Linoleum: cos’è, come si posa e prezzi

TRA I PAVIMENTI : IL LINOLEUM 

Sto valutando con una cliente i materiali per parte dei pavimenti per arredare la sua casa moderna. Tra le numerose alternative ho proposto il pavimento linoleum. In questo post vi spiego cos’è il linoleum e perchè sceglierlo!

A cosa state pensando lo so, tornano alla mente i pavimenti delle strutture pubbliche, degli asili, delle scuole, addirittura quelli degli ospedali. Si perché per tanti anni li è rimasto confinato. Un materiale modesto, adatto ai grandi spazi, molto resistente e di facile manutenzione. Sottovalutato e sminuito spesso E tra l’altro sempre confuso con vinile o pvc. 

pavimento linoleum

COS’E’ IL LINOLEUM, VIZI E VIRTU’ 

Il linoleum è un materiale composto da elementi biodegradabili, olio di semi, resine vegetali, farina di sughero, polvere di legno, juta e pigmenti coloranti naturali. 

Nulla a che fare con gomma, vinile o pvc che invece sono materiali sintetici e di fattura decisamente più economica. 

Il linoleum fa parte della categoria dei materiali resilienti cioè flessibili, malleabili, duttili e plasmabili. E’ di basso spessore, non rigido, in grado di rispondere alle sollecitazioni, senza rompersi. 

Può essere scelto per la realizzazione di rivestimenti nuovi oppure in caso di ristrutturazione essere la soluzione per rinnovare velocemente vecchi pavimenti, senza rimuoverli. 

pavimenti linoleum

Vizi 

In reatà non sono vizi ma aspetti da non sottovalutare durante la posa. Se un pavimento in linoleum viene steso su un fondo non piano e irregolare saranno evidenti a opera finita i difetti del piano di posa. Inoltre, dovrà essere posato a regola d’arte per non rischiare che si verifichi umidità sotto il pavimento. 

Virtù 

I pavimenti in linoleum sono: 

– ecocompatibili ed esenti da emissioni nocive; – fonoassorbenti (quindi attutiscono i rumori da calpestio) ed hanno buone capacità come isolante termico.; – robusti, duraturi e resistenti all’usura; – impermeabili; – antibatterici e antistatici, perché respingono polvere e sporco; – disponibili in una vasta gamma di colori e texture; – morbidi e piacevoli al tatto; – pratici perché consentono una facile pulizia. 

La posa avviene in modo semplice e svelto ed è possibile anche su pannelli radianti. 

MODI DI POSA 

Il migliore risultato si ottiene sempre e comunque quando la posa è eseguita da maestranze esperte. 

Può essere in rotoli o con piastrelle ad incastro maschio-femmina. 

L’accortezza per entrambi i modi è quella di avere come base di partenza un fondo perfettamente piano. 

Nel caso di posa su pavimenti esistenti 

– lavare con cura il pavimento per eliminare residui di grasso e sporcizia – stendere prima un massetto autolivellante che corregga le eventuali irregolarità. 

Posa in rotoli. 

Avviene ad incollo, con sigillanti atossici e naturali, facendo aderire il materiale al fondo poco alla volta, per evitare la formazione di bolle. Il rivestimento viene poi termosaldato perché diventi monolitico. 

Posa con piastrelle 

Si tratta di piastrelle multistrato composte da un’anima in legno (strato idrorepellente, generalmenete HDF), da una base in sughero (strato fonoassorbente) e da uno rivestimento di linoleum (strato superiore di finitura). 

Si posano ad incastro una alla volta. L’incastro è invisibile e garantisce insieme una posa sicura senza colla e l’uniformità del risultato. 

Tra fondo e pavimentazione è sempre consigliata l’interposizione di un materassino isolante in schiuma. 

Per esaltarne bellezza e percezione andrà stesa una cera ecologica. 

Vantaggi nella posa rispetto ad altro tipo di pavimento 

– Modesta propagazione delle polveri durante l’installazione – Tempi brevi; – Terminata la posa è pronto per l’uso. 

COME PULIRLO E IGIENIZZARLO 

La superficie è completamente liscia e senza linee di fuga quindi estremamente facile da pulire. 

Per la pulizia quotidiana: 

– rimuovere e aspirare la polvere 

– lavare la superficie con un panno in microfibra ben strizzato ed un detergente neutro; 

– evitare i ristagni d’acqua. 

COLORE O TEXTURE 

Ci sono tanti colori tra cui scegliere e svariate texture che riproducono effetti e motivi geometrici, anche di vecchie piastrelle, scritte e decori. 

Io però un pavimento in linoleum lo vedo solo in tinta unica ed intensa, in dichiarato contrasto con tutto il resto. 

PERCHE’ LO METTO TRA I MIEI PREFERITI 

Perché è green. Il linoleum è un materiale ecologico e naturale al 100%

Perché è funzionale. Risponde pienamente alle esigenze di una casa. E’ di bell’aspetto, ha buona resistenza ed è comodo da pulire. 

Perché inventa nuovi spazi. Sorprende. Ricorda l’omogeneità che sanno creare resina o microcemento, grandi campiture uniformi che definiscono con chiarezza le stanze. 

Perché fa stile. Usato in colorazioni sature esalta le differenze. Ha un carattere dinamico, mette ordine nello spazio e conquista l’attenzione. 

Loredana Gazzola – www.homendco.it 

Subscribe so you don’t miss a post

Sign up with your email address to receive news and updates!

Cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Comments Yet.

Impianto elettrico: normativa, costi e detrazioni 2019-2020

Impianto elettrico: normativa, costi e detrazioni 2019-2020

Posted on
Arredare un bagno piccolo: + 40 idee

Arredare un bagno piccolo: + 40 idee

Posted on
Paraschizzi per la cucina moderna: quale scegliere?

Paraschizzi per la cucina moderna: quale scegliere?

Posted on
Previous
Top 5 libri: consigli su cosa leggere durante la quarantena
Linoleum: cos’è, come si posa e prezzi