IPOTESI METAVERSO, mostra immersiva a Roma

Posted on

Ultima modifica 23/03/2023

Dal 5 aprile al 23 luglio 2023 presso gli spazi di Palazzo Cipolla a Roma sarà visitabile la bella mostra IPOTESI METAVERSO, a cura di Gabriele Simongini e Serena Tabacchi.

Questa originale mostra evento, propone una suggestiva e coinvolgente immersione nella mente di alcuni dei più fantasiosi e talentuosi creatori di mondi, dal Barocco a oggi.

Il percorso va da Escher a Refik Anadol, da de Chirico e Depero a Pak, da Balla e Boccioni a Krista Kim, da Piranesi a Primavera De Filippi, con grandi artisti del passato che incontrano i contemporanei, veri e propri pionieri dell’attuale arte digitale e del concetto stesso di Metaverso, oggi di grande attualità.

Si tratta di un territorio virtuale, un luogo dell’immaginazione, che la mostra presenta tra altalene immersive, filosofia digitale zen, tecnonatura, sculture interattive, blockchain, realtà virtuale, letteratura generativa, intelligenza artificiale e altri trend che stanno, giorno dopo giorno, contribuendo a disegnare il nostro presente e a ripensare, spesso in profondità, cosa ci potrebbe aspettare nel prossimo futuro.

La mostra romana è decisamente un evento sotto vari punti di vista innovativo e proiettato verso un futuro, che in realtà, è già presente.

Questa selezione di opere e visioni è nata dall’intuizione del Presidente della Fondazione Terzo Pilastro – Internazionale, che ha fortemente voluto la mostra, intercettando alcune tra le tendenze più all’avanguardia dell’arte contemporanea internazionale.

Lo spazio espositivo di Palazzo Cipolla a Roma, che ospita l’evento, non è stato scelto a caso, ha infatti nel tempo ospitato tante belle mostre, fortemente concentrare sul meglio dell’arte, dall’antico al contemporaneo.

A Palazzo Cipolla, fino al 23 luglio si potranno ammirare opere storiche di Carlo Maratti, Andrea Pozzo, Giovanni Battista Piranesi, Umberto Boccioni, Giacomo Balla, Fortunato Depero, De Pistoris, Giorgio de Chirico, Maurits Cornelis Escher, Victor Vasarely, Ugo Nespolo, Giulio Paolini, Giuseppe Fiducia, Pier Augusto Breccia, Alfredo Zelli, Cesar Santos, e opere site-specific di alcuni tra gli artisti digitali più innovativi e per molti versi davvero dirompenti della scena contemporanea, sia italiana che internazionale, tra i quali: Robert Alice, Refik Anadol, Alex Braga, Joshua Chaplin, Sofia Crespo e/and Feileacan McCormick, Damjanski, Primavera De Filippi, fuse*, Fabio Giampietro con/with Paolo Di Giacomo, Krista Kim, Mario Klingemann, Pak, Joe Pease, Federico Solmi, Sasha Stiles e Pinar Yoldas. 

Tutto questo fa diventare Palazzo Cipolla un mondo a sé, all’interno del quale saranno definite nuove regole e si alterneranno spazi sempre diversi e stimolanti, così da offrire al visitatore un’esperienza in gran parte personalizzata, che possa dargli comunque un assaggio di distacco dalla realtà fisica, per andare alla scoperta di quella virtuale.

Sculture costruite sulla base della tecnologia blockchain, opere interattive che uniscono scienze biologiche e digitale, un percorso multimediale e multisensoriale unico, che si snoda tra pittura, scultura, incisione e arte digitale, ma senza tralasciare spazi dati anche a poesia e musica.

Se tematiche come l’intelligenza artificiale e il suo rapporto con l’arte di oggi e di domani, non preoccupano o spaventano, ma principalmente incuriosiscono, questo è un evento da non perdere.

Ipotesi Metaverso

Curatori: Gabriele Simongini e Serena Tabacchi
Date: dal 5 aprile al 23 luglio 2023
Orari di apertura: ore 10-20 da martedì a domenica. Lunedì chiusura. Ultimo ingresso ore 19:00.
Luogo: Palazzo Cipolla, Via del Corso n° 320, Roma
Costo del biglietto: 13 euro intero, 10 euro ridotto.

Informazioni: fondazioneterzopilastrointernazionale.it – Tel: (+39) 06 9837051

signature

Cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Comments Yet.

Su questo sito utilizziamo strumenti di prime o terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.