Quale colore scegliere per le pareti della tua casa in base allo stile dell’arredamento

Quale colore scegliere per le pareti della tua casa? Spesso si tende a sottovalutare troppo il colore delle pareti, pensando che una mano di bianco vada bene per tutta la casa. Si tratta di un errore grave. Il colore influenza i nostri stati d’animo e contribuisce a creare ambienti maggiormente allineati ai nostri gusti e al nostro carattere. I giusti colori per le pareti permettono di giocare con abbinamenti e contrasti con i mobili e dare sfogo alla nostra creatività. Non sempre però scegliere quale colore usare per le pareti di casa è facile, le possibilità sono praticamente illimitate e gli errori sempre in agguato, ecco quindi qualche semplice consiglio pratico per riuscirci al meglio.

Molti faticano a trovare dei colori per le pareti, se hanno un arredamento moderno e in molti casi finiscono per optare per un semplice, ma in molti casi fin troppo banale, bianco. Una buona idea può essere quella, prima di fare scelte affrettate, di lasciarsi ispirare da siti come Color Market, dove poter capire quanto ampia e diversificata sia la scelta di colori a disposizione per la propria casa. 

Il mondo del colore è un mondo più complesso di quanto si possa immaginare in cui, da qualche anno a questa parte, svolge un ruolo molto importante l’aspetto legato all’effetto decorativo delle pitture. Ecco perché Color Market ha deciso di investire nella realizzazione di un ampio e moderno show-room in cui potrete vedere e toccare con mano i vari effetti che si possono ottenere con le pitture.

Se lo stile dell’arredamento di casa vostra è moderno, sarà quasi sicuramente caratterizzato da elementi con linee pulite e leggere, in questo caso una scelta trendy per le pareti potrebbe essere quella dei toni del verde, come il colore salvia o un grigio-verde un po’ retrò, che bene si abbina con i mobili bianchi, magari laccati. Per un effetto ottimale il verde delle pareti (o anche di una sola parete) andrebbe poi richiamato anche con alcuni accessori, come ad esempio i cuscini del divano, che possono essere a tinta unica, con fantasie geometriche o con foglie e fiori.

Quale colore scegliere per le pareti di una casa moderna

Hai scelto un arredamento moderno, ma dai toni caldi? Anche in questo caso nessun problema, una soluzione ottimale c’è. Una o più pareti verde acqua possono ravvivare l’ambiente, donargli personalità e anche profondità. Una scelta azzeccata quindi anche per le case non molto grandi.

Per chi preferisse tinte più neutre, vanno benissimo gli ormai classici tortora, un beige o un cipria. Se anche i mobili sono chiari e piuttosto neutri il rischio potrebbe essere però di ottenere un effetto finale un po’ piatto, in questo caso si potrebbe giocare su una parete con della carta da parati o magari con delle piastrelle ad effetto puzzle.

Per chi in casa ha un arredamento classico, senza dubbio i toni neutri e magari chiari possono essere una buona scelta, ma si può anche osare un po’ di più, ad esempio con un rosso bordeaux molto scenografico, perfetto per incorniciare e valorizzare mobili antichi o comunque dalla foggia classica.

Un altro colore interessante, che permette di scaldare subito l’ambiente è il giallo, da scegliersi però in una tonalità morbida, con un po’ di beige o declinato verso un avvolgente cipria. In questo caso per avere un po’ più di movimento si possono usare degli accessori rossi o con altre colorazioni vivaci.

Per chi ama gli abbinamenti arditi, ottime soddisfazioni possono venire poi dall’accostamento di grigio (anche scuro) e beige, capaci di dare movimento e profondità ad ogni casa.

Per le case arredate con uno stile romantico e magari un po’ decadente, che strizza l’occhio allo shabby chic o al gusto britannico, colorazioni come il lavanda o il viola, scelte per le pareti possono valorizzare le linee dell’arredo, per chi non fosse convinto, una valida alternativa è rappresentata anche in questo caso da un tenue verde salvia.

Quale colore scegliere per le pareti di casa, errori da evitare

Le possibilità sono molte, dopo questi consigli che spero si riveleranno utili, vorrei anche accennare ad alcuni errori che sarà sempre bene evitare. Il primo, come detto è quello di scegliere il bianco o un anonimo giallo, azzurrino o verde chiaro per tutta la casa. Queste colorazioni anonime certo non la valorizzano. Meglio optare per tinte un po’ più decise.

Un altro errore comune è quello di usare colori troppo scuri o di scegliere le stesse tinte dei mobili, l’effetto di chiusura e monotonia potrebbe diventare opprimente. Fare degli abbinamenti va bene, ma anche qualche contrasto spesso serve a dare più equilibrio e respiro.

Un altro errore banale, ma frequente è quello di usare lo stesso colore, o comunque le stesse tonalità, per tutte le pareti di tutte le stanze. Pareti di colore diverso possono dare più profondità e le diverse stanze di casa hanno destinazioni d’uso diverse, pertanto meritano diverse colorazioni. Un colore molto acceso, ad esempio, può andar bene per il soggiorno o la cucina, ma andrebbe evitato in camera da letto.

Un altro errore nel quale molti cadono è quello di affidarsi al fai da te. Oggi esistono strumenti che permettono di tinteggiare casa in autonomia con buoni risultati, senza particolari sforzi, ma se non avete la minima idea di cosa state facendo, senza dubbio sarà meglio affidarsi a dei professionisti per evitare un effetto finale approssimativo e con ogni probabilità molto deludente.

Infine, anche se abbiamo dato diversi consigli, vi invitiamo a seguire soprattutto il vostro gusto personale. Siete voi che dovrete vivere ogni giorno in casa vostra e la cosa più importante è che piaccia a voi e vi faccia sentire bene, a vostro agio, soddisfatti e felici.

Cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Comments Yet.

Previous
Come nasce un progetto di ristrutturazione casa: la moodboard di interior design
Quale colore scegliere per le pareti della tua casa in base allo stile dell’arredamento

Su questo sito utilizziamo strumenti di prime o terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.