I campioni della pittura a Brescia e Bergamo

Dal 21 Gennaio 2023 aprirà al pubblico “LOTTO, ROMANINO, MORETTO, CERUTI. I campioni della pittura tra Brescia e Bergamo”, una bella mostra visitabile a Brescia, fino all’11 giugno, presso gli spazi di Palazzo Martinengo.

L’esposizione, ricca di oltre 80 capolavori, è stata curata da Davide Dotti e si inserisce nel ricco palinsesto di eventi organizzati per Bergamo-Brescia Capitale Italiana della Cultura!

Questa bella mostra è stata pensata anche per coinvolgere istituzioni, associazioni, enti e fondazioni ma, soprattutto, i cittadini e naturalmente i visitatori, italiani e internazionali.

Da un lato l’evento di inserisce nel più ampio palinsesto di iniziative atte a promuovere Bergamo e Brescia come Capitale della Cultura, dall’altro appare evidente il desiderio di approfondire figure di assoluto rilievo per la storia dell’arte, ma che non sono forse tra le più note e apprezzate dal vasto pubblico.

Lorenzo Lotto è stato un pittore e disegnatore tradizionalmente collocato nella scuola veneziana, sebbene gran parte della sua carriera si sia articolata in altre città del nord Italia. Dipinse principalmente pale d’altare, soggetti religiosi e ritratti assolutamente memorabili.

Girolamo da Romano, detto il Romanino, è stato un pittore italiano nato e vissuto a Brescia e formatosi tra Brescia e Venezia, con forti influenze di artisti del calibro di Giorgione e Dürer.

Lavorò anche a Trento, Cremona e Padova e nei suoi lavori innestò su un impianto di realismo lombardo, elementi e riferimenti cremonesi e ferraresi.

Alessandro Bonvicino, detto il Moretto, o anche Moretto da Brescia, è stato un importante pittore, considerato uno dei grandi maestri del primo Rinascimento bresciano. L’opera del Moretto copre circa quarant’anni di storia, andando dal 1515 al 1554, e la maggior parte dei dipinti da lui prodotti raffigura temi e personaggi religiosi.

Giacomo Antonio Melchiorre Ceruti, detto il Pitocchetto, è stato un pittore tra i più importanti esponenti del Settecento italiano. Proprio a Brescia si guadagno il suo soprannome, per i suoi dipinti che avevano come soggetti principali i poveri, i contadini e i vagabondi.

I campioni della pittura a Brescia e Bergamo

Per info e prenotazioni sulla mostra:

amicimartinengo.it / mostre@amicimartinengo.it

Tel.: 392-7697003

Cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

No Comments Yet.

Previous
Viva Magenta moda colore Pantone 2023: fashion trend da seguire
I campioni della pittura a Brescia e Bergamo

Su questo sito utilizziamo strumenti di prime o terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.