un mood minimal.

TOP IN VETRO

Il VETRO funzionale e piacevole al tatto dona un tocco raffinato e superpratico , ha una notevole resa estetica , è ecologico perché riciclabile ed in più non è sensibile ad acqua umidità e calore, e per rimuovere polvere ed impronte è sufficiente utilizzare acqua ed alcol.

 L’utilizzo di piani in vetro da luogo a scenari dall’eleganza essenziale e  dall’aspetto raffinato, molto spesso viene scelto in colori a contrasto con i pensili al fine di sottolineare un look minimal.

SUPERFICI COMPATTE E SOLIDE IN DEKTON E LAPITEC

PIANO DI LAVORO IN DEKTON 

IL Dekton è un materiale ultracompatto  è una miscela molto pregiata di  materie prime per fabbricare vetro, porcellanati di ultima generazione e superfici in quarzo. Si ottiene attraverso il processo di sinterizzazione , oltre ad avere ottime proprietà tecniche ha anche il vantaggio di imitare alla perfezione qualsiasi materiale, e per mantenere il suo aspetto estetico basta pulirlo con detergente neutro . Viene prodotto in lastre di grande formato larghe fino a 140cm. e lunghe 320cm.  e si può ottenere in spessori da 4 a 30mm.

TOP CUCINA IN LAPITEC

Le superfici solide non sono utilizzate solo per piani di lavoro , alcune pietre sinterizzate hanno la capacità di essere impiegate  per  integrare elementi come le piastre  e zone refrigeranti. Il Lapitec è una pietra sinterizzata “a tutta massa” prodotta da materie prime naturali e senza aggiunta di resine, . Assume un aspetto lapideo e la tecnologia gli permette di  realizzare un piano di lavoro con piastra di cottura ad induzione invisibile  ed integrata sotto il top,  un’alta tecnologia brevettata che ci offre grandi lastre  larghe fino a 150cm. e lunghe oltre i 300cm. , in differenti spessori.

SUPERFICIE IN ECOMALTA

Oggi un’accurata ricerca tecnologica ci offre la produzione di una superficie continua ed eco-compatibile  chiamata ecomalta.

Questo materiale innovativo   è  traspirante, ignifugo, impermeabile e privo di resine e cementi, è  un materiale di tendenza  che rende possibile la realizzazione di piani di lavoro performanti ad ambienti cucina di grande fascino. Stabilire un prezzo non è semplice poiché dipende da diversi fattori legati al tipo e ai temi di posa .

 Abbiamo visto come tutti questi materiali hanno mediamente un’ottima resistenza  , è bene scegliere consapevolmente poiché non conta solo la marca ma soprattutto le proprietà tecniche.

STILI TOP CUCINA: SCEGLI QUELLO ADATTO ALLA TUA CASA

 RUSTICO  “ rivisitato”

Abitare in campagna non comporta necessariamente che la cucina abbia un sapore  country, anzi, è ottimale la soluzione che abbina alla solidità del legno massello dal look rustico, finiture moderne e dettagli eleganti dal gusto contemporaneo.

Un tuffo nel passato è la sensazione che viene dalle superfici in legno fiammate e dai toni” bruciati”,  perfetto un top in marmo scuro dalla venatura ruggine che esalta elegantemente i colori del legno , completato  con una grande mensola  ideale per tenere tutto a portata di mano, e  perfetta per appendere  oggetti e pentole magari  in rame.

MODERNO in un “unico ambiente”

Se la cucina ed il soggiorno sono in un unico ambiente, cosa molto frequente nelle case moderne, la cucina a vista è una scelta forzata. Il consiglio  ad esempio è quello di dare continuità a tutto lo stile, scegliendo materiali come il laccato per i moduli della cucina ed il soggiorno  scelto in toni a contrasto ,ed abbinare un top in laminato effetto cemento per ottenere un tocco crudo e spezzare l’omogeneità del legno.

CONTEMPORANEO E CONVIVIALE  per spazi “aperti”

Per chi adora cucinare in spazi grandi e aperti magari condividendo la passione per la cucina e la  preparazione dei cibi, sicuramente è utile scegliere un top in materiali a tutta massa come ad esempio il gres  o la pietra sinterizzata super resistente e facile da pulire , così tutto è sempre perfetto. Gli effetti pietra sono attualissimi ed i materiali che li riproducono sono duraturi, funzionali e bellisimi da vedere.

Abbinato a pensili a vetrina dove l’ordine all’interno è d’obbligo  alleggeriscono la parete , il gres accostato al calore del legno crea un contrasto che da leggerezza a tutto l’insieme rendendo l’atmosfera accogliente e moderna.

NATURAL  dal sapore ” nordico”

Nelle  giovani case moderne spesso nasce l’esigenza di connettere e separare gli ambienti attraverso cucine complete di elementi  a libreria che fanno da divisorio  creando un’atmosfera accogliente e naturale. Spesso sono ambienti molto luminosi che giocano con i contrasti del legno naturale o laccato  bianco , sono perfetti se abbinati a top superpratici in laminato HPL che hanno caratteristiche di praticità e che offrono un’ampia gamma di varianti colore, indubbiamente scelto nella variante legno rende la cucina un ambiente ordinato e dal mood minimalista, aspetto fondamentele da rispettare.

Questo stile improntato sulla semplicità e la funzionalità, racchiude un fascino speciale anche senza risultare troppo appariscente.

CLASSICO CONTEMPORANEO eclettica dal “sapore rétro”

Le case d’epoca restaurate hanno un fascino indiscusso ma a volte inserire una cucina in stile antico

può creare un’atmosfera eccessivamente “piena”, la soluzione ideale è quella di creare una combinazione che sappia mixare il classico ed il moderno. Un insieme ben riuscito è abbinare ante a telaio di una volta , ma rivisitata in chiave minimal , con piano di lavoro in finiture matalliche per un effetto chic e rigoroso, oppure  in ecomalta per una combinazione vincente.

In tal modo si ottiene un mix di materiali e stili che con la scelta di una palette di colori neutri , è ideale per ambienti di ispirazioni rètrò.

Proprio come un vestito anche la tua cucina puo essere “su misura”, trova il materiale che risponde a tutte le tue esigenze poichè i top sono tanto belli da rubare la scena ai mobili . Se poi  hai a disposizione  molto spazio diventa interessante integrare isole e banconi , poichè più appoggi ci sono e meglio è .

 Come non amare la propria cucina? Per molti  spesso diventa il fulcro della casa, il posto migliore dove trascorrere momenti conviviali.

TOP CUCINA OBI

I top cucina OBI sono innumerevoli e a costi contenuti. Dal sito web o in negozio si possono trovare Top cucina in travertino sardo, in pvc, in legno (anche di ciliegio), finitura pietra o in alluminio.

Le misure sono svariate; esempio per il top cucina sabbia finitura pietra si può trovare di 2050 mm x 600 mm x 38 mm mentre il top in ciliegio 28 x 2040 x 600 mm.

I top cucina OBi sono antimacchia, resisenti e facili da pulire (in particolare quello con la superficie in laminato plastico). I colori sono infiniti; dal classico bianco e nero ai colori più vivaci come il color rame, antracite, marrone e ciliegio elegante.

Top cucina Obi prezzi

I prezzi partono da 30,99 euro per il piano in legno truciolato bianco dalle seguenti misure:

Altezza:2,04 m
Larghezza:60,0 cm
Profondità:2,8 cm

Fino ad arrivare a 99 euro per il Top cucina sabbia finitura pietra delle misure:

Altezza:3,05 m
Larghezza:60,0 cm
Profondità:3,8 cm

Top cucina Mondo convenienza

Il top cucina Mondo convenienza non è venduto separatamente dalla cucina, però mentre si configura la propria cucina si può scegliere il top che più piace.

Il top cucina Mondoconvenienza è in laminato, il materiale più diffuso nelle cucine degli italiani. Composto da particelle di legno (classe E 1), rivestito da un foglio di laminato da 0,4 mm plastico HPL ad alta pressione e CHPL.

Oltre al prezzo, uno dei suoi vantaggi è la vasta offerta di colori a disposizione. Ne abbiamo per tutti i gusti: dalle tinte più classiche e tradizionali alle finiture innovative che generano effetti materici che riproducono sia alla vista che al tatto, materiali come pietre e legni. Pratico, resistente ai graffi e alle temperature fino a 180 gradi e anche facile da pulire.Il bordo del piano può essere curvo o quadro.

Top Cucina Leroy Merlin

Il top cucina Leroy Merlin è ideale per chi vuole personalizzare la propria cucina moderna a prezzi contenuti. Leroy Merlin propone una selezione di top in laminato (grigio, bianco, antracite e diversi colori) addirittura in finitura Glitter!

Le misure del top in laminato sono L 304 x P 63 x Sp 3,8 cm oppure L 188 x P 80 cm, spessore 3.8 cm sempre in laminato. I prezzi del piano in laminato vanno dai 59 a 99 euro al pezzo. Per quanto riguarda invece il piano Leroy in quarzo i prezzi salgono; dai 269 ai 369 euro al mt.

PIANO CUCINA IKEA

I top cucina IKEA sono belli, di buona qualità ed economici al tempo stesso. Sono trattati in modo da essere resistenti al lavoro quotidiano. In pronta consegna, i piani lavoro IKEA possono essere in laminato, quarzo, legno massiccio e impallicciatura spessa.

Ho parlato spesso delle cucine IKEA e come da foto risultano sempre splendide. Il piano di lavoro IKEA più economico è il LILLTRÄSK a soli 29 euro i piani in quarzo invece hanno il costo di 350 euro al metro mentre quelli in legno massiccio costano tutti 175 euro al metro (sono resistenti e durevoli) .

Top cucina Bricoman

I top cucina Bricoman sono di diverse misure, materiali e colori. I più venduti sono quelli in legno truciolare (diverse finiture come il marmo di carrara, legno color antracite e grigio pietra). Il prezzo va ad unità, come ad esempio il piano lavoro in legno grigio 300 x 60 cm a 64 euro oppure in finitura granito baverio 204 x 60 cm a 29 euro.

Se vuoi un preventivo personalizzato per ristrutturare la tua casa oppure ricevere un progetto online 2d o 3d per rinnovare il look di una o + camere (qui trovi i prezzi in base al pacchetto richiesto) mandaci una mail a glamcasamagazine@gmail.com saremo lieti di aiutarti a creare ambienti unici e di design in base al tuo budget e alle tue esigenze.

Testo a cura di FULVIA DEZI

Homestager e Homestylist

cell.3282643424

Redazione articolo a cura di Gloria Gargano titolare di Glamcasamagazine.it

Subscribe so you don’t miss a post

Sign up with your email address to receive news and updates!

Cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Comments Yet.

Previous
Clutter core, la nuova moda di TikTok alla quale guardano i designer
Top cucina e piano di lavoro: scegli quello che fa per te!