Tappeti: consigli per l’uso

PARLIAMO DI TAPPETI 

Sono tanti i motivi per scegliere di avere in casa un tappeto. 

Arricchiscono i nostri interni senza esagerare perché arredano senza rubare spazio. 

Aiutano a definire un’area rispetto al resto della stanza, creando isole, risultano essere sono molto utili negli open space. 

Catturano l’attenzione. Un pavimento in piastrelle fredde di ceramica passa in secondo piano se si usano tappeti o stuoie in stile con l’arredamento. 

Attutiscono i rumori da calpestio. 

Trasmettono accoglienza e confort al tatto. 

Altre qualità? 

Possono essere i protagonisti dell’ambiente se colorati o di design oppure fare da sfondo per dare risalto all’arredo, se neutri o tono su tono con il pavimento. 

E poi c’è un tappeto per ogni stile. Quindi un vastissima scelta sulla quale contare. 

L’unica raccomandazione è mantenere le proporzioni. Stonano se scelti troppo piccoli. Ingombrano visivamente se si esagera con la dimensione. 

Possiamo anche spingerci oltre il solo tappeto e accostare, sovrapporre e stratificare. 

Accostare ad esempio tappeti per crearne uno grande. Se il tappeto che ci piace ha dimensioni inferiori rispetto all’area che dovrà coprire perché non accostarne due o tre o quattro. Potrebbe essere ad esempio la soluzione per dar vita ad un pavimento poco interessante. 

Oppure possiamo stratificarli. Adagiate sul pavimento un tappeto ampio ed aggiungete sopra un tappeto più piccolo di differente trama, colore o materiale. 

E poi sovrapporre. Due o tre tappeti sovrapposti a formare una figura geometrica irregolare. Possono essere tutti tappeti dal colore neutro, oppure si può coordinare tappeto neutro e tappeto a fantasia. Scegliere comunque tappeti sottili, a tessitura piatta. 

Nei corridoi e negli ingressi. Possono susseguirsi tappeti, anche appena sovrapposti e in modo irregolare. Dovrà solo essere mantenuto un filo conduttore comune, la trama, il colore, il motivo. 

Pulizia 

Un ottimo igienizzante per tappeti è il bicarbonato di sodio, da distribuire con una spazzola a setole morbide. Va lasciato agire per almeno otto ore. Poi aspirare il tappetto sotto e sopra. 

Loredana Gazzola – www.homendco.it 

Subscribe so you don’t miss a post

Sign up with your email address to receive news and updates!

Cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Comments Yet.

Impianto elettrico: normativa, costi e detrazioni 2019-2020

Impianto elettrico: normativa, costi e detrazioni 2019-2020

Posted on
Arredare un bagno piccolo: + 40 idee

Arredare un bagno piccolo: + 40 idee

Posted on
Lampade Ikea: illuminazione decor 2020

Lampade Ikea: illuminazione decor 2020

Posted on
Previous
Guida di sopravvivenza per chi vive in affitto
Tappeti: consigli per l’uso