Parquet: 5 motivi giusti per scegliere il legno

Posted on

È uno dei classici intramontabili dell’arredamento da interni, un componente che conquista sia chi predilige uno stile classico che le giovani generazioni che ricercano la modernità: merito del legno, materiale versatile come pochi altri, e degli effetti che si possono creare con listoni, listelli o listoncini di parquet, a seconda delle dimensioni scelte per la pavimentazione.

Parquet Iperceramica

Sul sito di IperCeramica, la catena di negozi prima in Italia per queste forniture, ci sono ad esempio circa 50 differenti soluzioni di parquet,perandare incontro a ogni tipo di esigenza di gusto e stile dei clienti.

Ma quali sono i “segreti” di questo elemento e perché continua a essere preferito rispetto ad altri materiali? Ecco 5 motivi che spiegano i vantaggi del parquet.

Versatilità e personalizzazione del parquet

  1. Versatilità.Lo abbiamo accennato in precedenza: il parquet riesce a liberarsi dalle “regole” e non si riduce all’abbinamento a uno stile unico, perché è evergreen, sempre alla moda e può diventare contemporaneo o classico a seconda delle scelte complementari che faremo.

Sul mercato, poi, possiamo scegliere tra un’ampia serie di tipologie, qualità, e dimensioni che rendono questo elemento adattabile a ogni spazio domestico, con possibilità ulteriori di personalizzazione date dalla verniciatura o dalle gamme di colore: esistono listoni con effetto invecchiato, altri che richiamano un look industriale, quelli neutri e naturali. I pavimenti sono quasi infiniti e possono essere “aggiornati” anche in un secondo momento.

Credits Pinterest

Eleganza

  • Eleganza. È forse il vero tratto distintivo del legno e del parquet: l’aspetto finito di un pavimento così realizzato trasmette grandiosità e una posa professionale dei listelli regala una sensazione di pace allo sguardo, senza fughe o interruzioni che possono distrarre gli occhi.

Grazie alle differenti tipologie di legno, alla varietàdelle tecniche di posatura, all’infinità di finiture e scelte nei colori, ogni parquet è praticamente unico e singolare, diverso dagli altri; ogni persona può creare la soluzione che più si avvicina ai propri desideri e realizzare così un ambiente davvero personale e su misura.

Questo rivestimento si adatta poi a ogni contesto: può rendere più prezioso i piccoli appartamenti o dare un tocco di raffinatezza a grandi saloni; è adatto per gli arredi interni classici, ma si adatta anche ai loft con un’impronta industrial; è chiaramente perfetto per le case in stile shabby chic o le ville di campagna, ma non stona mai neppure nelle stanze delle grandi metropoli.

Inoltre, la presenza della pavimentazione in parquet impreziosisce l’appartamento, che acquista valore anche in termini meramente economici (fattore mai trascurabile).

Posa e installazione del parquet

  • Gestibilità.Al contrario di quanto si possa comunemente ritenere, installare, gestire e curare un pavimento in parquet non è poi così complicato, e non va trascurato un elemento di sicurezza: il legno è un elemento organico ed è ritenuto salutare per l’uomo, soprattutto per i casi di allergie, perché pernaturalità non elettromagnetica attrae meno polvere o fattori allergeni che viaggiano con la polvere e possono causare allergie.

La posa del parquet è poi operazione semplice quando eseguita da ditte specializzate o artigiani competenti, che possono anche ricreare effetti visivi particolari sfruttando le personalizzazioni rese possibili da formati, disegni e bordi: dai listoni di dimensioni grandi ai listelli che possono essere usati per l’aspetto a spina, fino a quelli “su misura”, ognuno troverà la soluzione più adatta alle proprie esigenze e gusti.

Grazie agli sviluppi nel settore, poi, non è problematica neppure l’installazione e la gestione del parquet in ambienti apparentemente complessi come cucina e bagno:la scelta delle giuste essenze e l’uso di specifici trattamenti consentiranno di espellere più facilmente l’umidità di queste zone, consentendoci di portare il calore e l’eleganza del legno in tutta la casa senza insidie.

Una volta installato, poi, bisogna rispettare semplici regole per eseguire una manutenzione efficace: in particolare, usare detergenti neutri e non aggressivi, che possano pulire rapidamente e non intaccare il materiale.

Resistenza e durata del parquet

  • Durata. Il legno è fatto per durare nel tempo e ce lo confermano i pavimenti dei castelli di tutta Europea o le antiche case signorili: nonostante l’umidità, il giusto tipo di materiale può resistere e anzi assumere connotazioni ancora più belle e caratteristiche.

Tutto sta nello scegliere la giusta base di partenza: ad esempio, per le zone più umide e critiche come cucine o bagni serviranno legni come teak o iroko, più resistenti alle modificazioni causate appunto dall’umidità e dal calore; negli altri ambienti, invece, è possibile installare anche legni pregiati e più teneri e porosi.

E non bisogna preoccuparsi troppo neppure delle rotture: in qualche modo, i danni sul parquet possono apparire meno irreparabili rispetto a quelli che accadono, ad esempio, se un oggetto pesante cade supavimenti in gres o laminati: se in questi casi comparirà la pasta interna della piastrella, l’anima del parquet è sempre naturale.

Inoltre, nei casi più critici, il pavimento si può carteggiare e levigare più volte, a secondadello strato nobile di legno, rinunciando a circa 2 millimetri per ogni ciclo eseguito.

Collegato al tema della durata c’è anche un elemento di sostenibilità da non trascurare: il legno è un materiale naturale, da trattare solo con unicamente con oli e cere naturali, ed èquindi perfetto per le persone chesono attente sia all’impatto ambientale (che si accerteranno sempre in fase preventiva dell’origine e della provenienza del legname scelto) che alla propria salute, anche perché questa pavimentazione garantisce isolamento termico e acustico per le eccellenti proprietà isolanti della materia prima.

Estetica e design

  • Estetica. Chiudiamo col motivo più immediato: il pavimento in parquet è bello, cattura gli sguardi, contribuisce a creare un’atmosfera calda, porta la natura all’interno della casa, rende ogni stanza più lussuosa e diventa un vero e proprio complemento di arredo.

Anche i piccoli, inevitabili danni del tempo e difetti diventano in qualche modo caratteristici: un parquet segnato resta sempre più bello da vedere di una piastrella rotta e al massimo assumeun’aria vissuta e quasi “umana” e non sarà mai soltanto un semplice rivestimento.

Le sensazioni non solo soltanto visive, perché il legno è “davvero” caldo e passeggiare a piedi nudi su queste superfici, mai fredde, è un’esperienza davvero piacevole (soprattutto se usiamo un sistema di riscaldamento radiante a pavimento).

Allora, cosa ne pensi?

La redazione

Subscribe so you don’t miss a post

Sign up with your email address to receive news and updates!

Cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Comments Yet.

Impianto elettrico: normativa, costi e detrazioni 2019-2020

Impianto elettrico: normativa, costi e detrazioni 2019-2020

Posted on
Top 10: serie TV da vedere assolutamente durante la quarantena

Top 10: serie TV da vedere assolutamente durante la quarantena

Posted on
Arredare un bagno piccolo: + 40 idee

Arredare un bagno piccolo: + 40 idee

Posted on
Previous
IKEA armadi e guardaroba: modelli, misure, colori e prezzi
Parquet: 5 motivi giusti per scegliere il legno