Stile giapponese, come arredare casa con un mood orientale

Posted on

Lo stile giapponese piace. L’oriente da sempre affascina gli occidentali e spesso è in particolare proprio lo stile giapponese ad incuriosire e stimolare la creatività degli italiani.

Arredare casa in stile giapponese è un trend in crescita, vediamo quindi assieme come riuscirci al meglio, senza necessariamente stravolgere l’attuale assetto di casa nostra. Spesso infatti per adottare un mood orientale non serve necessariamente riarredare completamente casa, possono bastare singoli elementi scelti e posizionati con cura e dei piccoli dettagli.

Uno stile orientale contemporaneo, spesso definito da alcuni arredatori anche come minimal zen, prevede linee pulite ed essenziali, la scelta di colori neutri e di materiali naturali e se la metratura di casa lo consente la presenza di ampi spazi aperti.

Questo stile è tra i più in voga del momento, come detto è caratterizzato da grande pulizia ed essenzialità, ma questo non significa affatto che sia facile da replicare. Spesso lavorare sulla sottrazione, si rivela, in particolare per noi italiani, molto più difficile che farlo sull’addizione. Eliminare il superfluo e puntare ad un’essenzialità che sia veramente pulita ed elegante richiede una buona dose di gusto e anche un bel po’ di autodisciplina. I risultati però possono ricompensare, regalando belle soddisfazioni.

Cosa imparare dallo stile giapponese

Quello che ci può insegnare lo stile giapponese è che nell’interior design non si deve ricercare solo il bello, ma anche il benessere di chi li spazi li abita. Il giusto arredamento e più in generale le scelte di stile di uno spazio possono aiutare nella ricerca di pace e serenità.

Il design orientale non è però basato solo sulla filosofia, ma sa anche essere molto funzionale, ad esempio con soluzioni salva spazio molto interessanti. Non dimentichiamo che le case in Giappone, specie nelle grandi città, spesso hanno metrature veramente limitate e questo ha portato i designer nipponici ad ingegnarsi non poco, ideando soluzioni che possono senza dubbio dare interessanti spunti anche a noi.

Altro tema importante, quando si arreda casa è senza dubbio il budget. Si potrebbe pensare che soluzioni minimali, siano anche economiche, ma non è detto sia sempre così. Ripulire casa dagli eccessi, le regalerà un look essenziale, ci aiuterà a tenerla pulita e in ordine, ma se il nostro approccio minimal punta comunque sulla scelta di elementi di alta qualità, non è detto sarà particolarmente economico.

Ci sono tanti elementi orientali che possono trovare spazio nelle nostre case, pensiamo al bambù o magari ad un bel bonsai. Dei vasi, una carta da parati a tema, armadi a muro e pochi essenziali arredi possono fare il resto.

Se poi vogliamo sposare fino in fondo le tecniche giapponesi per arredare casa e magari cerchiamo idee per organizzare e dividere gli spazi, anche porte e pareti scorrevoli possono senza dubbio essere interessanti.

Importante è poi non avere mai paura di creare delle contaminazioni, mantenendo elementi occidentali o magari spiccatamente italiani e integrando anche suggestioni dal mood orientale. Due stili possono convivere e dialogare con successo, l’importante è non esagerare con troppi elementi dissonanti.

Lorenzo Renzulli

Subscribe so you don’t miss a post

Sign up with your email address to receive news and updates!

Cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Comments Yet.

Impianto elettrico: normativa, costi e detrazioni 2019-2020

Impianto elettrico: normativa, costi e detrazioni 2019-2020

Posted on
Arredare un bagno piccolo: + 40 idee

Arredare un bagno piccolo: + 40 idee

Posted on
Lampade Ikea: illuminazione decor 2020

Lampade Ikea: illuminazione decor 2020

Posted on
Previous
CABINA ARMADIO DIETRO AL LETTO
Stile giapponese, come arredare casa con un mood orientale