Lo Stile Nordico: arreda con stile la tua casa

L’arredamento in Stile Nordico è molto amato e sono soprattutto la sua essenzialità, naturalezza e la sua pacatezza a renderlo insostituibile e pure attuale. Sì, perché permette di ammobiliare casa con grande praticità e sfruttando arredi minimali nelle forme ma decisamente utili e senza rinunciare al calore tipico del nido domestico. Scopriamo in questa guida tutti i segreti dello Stile Nordico, i colori, i materiali must have e perché vale la pena provarlo. 

Perché scegliere lo Stile Nordico

Stile nordico, scandinavo Maison du Monde

Non sbagliamo certamente nell’affermare che lo Stile Nordico potrete sceglierlo semplicemente perché è bello. E´ la verità e lo dimostrano anche le infinite progettazioni di interior designer di grande caratura e che si trovano abitualmente sul web o sulle riviste di settore. Questo stile d’arredo è entrato nel nostro ”vocabolario d’arredo” da circa una decina di anni, ma solo negli ultimi 5 circa lo si è sdoganato pure nei negozi di mobili e sugli e-commerce più famosi. Ad ogni modo, perché quindi scegliere lo Stile Nordico per arredare casa? 

  • sfrutta arredi e complementi naturali, realizzati con materie prime come il legno;
  • dona calore agli ambienti più diversi;
  • predilige la funzionalità e la praticità rispetto ad un mero colpo d’occhio;
  • si presta bene sia ad ambienti ampi che a quelli più piccoli;
  • si può arredare tutta la casa e anche l’ufficio e il negozio con questo stile;
  • oggi online e non sono disponibili infiniti prodotti ad hoc per arredare perfettamente gli ambienti indoor ed outdoor.

Potremmo dilungarci senza dubbio molto di più nell’elencare tutte le peculiari e i vantaggi di portare in casa lo Stile Nordico, ma siamo anche certi che da soli scoprirete subito quali sono i pro e cosa vi ha attirato di questo mood. 

Gli arredi must have dello Stile Nordico

Per poter ammobiliare i vostri spazi domestici e non con lo Stile Nordico è ovviamente necessario munirsi di complementi ed arredi ad hoc. Come detto online e presso punti vendita fisici ce ne sono davvero un’infinità, ma ecco di seguito un elenco esaustivo dei pezzi must have, quelli irrinunciabili per godere di questo stile unico, accogliente e pure romantico sotto certi aspetti. 

Le sedute stile nordico

Per sedute intendiamo sedie ma anche divani e poltrone e sicuramente questi arredi faranno non solo la differenza in casa, ma saranno veri portavoce dello Stile Nordico più autentico. Il legno, come detto, è il materiale topic per eccellenza e anche questi accessori potranno essere scelti nelle essenze legnose più varie, ma meglio se grezze e chiare. Vanno inoltre predilette le sedute dalle linee minimali, rustiche ma compatte e pratiche, ma si potrà anche osare mixando sedie o divani iper moderni ad un arredo tipicamente Nordico. Questo si può fare tranquillamente perché anche molti arredi contemporanei prediligono uno spiccato minimalismo e sono declinati in colorazioni affini a quelle dello stesso Stile Nordico.

“>Scopri su amazon le sedie più vendute stile nordico

I complementi stile nordico

Si sa, anche i complementi d’arredo sono indispensabili per arredare la casa o anche una singola stanza e risultano altrettanto fondamentali per definire al meglio lo Stile Nordico. Tra questi spiccano tappeti, tavolini da fumo, pouf, suppellettili tematici e che magari richiamano non solo le forme tipiche e lineari, ma anche la flora e la fauna del genere. Per esempio potrete scegliere simpatiche statuette con testa di alce, di montone, di uccelli tipici delle terre nordiche e simili. Basterà fare una visita virtuale ai portali più in voga in ambito di complementi d’arredo per rendersi conto di quanta oggettistica a tema è disponibile. Questo fa comprendere anche che lo Stile Nordico è anche versatile e può essere personalizzato davvero moltissimo: la vostra casa sarà unica in pochi e semplici step. 

I tessuti d’arredo stile nordico

Infine prendiamo in esame anche i tessuti d’arredo; questi purtroppo, ed erroneamente, spesso non sono abbastanza considerati ed utilizzati, ma in realtà contribuiscono molto alla definizione dello stile dell’intera stanza. I tessuti d’arredo comprendono tappeti, tende, tovaglie, gli imbottiti come i cuscini, i plaid, le parure da letto, ecc. Tutti questi elementi saranno facili da reperire e senza dubbio quelli che di più risultano affini allo Stile Nordico hanno nuance neutre o pastello.

Via libera al bianco, al panna, all’azzurro, al giallo, al verde e al rosa nelle sfumature più chiare e “zuccherose”, ma ci si potrà sbizzarrire anche con fantasie tipiche realizzate con forme geometriche ripetute all’infinito. Per certi versi potrebbero ricordare le stoffe degli anni ’60, ma al contrario sono protagonisti colori tono su tono o, come detto, molto tenui. 

I colori dello Stile Nordico

Abbiamo accennato ai colori topic dello Stile Nordico ed ora li vedremo più da vicino; non solo, ci siamo concessi anche la libertà di elencare alcune delle peculiarità, o meglio doti, prese in prestito dalla cromoterapia. Questa disciplina olistica associa i vari colori ad emozioni che riescono a suscitare e ad un certo effetto benefico che possono infondere nelle persone.  

I colori neutri

Si tratta di nuance evergreen e facili da abbinare che regalano anche luminosità ed un senso di rigore perfettamente in linea con i dettami dello Stile Nordico. Tra i colori neutri troviamo senza dubbio:

  • il bianco, è vero evergreen e sottolinea la pulizia, l’igiene, il candore, richiama la spiritualità ma emana anche spensieratezza;
  • il beige, è neutro, rilassante, defaticante ma anche caldo, accogliente e conviviale;il panna, è simile al beige ma è più vivace, solare, allegro, discretamente rilassante e pacato;
  • il grigio, è simbolo di raffinatezza, rigore, serietà, rappresenta anch’esso purezza, eleganza e flessibilità.

I colori pastello

Soggiorno stile nordico IKEA

I colori pastello evocano l’infanzia, il romanticismo e hanno un’alare sognante che piace anche agli adulti e non solo ai bambini. Sì, perché con queste tonalità sarà facilissimo decorare ed arredare le stanze dei bimbi, ma anche le camere da letto e il bagno avranno un mood più emozionante e caloroso, ovviamente i colori pastello devono piacere in modo particolare per renderli protagonisti della propria casa. Ad ogni modo, tra i colori pastello ideali per lo Stile Nordico annoveriamo:

  • il rosa, è soave, profondo, rilassante e allo stesso tempo stimola la positività ed è ideale per le donne, è simbolo di raffinatezza, eleganza e pure sensualità;
  • il giallo, è energico, simbolo di luce, di novità, è vitale, stimola la creatività e la concentrazione, inoltre dà il buon umore;
  • il verde, è sinonimo di armonia, richiama la natura, la sua freschezza ed autenticità, è rilassante, stimola benessere e vitalità;
  • l’azzurro, stimola pacatezza, è rassicurante e rasserenante, è maschile ma anche tinta universale sinonimo di regalità e serietà;
  • il pesca, è altrettanto rassicurante, fresco ma anche caldo, avvolgente e stimola creatività e convivialità;
  • il violetto, è simbolo di spiritualità per antonomasia, rilassa e stimola il benessere e la concentrazione. 

I colori preziosi 

Per colori preziosi invece intendiamo l’oro, argento, il platino ed il rame, materiali preziosi e luminosi capaci di dare quel quid in picche non guasta mai e poi caratterizzeranno ancora di più lo Stile Nordico. Esistono ad esempio già in commercio tavoli in legno con gambe laccate oro e bianco, oppure sedie con braccioli verniciati in argento. Ci sono infiniti esempi e anche una sola mise en place scintillante può portare in casa quel tocco luxury che anche il genere Nordico accoglie a braccia aperte. Vediamo qualche “potere emozionale” delle tinte preziose citate:

  • l’oro, è il lusso per eccellenza, è luminosissimo, richiama concetti quali autorevolezza, lusso e ricchezza;
  • l’argento, richiama la magia e l’allude lunare, simboleggia sensibilità ed emotività e anche serietà;
  • il rame, è una nuance ricca di calore, è avvolgente, stimola l’energia vitale ed è ricco di sfumature brillanti e varie;
  • il platino, ricorda un po’,l’oro ma in versione più tenue, è rasserenante ma al contempo stimola la vitalità, è sinonimo di chiarezza e raffinatezza.

I rivestimenti nello Stile Nordico

I rivestimenti sono importantissimi in ogni ambiente e non solo determinano e definiscono lo stile, ma sono anche fondamentali per conferire il giusto grafo di praticità e comfort. Nello Stile Nordico pavimenti e pareti avranno uno stile naturale, autentico per così dire, ricorderanno la natura e sarebbe meglio prediligere pitture e pavimentazioni, carte da parati o decorazioni murali atossiche e realizzate appunto con materiali naturali. Vediamo nel concreto quali accessori scegliere per rendere le stanze domestiche o lavorative perfettamente Nordiche e accoglienti.

I pavimenti

I pavimenti moderni nello Stile Nordico sono per antonomasia e tradizione in legno; un parquet chiaro, meglio se grezzo, sarà l’ideale ma esistono anche alternative accattivanti. Sì, perché purtroppo il parquet in vero legno è spesso costoso e delicato ma in commercio ci sono grès porcellanati che imitano perfettamente il mood del legno, sono più economici e durevoli, non necessitano di particolari cure e sono meno delicato del legno. Oppure si potranno scegliere parquet sintetici e realizzati con un misto di legno e resina o altri materiali, o ancora si potrà ovviare per la moquette. E´ un materiale anch’esso costoso e delicato, non igienico al 100% specie se lo si utilizzerà in stanze di forte passaggio, però dona calore ed è perfetto nelle stanze da letto.

Colori e rivestimenti pareti stile nordico

Le pareti delle stanze arredate in Stile Nordico saranno dipinte con vernici chiare, neutre, oppure intervallate da travia  vista o pietre a vista. Non tutti hanno però al possibilità di avere una casa dotata di questi elementi naturali e per ovviare alla questione si potrà azzardare con l’utilizzo di decorazioni sintetiche, finte. Ci sono infatti tappezzerie o pannelli decorativi che simulano, anche in modo molto realistico e raffinato, pietre, mattoni, cotto, legno e saranno ideali in alcuni punti o angoli della casa.

Non solo, non mancano pietre e pannelli di vero legno da poter installare sulle pareti, ma in questo caso è meglio chiedere un parere autorevole ad un muratore specializzato che saprà dirvi se questa copertura non inciderà sulle pareti e se non creerà umidità di risalita, ecc. Le tappezzerie sono tornate di moda negli ultimi anni e in commercio ce ne sono per tutti i gusti, anche profumate e che eliminano gli odori ed i batteri, ma in generale possono caratterizzare pure gli ambienti in Stile Nordico.

Tra le proposte migliori suggeriamo quelle che presentano trame geometriche tono su tono e giocate con nuance pastello, un po’ come consigliato per i tessuti d’arredo nei paragrafi precedenti. Chi invece vorrà azzardare qualcosa di diverso potrà utilizzare, ma solo per una singola parete e meglio se in bagno, nello studio o nel guardaroba, carte da parati con trame naturali. Via libera quindi a bambù, travi di legno, alberi, foglie, rami innevati, ecc.

A proposito di guardaroba, dietro ad un armadio a vista, o nei cassetti e vani potrete mettere queste carte da parati, o carte tradizionali decorative o da pacchetto, così da dare alla stanza, specie se è giocata solo con bianco o grigio, un’alare più vivace e fresco, rilassante ed armonioso. 

I rivestimenti ceramici

Anche le piastrelle e in generale i rivestimenti ceramici sono protagonisti delle nostre case italiane. E anche se vogliamo dare un’impronta di Stile Nordico è bene sfruttare questo materiale per alcuni punti strategici. Per esempio in cucina, le piastrelle sono perfette come para-schizzi e per armonizzare al mood Nordico meglio quelle total white lisce o bidimensionali rettangolari, molto di moda negli ultimi anni. In alternativa sì a trame simil anni ’60 o ai colori pastello, l’importante è sempre creare armonia progettuale e realizzare dei pendant tra arredi, decorazioni e complementi e suppellettili.

Anche in bagno le piastrelle sono perfette e potrebbe sbizzarrirvi grazie alle proposte sul mercato; molto adatte allo Stile Nordico sono pure quelle chiare con fughe scure a contrasto: molti interior designer sfruttano quelle bianche o comunque tenui da abbinare a fughe colorate per creare, anche in modo low-cost, trame prettamente geometriche e filo-nordiche ma personalizzate e non eccessive. Un’altra idea top è quella di utilizzare, specie per le pavimentazioni, piastrelle ceramiche black&white, abbinamento evergreen amatissimo da sempre e che non stanca mai.

D’altra parte lo stile optical conferisce anche raffinatezza e permette abbinamenti più semplici e meno azzardati cromaticamente. 

Voi avete già scelto i vostri must have in Stile Nordico, raccontateci i vostri progetti e diteci la vostra.

Vuoi arredare la tua casa in stile nordico? Scopri il nostro servizio di interior designer online e richiedi il tuo progetto personalizzato!!

Eleonora Tredici

Cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Comments Yet.

Previous
Come apparecchiare la tavola in stile?
Lo Stile Nordico: arreda con stile la tua casa

Su questo sito utilizziamo strumenti di prime o terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.