Mercato immobiliare residenziale: quali sono le prospettive per il secondo semestre 2024? 

Il mercato immobiliare residenziale è uno dei quattro segmenti principali del mercato immobiliare (gli altri sono quello commerciale, quello industriale e quello agricolo); esso fa riferimento a tutti i beni immobiliari che sono destinati all’uso abitativo e quindi riguarda persone o famiglie che sono intenzionate ad acquistare, vendere o ad affittare una casa, un appartamento, una villetta ecc. 

Il periodo che va dal 2011 al 2021 non è stato particolarmente positivo per il mercato immobiliare residenziale; se poi si considera soltanto il biennio 2020-2021, segnato dalla pandemia da Coronavirus, si può quasi parlare di crisi.

A partire dal 2022, però, le cose sono progressivamente migliorate e attualmente le proiezioni sono particolarmente positive, in particolar modo per quanto riguarda il mercato immobiliare di Firenze e quelli di Milano, Roma e Venezia come spiegato recentemente da Santino Taverna, presidente FIMAA (Federazione Italiana Mediatori Agenti Affari). 

Vediamo quindi quali sono le prospettive generali per il secondo semestre 2024. 

Mercato immobiliare: quali prospettive per il secondo semestre 2024? 

Una recente indagine realizzata da FIMAA in collaborazione con Confcommercio – che ha analizzato i dati relativi al primo quadrimestre 2024 – ha mostrato un’accresciuta fiducia delle famiglie italiane a livello economico e sono molte quelle che stanno progettando l’acquisto di una nuova casa

Secondo le stime effettuate, saranno circa 710.000 le compravendite immobiliari nel periodo gennaio-dicembre 2024, un numero sostanzialmente simile a quello del 2023. 

Il report FIMAA-Confcommercio mostra proiezioni interessanti anche per quanto riguarda il settore degli appartamenti in locazione; si ritiene infatti che la domanda sarà molto forte; il lato negativo è che l’offerta potrebbe non essere in grado di soddisfarla. 

Per quanto la tendenza del mercato immobiliare registri a livello generale un andamento positivo, è opportuno precisare che possono esserci differenze anche molto marcate fra una regione e l’altra e addirittura anche fra una città e l’altra; in alcune zone, infatti, il mercato è particolarmente dinamico, mentre in altre segna il passo. 

Cosa sta spingendo il mercato immobiliare? 

La spinta che si sta registrando sul mercato immobiliare residenziale è legata per lo più al fatto che vi sono notevoli aspettative sulla riduzione del tasso dei mutui edilizi; dal 2021 al 2023 i tassi medi dei mutui sono pressoché triplicati (secondo quanto illustrato dalla FABI, la Federazione Autonoma Bancaria Italiana) passando dall’1,5% al 4,5% circa. Attualmente però gli operatori ipotizzano un calo dei tassi di interesse che porterebbe a una riduzione delle rate dei mutui già in essere (quelli a tasso variabile) e a una maggiore appetibilità di quelli nuovi. 

Un’altra motivazione del miglioramento del mercato immobiliare residenziale è legata alla possibilità di ottenere un buon reddito dalle locazioni

Non mancano poi coloro che sono attratti dalla possibilità di possedere una casa ad alta efficienza energetica (la cosiddetta “casa green”) per risparmiare sulle spese di gestione che negli ultimi anni sono diventate sempre più pesanti, anche per le note vicende geopolitiche. 

Compravendita di immobili: a chi rivolgersi per sapere qual è il prezzo corretto?

Dato che il mercato immobiliare sta mostrando interessanti segni di ripresa dopo anni in cui la situazione è stata piuttosto stagnante, può essere interessante capire a chi rivolgersi per sapere qual è il prezzo corretto di un immobile. Ciò risulta ovviamente importante sia per il venditore che per il compratore, soggetti, com’è normale che sia, con obiettivi diametralmente opposti; l’interesse del primo è infatti quello di ricavare il massimo possibile, mentre il secondo desidera risparmiare il più possibile. La soluzione più equa è quella di una valutazione corretta, imparziale, basata su criteri squisitamente tecnici. 

Esistono diverse possibilità per ottenere una valutazione immobiliare precisa e imparziale, non legata a fattori che potremmo definire “emotivi”. Ci si può per esempio rivolgere a un perito immobiliare, a un’agenzia immobiliare oppure a una società di valutazione; quest’ultima soluzione è però generalmente riservata a compravendite relative a grandi portafogli immobiliari o a immobili a uso commerciale. 

Esiste poi la possibilità delle valutazioni immobiliari online, una modalità rapida e attendibile che può aiutare gli interessati ad avere un’idea piuttosto precisa del valore dell’immobile che intendono vendere o acquistare. Vediamo quindi come funziona quest’ultima soluzione. 

Valutazione immobiliare online: come funziona? 

La stima immobiliare online è una procedura che può precedere operazioni quali la valutazione sul posto da parte di un esperto immobiliare. Avere infatti un’idea piuttosto precisa prima di rivolgersi a un perito o a un’agenzia può essere infatti di notevole aiuto per non avere sorprese. 

La procedura online è piuttosto semplice e rapida, ma il suo livello di attendibilità è notevole. Essa si basa su sistemi digitali che sfruttano algoritmi potenti e precisi e che si avvalgono anche dell’aiuto dell’intelligenza artificiale.

L’accuratezza delle valutazioni immobiliari online è dovuta al fatto che il software non considera pochi parametri, bensì un grande numero di criteri relativi all’immobile (o più precisamente alle sue caratteristiche) e alla qualità della sua ubicazione (vicinanza a centri commerciali, a stazioni di trasporto, a scuole, a parchi e giardini pubblici, sicurezza del quartiere, qualità dell’aria ecc.). 

Non va poi sottovalutato il fatto che i sistemi di valutazione online effettuano comparazioni su un elevatissimo numero di transazioni immobiliari effettuate nel Paese di riferimento. 

Conditio sine qua non per una risposta il più possibile attendibile è che al sistema siano fornite informazioni precise. Quindi, se si ha intenzione di utilizzare un sistema di valutazione immobiliare online, è consigliabile avere a portata di mano tutte quelle informazioni che il sistema richiede: tipologia dell’immobile, numero di stanze, metratura precisa ecc. Più i dati forniti saranno precisi, più attendibile sarà la risposta fornita. 

I software di valutazione immobiliare online richiedono generalmente di fornire la propria e-mail; infatti essi non si limitano a visualizzare il valore dell’immobile, ma invieranno all’indirizzo fornito un report dettagliato di valutazione.

Un aspetto particolarmente interessante è che si può richiedere di essere sempre aggiornati sui cambiamenti di valore dell’immobile che si intende vendere o acquistare; il mercato immobiliare infatti è in continua evoluzione e nel giro di pochi mesi si possono avere rialzi o ribassi delle quotazioni.  

La redazione

signature

Cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Comments Yet.

Previous
Il Ritorno dell’Artigianalità: Il Backlash Contro l’Intelligenza Artificiale nel Design
Mercato immobiliare residenziale: quali sono le prospettive per il secondo semestre 2024? 

Su questo sito utilizziamo strumenti di prime o terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.