Lavanderia con mobili Ikea low cost per spazi piccoli

Posted on

Il sogno di chi si occupa dell’ordine in casa è quello di avere una stanza da destinare a lavanderia, dove lavare, stendere, piegare, stirare, tutto li. Una stanza dedicata che permetta il lusso di non avere ceste di panni o stendini in giro per casa. Oggi vediamo come creare uno spazio dedicato alla lavanderia, anche con mobili e strutture componibili Ikea. Tante soluzioni low cost ed economiche del catalogo ikea 2020 per sfruttare gli spazi nel migliore dei modi e creare un ambiente funzionale e di design.

Quando disegno penso all’arredamento, ai colori, alle finiture ma anche alla funzionalità che deve avere la casa. Individuo con le partizioni i locali. Al loro interno delimito gli spazi e ad ognuno di essi attribuisco un compito. Questo modo di procedere mi aiuta a costruire in modo razionale l’unità abitativa, i percorsi interni e la collocazione delle aree accessorie alla residenza, quelle aree che devono rimanere defilate ma sono necessarie per la gestione della quotidianità a casa. La lavanderia è una di queste aree. 

Se lo spazio per un locale lavanderia non c’è ne è sufficiente un ritaglio per ottenere una piccola ma grande lavanderia. Piccola in termini di superficie ma grande in termini di aiuto. Uno spazio contenuto può infatti rivelarsi molto comodo e pratico quando è ben pianificato. Addirittura anche bello da vedere. 

Partiamo dall’inizio.

Cosa mettere nella zona lavanderia?

  • Lavatrice. Le dimensione standard sono 60x60x85/90 cm. Ne esistono con carica frontale o con carica dall’alto e di dimensioni ridotte o extralarge. 
  • Asciugatrice. Le dimensione standard 60x60x85 cm. In commercio ne esistono anche di dimensioni maggiori e anche alternative salvaspazio. E’ utilissima per chi non ha a disposizioni lo spazio per stendere i panni. 
  • Ceste, secchi o contenitori per panni; 
  • Un piano di appoggio su cui stirare, anche a scomparsa; 
  • Qualche elemento per stendere e per appendere le grucce; 
  • Mensole o armadietti per detersivi, ammorbidenti, smacchiatori, spazzole ecc. 
  • Un lavandino. Non sempre è possibile. Ma se c’è è meglio, per il lavaggio dei capi delicati. 

Ceste, stendibiancheria e asse da stiro Ikea: foto e modelli

Ceste per lil bucato e lavanderia Ikea: tutti i modelli

Vediamo alcuni esempi di ceste per il bucato. Ikea mette a disposizione nel catalogo tutti i tipi di ceste a partire da quelle classiche in plastica con le maniglie che ci servono per portare il bucato dal cesto dei panni sporchi alla lavatrice. BLASKA è la cesta per bucato e il prezzo è di 4 euro.

Poi ci sono le ceste che servono per tenere il bicato sporco, TORKIS ad esempio è il portabiancheria flessibile sia da interno che esterno in colore bianco con struttura in plastica e cesta in tessuto (lavabile) che sta in piedi ed è pieghevole, quindi comoda da riporre se si ha poco spazio. Inoltre, avendo le maniglie nel tessuto può essere utilizzata anche per trasportare il bucato in lavatrice.

Sono diversi poi i sacchi per il bicato (con o senza supporto) come JÄLL il sacco per bucato con supporto che costa 4,95 euro.

ceste lavanderia ikea

Se si vuole riporre il bucato invece in un mobiletto apposito in bagno o nel ripostiglio si possono valutare di inserire i dacchi per il bucato con supporto SKUBB che costano 13 euro a coppia. Belli da vedere invece sono le ceste per il bucato in vimini rivestite inetrnamente con il tessuto. Di forma rettangolare come il modello BRANÄS di color vimini naturale oppure KNARRA in Pino massiccio intrecciato e rivestita con tessuto poliestere in tinta internamente e fiocco. La sacca interna si prende tranquillamente e la si lava in lavatrice. PLUMSA è il cestello che si può poggiare a dei ganci a parete per tenere spazzole o le lavette e costa 7 euro. FYLLEN è la cesta per bucato trasparente con cerniere di forma tonda e costa 8 euro.

Stendibiancheria e stendini Ikea: da terra con ali o ripiani o da parete

stendibiancheria ikea

Nella lavanderia uno stendino può essere sicuramente utile. In caso manchi lo spazio può andare all’esterno nel balcone o terrazzo (in special modo nella parte più assolata). Gli stendipanni sono generalmente in legno, acciaio, plastica o resina. Quelli di Ikea in particolare, sono in plastica, acciaio e legno. Vediamo quali sono le diverse tipologie di stendibiancheria ikea:

  • Stendibiancheria con ali (da interno o esterno) in plastica pieghevole come il MULIG o FROST (più grande). Sempre come stendino da terra è una bella alternativa il modello BORSTAD in legno con fili spessi che non lasciano pieghe come quelli tradizionali.
  • Stendibiancheria da parete come il BORSTAD in legno, oppure il modello ANTONIUS in acciaio bianco da appendere ad esempio al balcone. GRUNDITAL è lo stendibiancheria da parete in acciaio inox 67×120 cm.
  • Stendibiancheria MULIG a 3 o 4 ripiani, sono i più spaziosi e sono consigliati per una lavanderia un pò più spaziosa.
  • Stenditutto con ganci o mollette utili per appendere i calzini o mutande in aggiunta allo stendino tradizionale. Si può appendere sullo stendino da terra o da parete. La novità Ikea 2020 è lo stenditutto in acciaio inox nero con ganci BORSTAD, è elegante e sinuoso. PRESSA è invece lo stenditutto in plastica colorata con 16 mollette incorporate.
stenditutto ikea

Asse da stiro per una lavanderia completa

Le asse da stiro Ikea sono semplici, pratiche e leggere. Le asse da stiro ikea sono solo 3 modelli:

  • DÄNKA Asse da stiro 120×37 cm con regolazione dell’altezza in acciaio e rivestimento fodera LAGT in tessuto.
  • JALL è l’asse da stiro che si poggia sul tavolo 73×32 cm, leggera e piccola, per una lavanderia piccola va benissimo basta avere dei ganci su cui appenderla.
  • RUTER l’ asse da stiro, bianco, 108×33 cm più piccola rispetto alla prima, più maneggevole.

Cosa tenere a mente prima di creare la lavanderia?

  • Prese di corrente elettrica e attacco idrico. Dove ubicheremo la lavanderia dovranno essere presenti.
  • La rumorosità degli apparecchi durante il funzionamento. Valutare bene le proprie abitudini. Potrebbe essere fastidioso e condizionante avere una lavanderia vicino alla zona notte ad esempio.
  • Le vibrazioni degli apparecchi duranti i cicli di lavaggio e centrifuga. Lavatrice e asciugatrice devono essere affiancate lasciando una distanza di almeno 5 cm. Esistono in commercio tappeti e pedane antivibrazione, queste ultime regolabili e dotate di ruote quindi utili anche per spostare l’elettrodomestico per la pulizia del pavimento. Se si decide, per problemi di spazio, di disporre lavatrice e asciugatrice in colonna non basta impilarle una sull’altra ma è necessario interporre una struttura in grado di assorbire e attutire le vibrazioni dovute al funzionamento, oppure acquistare modelli già predisposti per essere impilati. 
  • L’asciugatrice genera polvere e pelucchi. E’ importante pulirne periodicamente i filtri, asciugare 
  • l’eventuale condensa e mantenere la nicchia in cui è collocata sempre pulita. 

Spazio adatto per creare una lavanderia

Direi uno spazio facilmente accessibile e delimitato. L’ideale sarebbe in un locale in cui ci sia la possibilità di aerazione, per evitare la formazione di umidità. Le soluzioni possibili sono tante. Queste sono quelle che considero più lineari e funzionali. 

Lavanderia in bagno

Abbiamo già parlato di come organizzare lo spazio del bagno con mobili ikea. Se si ha la fortuna di avere due bagni, si potrebbe distinguere il bagno padronale da quello di servizio ed in questo collocare la lavatrice e asciugatrice. Oppure si possono sfruttare le nicchie, gli angoli o creare una sorta di antibagno uso lavanderia. 

Lavanderia nel disimpegno 

Una soluzione azzeccatissima se ben studiata. La lavanderia può essere contenuta in un’armadiatura su misura, chiusa con ante a battente o scorrevoli o a pacchetto. Tutto resta a portata di mano. Ma quando si terminano le faccende tutto scompare. 

Colore della lavanderia

Gli elettrodomestici di norma sono bianchi, quindi la tendenza è quella di completare il vano lavanderia con ante e ripiani bianchi. Inoltre il bianco conferisce luminosità e sensazione di pulizia e spazio. Mi piacciono però anche le soluzione più creative dove le tinte vivaci mostrano invece di mimetizzare. 

Un’altra buona soluzione è il legno multistrato, chiaro, sottile e leggero. 

Bene. Individuato lo spazio dove creare la lavanderia e quali interventi idraulici o murari fare eventualmente, andiamo a scoprire quali sono le soluzioni low cost proposte da IKEA.

Mobili e sistemi componibili Ikea per la lavanderia perfetta

La lavanderia Ikea è super acessoriata, organizzata e strutturata al millimetro. Partiamo dalle strutture componibili. Le strutture componibili su cui poter realizzare e impostare la propria lavanderia sono:

  • la serie ALGOT (che si può comporre delle dimensioni che si prediligono con mensole, cestelli in rete, ripiani, guide da parete e portapanni). Algot è un sistema pensato proprio per inglobare la lavatrice (o asciugatrice o addirittura entrambe), e quindi per sfruttare al meglio gli spazi.
  • la serie MULIG (con stand e bastone appendiabiti, stendini e stendibiancheria a più ripiani)
  • la serie JONAXEL (sistema componibile che mixa elementi di base di tutti i tipi, con scaffali, scaffali con cestelli (anche a rete o in tessuto con e senza rotelle) Queste strutture resistono all’umidità, quindi sono adatte anche al bagno e alla lavanderia.

algot lavanderia ikea

Testo realizzato da Loredana Gazzola- interior designer in collaborazione con Gloria Gargano

Subscribe so you don’t miss a post

Sign up with your email address to receive news and updates!

Cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Comments Yet.

Impianto elettrico: normativa, costi e detrazioni 2019-2020

Impianto elettrico: normativa, costi e detrazioni 2019-2020

Posted on
Arredare un bagno piccolo: + 40 idee

Arredare un bagno piccolo: + 40 idee

Posted on
Paraschizzi per la cucina moderna: quale scegliere?

Paraschizzi per la cucina moderna: quale scegliere?

Posted on
Previous
Mobili e accessori ADM per il soggiorno moderno
Lavanderia con mobili Ikea low cost per spazi piccoli