Interior design, quali sono le principali tendenze del 2022

Posted on

Il 2022 sarà caratterizzato da diverse novità per quanto concerne l’interior design degli ambienti domestici; al fianco delle soluzioni più tradizionali e degli intramontabili evergreen, saranno diverse le tendenze innovative che troveranno spazio nelle proposte dei designer per interventi di ristrutturazione e restyling. In questo articolo, vediamo quali saranno i trend più in voga quest’anno in fatto di colori, materiali e complementi d’arredo, secondo quanto riporta la versione online della rivista Vogue.

Superfici e oggetti ispirati alla natura

La ricerca di una connessione più profonda con la natura è uno degli aspetti più caratterizzanti del momento per quanto riguarda l’interior design domestico. Ciò ha ispirato un ritorno ai materiali naturali quali terracotta, marmo e travertino (questi ultimi soprattutto per l’arredo e i rivestimenti del bagno), il cui utilizzo rende gli ambienti più confortevoli, accoglienti e rilassanti. La tendenza al recupero di elementi naturali si traduce anche nell’utilizzo di materiali grezzi, soprattutto legno, e l’inserimento nell’arredo di decorazioni contraddistinte da motivi botanici e floreali.

Sfumature di marrone, pattern vivaci e colori accesi

Il marrone sarà una delle nuance protagoniste delle nuove soluzioni di interior design. Declinato in svariate tonalità, dal color cioccolato alle sfumature caramello, sarà accostato perlopiù a tinte neutre quali bianco, beige e grigio, così da ottenere un effetto particolarmente elegante. Altre tonalità ‘trendy’ saranno il rosa e i toni terracotta, non solo per dettagli d’accento ma anche per tinteggiature monocromatiche in grado di creare un ambiente caldo e avvolgente. Il cognac e il terra d’ombra, invece, troveranno posto soprattutto nella tappezzeria e i complementi d’arredo.

Più in generale, vi sarà una diffusa predilezione per colori brillanti e vivaci, come il blu avio e il verde acido, a scapito delle più comuni tonalità neutre. Discorso analogo per quanto riguarda i pattern decorativi di stampe, parati e tessuti. L’interior design per il 2022 farà ampio ricorso a motivi sgargianti e ben riconoscibili, in grado di conferire un tocco estremamente personale a ciascun ambiente domestico. Non stupisce, quindi, come gli ambienti total white possano essere già considerati fuori moda.

Finiture in stucco veneziano

Altra tendenza che sembra tornare in auge è quella delle pareti in stucco veneziano; questa finitura di pregio è in grado di evocare atmosfere del passato in chiave moderna, grazie ad una texture estremamente caratteristica. Naturalmente, è necessario che le pareti siano trattate a regola d’arte da parte di professionisti esperti, in possesso delle necessarie competenze tecniche. Una finitura di questo tipo può essere integrata in più ampi lavori di ristrutturazione, che prevedano il rifacimento dei rivestimenti alle pareti e dell’intonaco. Per interventi di questo tipo, è possibile consultare il portale specializzato SG-Lifeupgrade.it, per individuare materiali e soluzioni adatti alle proprie esigenze.

Stanze multiuso

Le nuove esigenze abitative, emerse a seguito degli eventi che hanno caratterizzato gli ultimi anni, hanno influenzato anche la progettazione degli spazi domestici, all’insegna non solo del comfort ma anche della versatilità. I singoli ambienti non saranno più caratterizzati da una sola destinazione d’uso ma potranno accogliere accessori e arredi tali da aumentarne la funzionalità ed ottimizzare gli spazi a disposizione. Librerie e scaffali nelle sale da pranzo o attrezzi da ginnastica in sala da letto non rappresenteranno più un’eccezione.

Tecnologia e dettagli vintage

Gli accessori di domotica troveranno sempre più spazio all’interno delle soluzioni d’arredo moderne; il ‘virtual design’, che integra la tecnologia nello spazio abitativo, è destinato ad occupare un ruolo sempre più rilevante nell’architettura d’interni. Al contempo, i complementi d’arredo in stile vintage continuano ad essere molto apprezzati, non solo per la loro patina suggestiva e il fascino retrò, ma anche per la spiccata sostenibilità, un altro aspetto destinato ad influenzare profondamente le scelte di arredo dei prossimi anni.

La redazione

Cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Comments Yet.

Previous
Poltroncina bimbo: perché è utile e quale scegliere
Interior design, quali sono le principali tendenze del 2022

Su questo sito utilizziamo strumenti di prime o terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.