Recycling Beauty a Milano

Ultima modifica 06/12/2022

A Milano, presso la Fondazione Prada, si potrà visitare fino al 27 febbraio 2023 l’interessante mostra  “Recycling Beauty”.

Il tema dell’esposizione è quello del riuso, ovviamente creativo. Si parla molto di recupero e riuso creativo e funzionale di elementi, di evitare gli sprechi, di riciclare i rifiuti e di altri approcci ad uno stile di vita più sostenibile, ma difficilmente nel farlo si pensa all’arte.

È possibile non solo ispirarsi, come si è sempre fatto, ma riutilizzare elementi dell’arte antica, come quella greca e romana?

Si possono riutilizzare opere del passato inserendole in contesti più vicini a noi. Si è già fatto in passato qualcosa del genere?

Attraverso “Recycling Beauty” si cerca di dare risposta a queste domande, con l’esposizione di 50 opere provenienti da tutto il mondo. Ci sono pregiati pezzi che provengono, ad esempio, dai Museo Vaticani, dagli Uffizi e dal Louvre.

Il riuso di antichità greche e romane in contesti post-antichi, dal Medioevo al Barocco non è stato qualcosa di raro. La sensibilità in merito in seguito è cambiata notevolmente e quell’approccio è stato per certi versi volutamente dimenticato.

L’originale mostra, curato da Salvatore Settis, Anna Anguissola e Denise La Monica, è stata allestita su progetto dello studio Rem Koolhaas/OMA e offre spunti decisamente interessanti sul riuso dell’antico.

Spesso si tende a gestire l’arte antica, o comunque quella del passato, come un bene da tutelare, questo è giustissimo, le opere vanno preservate, ma questo non significa piazzarle in una teca e poterle solo ammirare da lontano, in modo freddo e decontestualizzato.

Poter dialogare con le opere e in un certo sento riciclarle o comunque riusarle, anche in contesti diversi, permette di tenerle vive, di dare loro nuovi significati e forse anche di capirle e apprezzarle di più. Non si tratta di una ricerca semplice, meno che mai banale, ma di un terreno complesso da affrontare. “Recycling Beauty” prova a farlo e senza dubbio nel tentativo offre spunti molto interessanti, ad esempio ai creativi, ma anche a chi si occupa di allestimenti e a tante altre figure, oltre che ai semplici curiosi e appassionati di arte, storia e bellezza.

signature

Cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Comments Yet.

Previous
Art Nouveau: la guida completa
Recycling Beauty a Milano

Su questo sito utilizziamo strumenti di prime o terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.