Grey’s Anatomy: trama, cast, curiosità [sulle 16 stagioni] e anticipazioni!

Posted on

Era il 27 marzo del 2005 quando per la prima volta sul network americano ABC andò in onda Grey’s Anatomy, il medical drama che avrebbe cambiato una volta e per tutte la narrazione seriale d’oltreoceano di genere medico e non solo.

Grey’s Anatomy è lo show a tema medico con un cast multietnico dove personaggi di diverse razze – come è doveroso che sia – hanno ruoli gerarchici importanti all’interno del fittizio ospedale di Seattle in cui è ambientata la serie.

Oltre ad essere il prodotto del piccolo schermo che ha stravolto in meglio la narrazione dei medical drama, Grey’s Anatomy ad oggi è anche la serie tv sulla medicina più longeva di sempre che, con l’avvento della stagione 16, ha battuto anche il record della sua antesignana E.R. Medici in prima linea, show che segnò l’inizio della carriera di George Clooney e che a chiuso i battenti nel 2009 con la stagione 15.

Grey’s Anatomy: di cosa parla la serie

Operations. Relations. Complications, la tagline della prima stagione di Grey’s Anatomy spiega benissimo e in sole tre parole la trama del medical drama creato dalla regina della serialità americana Shonda Rhimes.

La serie, non a caso, parla di operazioni, relazioni e complicazioni che svolgono e vivono i medici del Seattle Grace Hospital (che poi diventerà nel corso delle stagioni il Grey Sloan Memorial), dei personaggi di questo show che girano intono alla protagonista Meredith Grey (Ellen Pompeo) la quale è anche voce narrante di quasi tutti gli episodi del telefilm.

Meredith è all’inizio una specializzanda di chirurgia che poi diventerà uno dei chirurghi più famosi al mondo, da degna figlia d’arte della mamma Ellis (Kate Burton).

Ellen Pompeo nel ruolo di Meredith Grey
Ellen Pompeo nel ruolo di Meredith Grey

Nelle prime 11 stagioni di Grey’s Anatomy, Meredith vive una delle storie d’amore più belle mai raccontate sul piccolo schermo, ossia quella con Derek Shepherd alias il Dottor Stranamore (Patrick Dempsey).

Questa love story finirà bruscamente con la morte del personaggio di Derek che avviene, per l’appunto, nell’undicesima stagione di Grey’s Anatomy. Un evento tragico che ha sconvolto i fan dello show ma che segna un cambiamento interessantissimo nella narrazione della serie e soprattutto nella costruzione narrativa e nell’emancipazione del personaggio di Meredith.

Dov’è ambientato Grey’s Anatomy

Grey’s Anatomy è una serie ambientata ai giorni nostri, nel presente, a Seattle e in particolare in un fittizio ospedale della città americana.

Per quanto riguarda le riprese, per le esterne dell’ospedale viene da sempre usato il Fisher Plaza di Seattle, mentre le scene all’interno della struttura sono quelli Sepulveda Ambulatory Care Center di North Hills, in California.

In generale la maggior parte delle riprese di Grey’s Anatomy sono girate in California ma molti degli esterni vengono ripresi a Seattle: la casa di Meredith, ad esempio, esiste davvero ed è nel quartiere Queen Anne della metropoli.

Anche un altro luogo simbolo della serie, ossia il Pub di Joe, è realmente un locale (anche se ad oggi è in disuso): si tratta del i McMurphy’s Restaurant & Tavern del quartiere Pasadena di Los Angeles. 

Prima stagione: la trama

La prima stagione di Grey’s Anatomy è composta da soli 9 episodi in quanto originariamente lo show doveva essere un midseason serial ossia una di quelle serie che in America, a differenza delle altre, va in onda solo nella seconda metà dell’anno televisivo e quindi da marzo in poi e non a partire da settembre. 

Il poster della prima stagione di Grey's Anatomy
Il poster della prima stagione di Grey’s Anatomy

L’atto primo del medical drama fa da incipit alla storia d’amore che è il fulcro delle prime 11 stagioni di Grey’s Anatomy ovvero quella tra la protagonista Maredith Grey e Derek Shepherd. 

I due eterni innamorati si incontrano per la prima volta in nel pub di Joe, vicino al Seattle Grace Hospital e trascorrono insieme una notte di passione che cambierà per sempre le loro vite. Entrambi inconsapevoli del fatto che lavoreranno insieme e che Derek, neurochirurgo di fama mondiale, è il superiore di Meredith, una delle nuove specializzande. 

La prima stagione di Grey’s Anatomy inoltre presenta al pubblico quelli che diventeranno i protagonisti più amati della serie, a partire dai compagni di specializzazione di Meredith, Cristina Yang (Sandra Oh), Izzie Stevens (Katherine Heigl), George O’Malley (T.T. Knight) ed Alex Karev (Justin Chambers). 

Oltre al grande amore tra Meredith e Derek in Grey’s Anatomy 1 assistiamo anche alla nascita dell’amicizia – tra le più belle e profondo raccontate in tv – tra Cristina e Meredith nonché all’inizio della relazione sentimentale tra la stessa Yang e il suo superiore il cardiochirurgo Preston Burke (Isaiah Washington).

Seconda stagione: la trama

La seconda stagione di Grey’s Anatomy forte del successo della prima è composta da ben 27 episodi.

Il poster della seconda stagione di Grey's Anatomy
Il poster della seconda stagione di Grey’s Anatomy

In questo atto dello show Derek cerca di gestire il triangolo amoroso che lo vede protagonista insieme a Meredith e alla moglie Addison Montgomery (Kate Walsh) mentre Cristina perde, in seguito a una svenimento in sala operatoria, il figlio di Burke che intendeva comunque abortire. 

Intanto Izzie Stevens vive una storia d’amore con un suo paziente, Denny Duquette (Jeffrey Dean Morgan) che cerca in tutti i modi di aiutare arrivando a “rubare” per lui un cuore. La morte di Danny sarà un duro colpo per la specializzanda.

La dottoressa Miranda Bailey (Chandra Wilson), capo degli specializzandi, rimane incinta e George O’Malley intraprende una relazione con il chirurgo ortopedico Callie Torres (Sara Ramirez).

Terza stagione: la trama

La terza stagione di Grey’s Anatomy è composta da 25 episodi ed è segnata dalla fine del matrimonio tra Derek ed Addison che a sua volta era andata a letto con il migliore del marito, Mark Sloan (Eric Dane). 

Il poster della terza stagione di Grey's Anatomy
Il poster della terza stagione di Grey’s Anatomy

Il dottor Stranamore (questo è lo storico soprannome del personaggio di Patrick Dempsey) infatti decide di porre fine al suo matrimonio in nome dell’amore che prova per Meredith e così la Dottoressa Montgomery decide di trasferirsi per lavoro a Los Angeles.

Intanto relazione tra Burke e Cristina continua, i due decidono di sposarsi ma il giorno della nozze, nonostante la Yang riesca a superare un brusco attacco di panico, lo sposo non si presenta all’altare.

George fallisce il test di medicina, mentre il capo di chirurgia Richard Webber (James Pickens Jr.) sceglie Callie come capo degli specializzandi. Lei e George iniziano una relazione che li porterà a sposarsi a Las Vegas. 

Izzie, ancora provata dalla morte di Danny, riceve una grossa eredità per la morte del fidanzato  incassato l’assegno decide di finanziare l’intervento di una ragazza di 16 anni che soffre di una grave forma di scoliosi  e  il poliambulatorio dell’ospedale fortemente voluto dalla Bailey che sarà intitolato proprio alla memoria di Denny Duquette.

Quarta stagione: la trama

La quarta stagione di Grey’s Anatomy vede l’ingresso di un altro dei personaggi più amati dello show ossia Lexie Grey (Chyler Leigh), la sorella minore di Meredith. Lexie è la figlia che Tatcher Grey (Jeff Perry), padre di Meredith, ha avuto dal suo secondo matrimonio.

Il poster della quarta stagione di Grey's Anatomy
Il poster della quarta stagione di Grey’s Anatomy

Mentre Meredith cerca di gestire l’arrivo della sorellastra in ospedale, la sua storia d’amore con Derek ricomincia e al contrario quella tra Callie e George arriva al capolinea dopo che la dottoressa scopre che il marito l’ha tradita con Izzie.

Callie, provata dalla rottura con George, inizia a sentire una forte attrazione per la collega cardiochirurga Erica Hahn (Brooke Smith).

Alex Karev, reduce dalla relazione con una paziente problematica, scopre di essere innamorato di Izzie.

Quinta stagione: la trama

La quinta stagione di Grey’s Anatomy è composta da 24 episodi durante i quali scopriamo che Izzie ha un melanoma al cervello che le porta ad avere continue visioni di Danny.

Il poster della quinta stagione di Grey's Anatomy
Il poster della quinta stagione di Grey’s Anatomy

La storia d’amore tra Meredith e Derek procede a gonfie vele, tanto che i due decidono di sposarsi anche se poi le loro nozze diventano quelle di Izzie e Alex il quale vuole prendere in moglie la fidanzata preoccupato che lei possa morire. Intanto la Grey e Shepherd si fanno una promessa d’amore e la scrivono su un post-it azzurro. Per loro quel giuramento ha la  stessa valenza di un matrimonio.

Izzie alla fine, grazie alla bravura di Derek, riesce a superare l’intervento al cervello che però procurerà delle difficili conseguenze.

Nel frattempo in questa stagione Callie inizia una relazione molto importante con una new entry dello show, la dottoressa Arizona Robbins (Jessica Capshaw) mantre il suo ex, George, decide di arruolarsi nell’esercito convinto da un nuovo chirurgo, Owen Hunt (Kevin McRidd), che inizierà una relazione con Cristina. 

Il giorno che George dà le dimissioni dall’ospedale per intraprendere la sua nuova carriera, viene ucciso da un autobus per salvare una ragazza e perderà la vita all’inizio della stagione sei.

Sesta stagione: la trama

La sesta stagione di Grey’s Anatomy è composta da 24 episodi e segna una svolta nel cast dello show che da questo atto in poi vedrà l’avvicendarsi di una serie di nuovi protagonisti che entreranno ben presto nei cuori degli spettatori.

Il poster della sesta stagione di Grey's Anatomy
Il poster della sesta stagione di Grey’s Anatomy

In Grey’s Anatomy 6, infatti, il Seattle Grace Hospital diventerà la nuova casa di tantissimi specializzandi del Mercy West, tra cui spiccano April Kepner (Sarah Drew) e Jackson Avery (Jesse Williams).

Mentre i neo medici cercano di farsi valere tra le vecchie glorie del Seattle Grace, Izzie va via dall’ospedale ponendo fine alla sua storia con Alex; Richard Webber inizia ad avere problemi di alcolismo; Shepherd prende il suo posto come capo di chirurgia e Meredith scopre di essere incinta proprio mentre Derek è vittima di un suo paziente chem convinto che il dottore sia il colpevole della morte della moglie, gli spara.

Intanto Cristina, grazie a Owen Hunt con cui ha iniziato una storia, trova in Teddy Altman (Kim Raver) una nuova mentore.

Settima stagione: la trama

La settima stagione di Grey’s Anatomy è composta da 22 episodi e riprende la narrazione dalla sparatoria che vede come vittima Derek il quale, grazie a Cristina si salva.

Il poster della settima di Grey's Anatomy
Il poster della quinta settima di Grey’s Anatomy

Intanto purtroppo Meredith perde il suo bambino e ha  difficoltà a rimanere incinta per questo decide di adottare con Stranamore una bambina. Il sodalizio tra Meredith e Derek, oltre che di cuore diventa ancje di lavoro in quanto la dottoressa – la cui mamma geniale mamma è morta di Alzheimer nelle precedenti stagioni – decide di intraprendere un trial clinico col compagno a cui partecipa anche Adele (Loretta Devine), la moglie di Webber.

Cristina decide di sposare Owen e rimane incinta mentre Callie, dopo la partenza per l’Africa di Arizona, si mette con Mark Sloan e i due fanno un bambino che cresceranno in tre anche con la dottoressa Robbins.

Lexie intanto conclude la sua storia con Mark e si mette con Jackson e la Altman sposa un paziente per fargli usufruire della sua assicurazione.

Ottava stagione: la trama

Meredith era riuscita a far entrare la moglie di Richard nel suo trial scambiando delle cartelle e per questo gesto lo stesso Webber si prende la colpa lasciando il posto di capo di chirurgia a Owen che intanto chiude la storia con Cristina, dopo che lei senza il suo consenso abortisce il loro bambino.

Il poster dell'ottava stagione di Grey's Anatomy
Il poster dell’ottava stagione di Grey’s Anatomy

Meredith e Derek riescono a ottenere l’affido della piccola Zola e la Grey decide di lasciare la sua specializzazione in neurochirurgia per quella in chirurgia generale. 

La Bailey dal canto suo inizia una relazione con l’anestesista Ben Warren (Jason Winston George) e Mark nonostante l’abbia lasciata confida al suo miglior amico Derek di amare Lexie, alias la piccola Grey. 

Alex, Meredith, Cristina, Jackson e April affrontano gli esami di specializzazione che tutti superano, tranne April Kapner successivamente viene licenziata. 

Sul finale della stagione Meredith, Derek, Cristina, Mark, Arizona e Lexie hanno un incidente aereo tutti che costa la vita a Lexie che proprio prima di spirare scopre che Sloan è ancora innamorato di lei.

Nona stagione: la trama

Anche la nona stagione di Grey’s Anatomy è composta da 24 episodi. 

Il poster  della nona stagione di Grey's Anatomy
Il poster della nona stagione di Grey’s Anatomy

L’inizio di questo atto è caratterizzato dalla morte di Mark Sloan che non riesce a superare le lesioni causate dall’incidente aereo.

Le ripercussioni della caduta del velivolo toccano anche Arizona alla quale proprio la moglie Callie è costretta ad amputare una gamba mentre Cristina, che cerca di trovare pace in Minnesota, torna a Seattle dove recupera il suo rapporto con Owen.

Miranda Bailey e Ben convolano a nozze lo stesso giorno in cui purtroppo Adele muore mentre Alex inizia una relazione con la nei specializzanda Jo Wilson (Camilla Luddington).

Tutti sconvolti ancora dall’incidente, i medici che si trovavano nell’aereo fanno causa all’ospedale, la vincono e mandano in bancarotta il Seattle Grace per poi ricomprarlo (e rinominarlo Grey Sloan Memorian Hospital in onore di Lexie e Mark) grazie anche all’aiuto della Harper Avery Foundation, gestita dalla madre di Jackson – Catherine Fox (Debbie Allen) – che mette il figlio a capo della struttura.

L’episodio finale della nona stagione di Grey’s Anatomy vede l’ospedale colpito da un nubifragio che manda in tilt il Grey Sloan Memorial Hospital.

Proprio durante la tempesta la Bailey aiuta Meredith a far nascere il figlio di Meredith e Derek – che prenderà il suo nome – e  Richard sviene nel seminterrato folgorato da un guasto elettrico.

Decima stagione: la trama

Ancora una volta composta da 24 episodi la stagione 10 di Grey’s Anatomy si apre con i medici che devono affrontare le conseguenze della tempesta che ha caratterizzato la conclusione del precedente atto dello show.

Il poster della decima stagione di Grey's Anatomy
Il poster della decima stagione di Grey’s Anatomy

Richard riesce a salvarsi dalla scossa e la Bailey invece  Bailey affronta la nascita del suo Disturbo Ossessivo Compulsivo. 

April – che intanto aveva dichiarato il suo amore a Jackson- sentendosi rifiutata dall’uomo decide di procedere nelle nozze con Matthew Taylor (Justin Bruening) ma, proprio durante la cerimonia, Avery le dichiara pubblicamente il suo amore e i due scappano insieme.

Per gran parte della stagione vediamo Meredith e Derek alla prese con la vita genitoriale e con diversi litigi sul futuro che metteranno anche in crisi l’amicizia tra la Grey e Cristina, preoccupata che l’amica metta davanti alla sua la carriera del marito.

Cristina alla fine della stagione accetta l’opportunità datale dall’ex Preston Burke di dirigere una clinica in Svizzera, ovviamente la cosa si ripercuote su Meredith che perde la “sua persona”

Inoltre l’arrivo di Maggie Pierce (Kelly McCreary), figlia che Richard ha avuto con Ellis Grey data in adozione dalla dottoressa, scombussola ancor di più le vite di tutti i protagonisti dello show.

Undicesima stagione: la trama

Sono sempre 24 gli episodi della stagione 11 di Grey’s Anatomy nella quale Meredith Grey dovrà fare i conti con la partenza di Cristina, l’arrivo della sorellastra Maggie e l’atroce morte del marito Derek.

Il poster dell'undicesima stagione di Grey's Anatomy
Il poster dell’undicesima stagione di Grey’s Anatomy

Per quanto riguarda Meredith e Maggie tra le due, dopo un inizio non dei migliori, nascerà una bella amicizia mentre Derek decide di partire da solo per Washington e di non trasferire tutta la famiglia.

In ospedale a sostituire Derek come capo di neurochirurgia arriva sua sorella Amelia (Caterina Scorsone).

Intanto April, rimasta incinta di Jackson, scopre che i figlio una malattia incurabile: i due scelgono di far nascere il bambino prematuramente, ma il piccolo morirà dopo pochi minuti. In seguito a questo lutto April partirà come medico militare insieme a Owen.

Il fulcro della stagione 11 di Grey’s Anatomy è senza dubbio l’inaspettata morte di Derek che, convinto di dare le dimissioni dal suo incarico alla Casa Bianca per stare vicino alla moglie e ai figli, muore e sarà proprio Meredith a decidere di staccare la spina per poi sparire per un anno e torna a Seattle dopo la nascita della sua bambina Ellis Shepherd.

Dopo il ritorno della Grey, Richard e Catherine si sposano nella casa che è stata di Meredith e Derek prima che lei la venda.

Nel frattempo April e Owen tornano dalla missione. Amelia dopo mesi e mesi riesce, grazie a Owen, ad accettare la morte del fratello. April vuole tornare in guerra, ma suo marito non è d’accordo e ammette che se lei parte lui non l’aspetterà. 

Dodicesima stagione: la trama

La stagione 12 di Grey’s Anatomy è stata per lo show un grande banco di prova in quanto i 24 episodi da cui è composta sono stati i primi caratterizzati dall’assenza di uno dei più grandi e amati protagonisti dello show: Derek Shepherd.

Il poster della dodicesima stagione di Grey's Anatomy
Il poster della dodicesima stagione di Grey’s Anatomy

In questa stagione molti equilibri cambiano tra cui quelli della protagonista che torna a vivere nella sua storica casa insieme alla sorellastra Maggie e ad Amelia con la quale ha un rapporto molto altalenante.

In ospedale la Bailey diventa capo di chirurgia mentre Meredith viene promossa a capo di chirurgia generale.

April, tornata dal fronte, cerca in ogni modo di recuperare il rapporto con Jackson e, proprio prima di firmare le carte del divorzio, scopre di essere incinta.

Anche la storia tra Callie e Arizona è arrivata al capolinea e le due vendono la loro vecchia casa e entrambe cominciano una nuova vita, Arizona in un primo momento affitta la casa allo specializzando De Luca (Giacomo Gianniotti) che avrà anche una breve love story con Maggie Pierce. 

Callie invece trova un nuovo amore, Penny Blake (Samantha Sloyan), che è anche la dottoressa che non ha saputo curare a dovere Derek. Relazione che la porterà a dover fare una guerra in tribunale con Callie per l’affidamento della figlia Penelope in quanto la Torres è decisa a seguire la sua nuova anima gemella a New York.

Nel frattempo Alex chiede a Jo di sposarlo ma lei rifiuta, perché già sposata con un uomo violento dal quale da anni sta scappando,  Meredith tenta di riaprire il suo cuore e ha una breve liaison di sesso con Will Thorphe (Scott Elrod) e il nuovo arrivato Nathan Riggs (Martin Henderson) .

Owen e Amelia si sposano, con la benedizione di Meredith ma durante il matrimonio, entra in travaglio e partorisce, con l’aiuto di Warren, una bambina.

La stagione 12 di Grey’s Anatomy si chiude con uno scontro tra Andrew e Alex il quale trova lo specializzando a casa con Jo, semi nuda, e tergiversando la situazione lo attacca.

Tredicesima stagione: la trama

Ancora una volta composta da 24 episodi, la stagione 13 di Grey’s Anatomy si apre con Andrew De Luca che denuncia Alex Karev di violenza non premeditata.

Il poster della tredicesima stagione di Grey's Anatomy
Il poster della tredicesima stagione di Grey’s Anatomy

Tale accusa, che poi verrà ritirata da De Luca, crea non pochi problemi ad Alex il quale non potrà per parecchio tempo operare.

A creare malumori all’interno del Grey Sloan Memorial Hospital ci pensa anche Eliza Minnick (Marika Domińczyk), dottoressa che prende il posto di Richard come capo degli specializzandi e instaura una relazione con Arizona. 

Intanto il cuore di Meredith è in crisi in quanto la sorellastra Maggie è molto presa proprio da Nathan e nel frattempo perde anche la madre.

Anche in questa stagione dello show l’ospedale deve affrontare un nuovo dramma a causa del ricovero di uno stupratore che prende in ostaggio la specializzanda Stephanie Edwards (Jerrika Hinton) la quale, per proteggere se stessa e una giovanissima paziente, decide di dare fuoco all’uomo che dal canto suo va vicino alle bombole del gas provocando un’esplosione. 

Nel frattempo Meredith riceve la notizia da Amelia che la sorella di Owen, ed ex fidanzata di Nathan, è stata ritrovata viva dopo 10 anni e Alex scopre chi è l’ex marito violento di Jo (il cui vero nome è Brooke) è un medico. 

Nel finale di stagione, Stephanie e la bambina cercano di scappare dal fuoco e dopo essersi salvata Stephanie decide di lasciare mentre la Minnick viene licenziata dalla Bailey e la Grey rivela a Nathan che Megan è viva e Owen va immediatamente a prenderla.

Quattordicesima Stagione: la trama

Il primi episodi dei 24 che compongono la stagione 14 di Grey’s Anatomy sono tutti incentrati sul ritorno a Seattle di Megan Hunt (Abigail Spencer), nonché ex di Nathan, la quale però bisogno di urgenti cure di cui si occupa Meredith. 

Il poster della quattordicesima stagione di Grey's Anatomy
Il poster della quattordicesima stagione di Grey’s Anatomy

Il ritorno di Megan riporta a Seattle anche Teddy Altman, grande amica degli Hunt, che mette in discussione l’obiettività di Meredith riguardo Megan. Nonostante le perplessità della Altman, Meredith riesce alla perfezione a guarire con un intervento rivoluzionario (che le varrà un premio Harper Avery) Megan la quale riconquista il suo ex e parte insieme al figlio che ha adottato in Iraq e a Nathan.

Riggs quindi mette fine al suo rapporto con Meredith che lo sprona per prima a non sprecare l’occasione di tornare con l’amore della sua vita. 

Intanto Amelia scopre casualmente di avere un tumore al cervello che verrà rimosso dopo una lunga operazione dal neurochirurgo, nonché mentore della Shepherd, Tom Koracick (Greg Germann). Il tumore di Amelia mette in discussione tutte le scelte della dottoressa che arriva a spingere Owen tra le braccia di Teddy. Nonostante questo i due si riavvicineranno quando Amelia si fa carico di una ragazza che ha problemi di droga e lui adotta il piccolo figlio della giovane donna Leo.

Jackson e April, dopo che lui inizia una storia con Maggie, decidono di smettere di vivere insieme. Il dolore porta April ad avere una crisi di fede che tornerà grazie all’amore rinato per il paramedico Matthew rincontrato perché la moglie è deceduta proprio al Grey Sloan. Intanto la Bailey lascia il posto di capo di chirurgia a causa di un infarto provocatole dal forte stress.

La stagione 14 di Grey’s Anatomy si chiude all’insegna dell’amore: Arizona, dopo una breve relazione con Carina DeLuca (Stefania Spampinato) va a New York da Callie e dalla figlia; Meredith e Andrew DeLuca si baciano; Jo – liberatasi dall’ombra dell’ex violento e dopo una festa di nozze andata a monte – si sposa con Alex mentre April diventa la moglie di Matthew.

Sul finale dell’episodio conclusivo della stagione Teddy Altman torna a Seattle perché incinta di Owen.

Quindicesima stagione: la trama

Nei 25 episodi della stagione 15 di Grey’s Anatomy assistiamo alla rinascita amorosa di Meredith Grey che decide di affidare il suo cuore nella mani della matchmaker Cece Colvin (Caroline Clay) che spronerà, per poi morire, la protagonista del medical drama a uscire con diversi uomini compresa la new entry Atticus Lincoln (Chris Carmack) e Andrew De Luca che poi diventerà a tutti gli effetti il compagno della Grey.

Il poster della quindicesima  stagione di Grey's Anatomy
Il poster della quindicesima stagione di Grey’s Anatomy

L’amore tra Meredith e Andrew attraverserà diverse difficoltà tra cui l’arrivo in ospedale del padre di Andrew, affetto da mitomania, e la decisione di Meredith di falsificare l’assicurazione di una giovanissima paziente figlia di immigrati per poterla operare. Andrew tenterà di prendersi la colpa per quello che ha fatto Meredith ma alla fine la Grey si assumerà le proprie responsabilità rischiando il carcere. La frode di Meredith inoltre costerà il posto sia a Karev che a Webber, complici di averla aiutata.

Intanto Teddy, incinta di Owen, una volta scoperto che lui e Amelia sono tornati insieme e hanno costruito una nuova famiglia, decide di rifiutare il posto come capo ad interim del Grey-Sloan. L’offerta le era stata fatta dalla Bailey, che continua a cercare di eliminare il suo livello stress dalla vita fino a chiedere a Ben – diventando intanto un pompiere – una pausa dal loro matrimonio; tuttavia i due si riconciliano in breve tempo in quanto lei si rende conto che i suoi già noti disturbi mentali la stavano influenzando a causa di un dosaggio sbagliato di medicine. 

La Altman non può ripartire subito come vorrebbe a causa di un problema medico, che coinvolge Maggie in quanto primario di cardiochirurgia la quale scopre così della sua gravidanza ed è costretta a tenere il segreto con Amelia. 

Dopo aver rivelato la verità a Owen, Teddy torna a lavorare al Grey-Sloan prendendo il posto dell’uomo come capo di traumatologia, e inizia a frequentarsi con Thomas Koracick. Il rapporto tra i due però molto poco in quanto – anche a causa di alcune incomprensioni con Amelia e complice la sorella che lo sprona a stare con la Hunt e ad andare in terapia – Owen si scopre innamorato di Teddy e le confessa i propri sentimenti.

Amelia nel frattempo inizia una frequentazione sessuale con Link e capisce, suo malgrado, di non saper stare da sola e così tenta di mettere fine al neonato rapporto mai il collega decide di aspettare i suoi tempi. In tutto ciò il matrimonio tra Alex – nominato per un breve periodo dalla Bailey capo ad interim affinché lei si riprendesse dal recente infarto da stress – e Jo affrontano una crisi e la depressione della Wilson quando la donna scopre di essere stata il frutto di uno stupro. 

Anche Jackson e Maggie sono vittime di un brusco stop del loro rapporto che però riprende vita quando si scopre che Catherine è affetta da un tumore alla spina dorsale e la sua morte viene scongiurata dall’ottimo lavoro di Amelia e Tom.

Sedicesima stagione: la trama

La stagione 16 di Grey’s Anatomy, come la precedente, inizialmente doveva essere composta da 25 episodi ma come molti altro tv show è stata bruscamente interrotta dopo 21 puntate in seguito alla pandemia di Coronavirus venutasi a diffondere anche negli Stati Uniti d’America.

Il poster della sedicesima stagione di Grey's Anatomy
Il poster della sedicesima stagione di Grey’s Anatomy

La stagione 16 di Grey’s Anatomy si è aperta con una Meredith  Grey a rischio di perdere la sua licenza da medico a causa della frode assicurativa a fin di bene di cui si è macchiata. 

Dopo un’udienza durante la quale colleghi e pazienti testimoniano suo suo favore, la protagonista torna in corsia ma la love story con Andrew va in crisi e al suo posto a stuzzicare, per ora solo platonicamente, il cuore della Grey in ospedale arriva il dottor Cormac Hayes (Richard Flood). Il medico pediatra si scopre essere un regalo che Cristina Yang ha mandato a Meredith per fare in modo che la sua amica possa tornare ad essere felice.

Intanto Teddy e Owen tornano insieme ufficialmente, anche se la passione tra Koracick e la Altman rischia di mettere a repentaglio il futuro matrimonio tra lei e Hunt. La stagione 16 di Grey’s Anatomy finisce con un momento passionale tra Tom e Teddy di cui Owen viene a conoscenza a causa di una telefonata partita al momento sbagliato…

Mentre Owen sembra dover dire addio alla sua Teddy, la sua ex moglie Amelia rimane incinta. All’inizio la neurochirurga ha paura che il bambino che porta in grembo sia di Hunt e quando svela la cosa a Linl lui decide di rimanerle vicino in ogni caso.

Una delle storyline più intense della stagione 16 di Grey’s Anatomy è stata quella che ha visto come protagonista  Richard Webber che, reduce dal divorzio con Catherine, ha avuto gravi problemi mentali che poi si scopre derivanti una vecchia protesi all’anca che si è sgretolata.

Oltre a Richard anche Andrew DeLuca in questa stagione di Grey’s Anatomy ha qualche problema: sembra infatti che lo specializzando sia affetto dalla stessa malattia mentale del padre credendosi anche lui pericolosamente onnipotente.

Richard insieme ad Alex per quasi tutta la stagione dello show hanno lavorato in un ospedale ben diverso dal Grey Sloan Memorial, il Pac North, essendo stati entrambi licenziati dalla Bailey che in questa stagione rimane nuovamente incinta ma perde il bambino.

La stagione 16 di Grey’s Anatomy è stato segnato dall’uscita di scena improvvisa do Alex Karev. L’attore Junstin Chambers ha deciso dopo 15 anni di abbandonare il ruolo che lo ha reso famoso per dedicarsi alla famiglia e, in futuro, alla regia di documentari. 

Gli autori di Grey’s Anatomy hanno deciso di gestire l’addio di Karev facendo rincontrare al personaggio Izzie che ora è mamma di due figli nati grazie agli ovuli conggelati che Alex fecondò quando lei ebbe un tumore. Prima che fuggisse da Seattle. Alex, Izzie e i due bambini sono ora una famiglia felice e Jo dovrà affrontare le conseguenze dell’addio del marito.

Grey’s Anatomy cast: come sono diventati oggi gli attori? 

A settembre prossimo andrà in onda oltreoceano, e poi in Italia, la stagione 17 di Grey’s Anatomy. Del cast originale della serie, dopo la recentissima uscita di scena di Alex Karev aka Justin Chambers, ormai sono rimasti solo tre personaggi ossia Meredith Grey, Miranda Bailey e Richard Webber interpretati rispettivamente da Ellen Pompeo, Chandra Wilson e James Pickens Jr..

I volti storici dei personaggi di Grey’s Anatomy in questi 15 di successi anni ovviamente sono evoluti e sono cambiati moltissimo e al contempo – dopo aver lasciato la serie – le carriere di molti degli amatissimi protagonisti si sono evolute.

Ellen Pompeo – Meredith Grey: com’era com’è

Ellen Pompeo prima di diventare la protagonista indiscussa di Grey’s Anatomy è stata guest star di molti film di grande successo, come Se mi lasci ti cancello di Michel Gondry e Prova a prendermi di Martin Scorsese, e di altrettante serie tv quali Friends e Law and Order.

Ellen Pompeo
Ellen Pompeo

Da quando è entrata a far parte del cast di Grey’s Anatomy, la Pompeo ha incanalato tutte le sue energie sul personaggio di Meredith Grey rinunciando a recitare da altre parte e lavorando sporadicamente solo come doppiatrice.

Non a caso, negli anni la Pompeo è diventata anche produttrice e regista di alcuni episodi dello show.

Patrick Dempsey – Derek Shepherd: com’era com’è

Patrick Dempsey è stato per 10 anni l’interprete di Derek Sheperd in Grey’s Anatomy e dopo la morte del suo personaggio è riuscito senza troppa fatica a tenere in auge la sua carriera.

Patrick Dempsey
Patrick Dempsey

Nel 2016 Dempsey è stato il protagonista di Bridget Jone’s Baby, il terzo atto della saga dei film chick lit ispirati al personaggio nato dalla penna di Helen Fieldieng e interpretato dall’attrice Renée Zellweger.

Oltre che al cinema, Dempsey, ha continuato anche la sua carriera televisiva come protagonista  della mini serie tratta dall’omonimo best seller di Joël Dicker, La verità sul caso Harry Quebert, e della mini serie Diavoli tratta dall’omonimo romanzo di Guido Maria Brera.

In particolare Diavoli è una produzione italo-francese in cui Dempsey è tra i protagonisti insieme ad Alessandro Borghi.

Sandra Oh – Cristina Yang: Com’era com’è

Sandra Oh è stata per 9 anni l’interprete della cinica e tenace dottoressa Sandra Oh di Grey’s Anatomy e, una volta lasciata la serie, il suo successo come attrice da piccolo schermo non si è assolutamente placato.

Sandra Oh
Sandra Oh

Grazie al tv show Killing Eve, la Oh nel 2019 ha vinto il suo secondo Golden Globe (il primo lo vinse nel 2006 proprio per Grey’s Anatomy) come Miglior attrice in una serie drammatica.

Katherine Heigl – Izzie Stevens: Com’era com’è

L’attrice Katherine Heigl è stata solo per 5 anni tra i protagonisti di Grey’s Anatomy ma il personaggio di Izzie Stevens, complice anche la romantica storia che la dottoressa ha avuto con Danny Duquette, è ancora nei cuori dei fan della serie.

Katherine Heigl
Katherine Heigl

Ultimamente, pur non comparendo la Heigl, il personaggio da lei interpretato nel medical drama ha avuto un ruolo fondamentale per dare una ragione all’uscita di scena di Alex Karev.

Dopo Grey’s Anatomy la Heigl è diventata la reginetta delle commedie romantiche – tra cui spiccano Tre all’improvviso e Big Wedding – ed ha continuato ad essere protagoniste di diverse serie tv tra cui l’amatissima Suits.

Justin Chambers – Alex Karev: Com’era Com’è

Justin Chambers è stato l’ultimo degli storici attori di  Grey’s Anatomy a lasciare la serie dopo ben 15 di “onorato servizio” nei panni di Alex Karev.

Justin Chambers
Justin Chambers

Per ora non ci sono ancora notizie sul futuro lavorativo dell’attore che nel comunicato con cui ha annunciato l’addio a Grey’s Anatomy aveva dichiarato di voler “realizzare dei documentari, ma soprattutto godersi “la vita, la famiglia, l’amore e l’amicizia“.

T. R. Knight – George O’Malley: Com’era Com’è

T. R. Knight, per i fan di Grey’s Anatomy George O’Malley, è stato il primo degli storici protagonisti dello show ad abbandonare la serie dopo 4 anni dall’inizio.

T. R. Knight
T. R. Knight

Dopo Grey’s Anatomy, T.R. Knight è stato protagonista di diversi film e serie tv come The Catch (sempre creata da Shonda Rhimes) e la mini serie 22.11.63 basato sull’omonimo romanzo di Stephen King e prodotta dallo stesso scrittore.

Chandra Wilson – Miranda Bailey: Com’era com’è

Chandra Wilson è tra le fedelissime del cast di Grey’s Anatomy in cui interpreta la meravigliosa Miranda Bailey da 15 anni.

Chandra Wilson
Chandra Wilson

Come altri suoi colleghi anche la Wilson è diventata una regista dello show e del team di Shonda Rhimes.

James Pickens Jr. – Richard Webber: Com’era Com’è

James Pickens Jr. Interpreta da 15 anni il mentore di tutti i medici di Grey’s Anatomy: Richard Webber.

James Pickens Jr.
James Pickens Jr.

L’attore, come Ellen Pompeo e Chandra Wilson, non sembra avere  alcuna intenzione di lasciare la serie e il suo personaggio che negli anni ha avuto un’evoluzione meravigliosa.

Isaiah Washington – Preston Burke: Com’era Com’è

Isaiah Washington è stato per soli due anni protagonista di Grey’s Anatomy nel ruolo di Preston Burke.

Isaiah Washington
Isaiah Washington

L’attore è stato allontanato dalla serie, o almeno così si dice, dopo una lite con Patrick Dempsey causata da offese gratuite di Washington nei confronti del collega T. R. Knight che di recente aveva fatto coming out.

In questi anni Washington non ha smesso mai di lavorare in tv ed è stato guest star di molte serie tv, compreso un episodio della stagione 10 di Grey’s Anatomy in cui il personaggio di Burke torna per offrire a Cristina Yang un lavoro in Svizzera.

Kate Walsh – Addison Montgomery: com’era com’è

Kate Walsh non è stata solo la protagonista di Grey’s Anatomy ma l’attrice, nelle vesti della super ginecologa Addison Montgomery è stata anche l’interprete principale di Private Practice, spin off di grande successo di Grey’s Anatomy creato sempre da Shonda Rhimes.

Kate Walsh
Kate Walsh

Dopo la lunga parentesi Shondaland (questo è il nome della casa di produzione della Rhimes), la Walsh è stata protagonista di grandi serie tv tra cui spicca 13 Reasons Why e The Umbrella Academy entrambe targate Netflix.

Tutte le curiosità sui personaggi di Grey’s Anatomy

Sono tante le curiosità sui personaggi di Grey’s Anatomy e la maggior parte sono legante alla differenza tra il modo in cui erano stati pensati i protagonisti del medical drama e il modo in cui sono stati poi rivoluzionati grazie… ai casting!

Miranda Bailey ad esempio all’inizio doveva essere una donna bionda, minuta e riccia ma il provino di Chandra Wilson ha convinto i direttori dei casting – e di conseguenza Shonda Rhimes – a cambiare completamente la fisicità del personaggio proprio.

Miranda

Inoltre Sandra Oh inizialmente si era presentata ai casting per il ruolo di Miranda per poi innamorarsi in fase di lettura di quello di Cristina mentre Isaiah Washington voleva la parte del dottor Derek Shepherd che era stato immaginato non come uomo sposato ma come papà di un adolescente.

Tra l’altro, a proposito di Burke, doveva essere il cardiochirurgo l’amore di Meredith e l’amico del cuore della protagonista, Alex Karev, non ci sarebbe dovuto essere nel cast iniziale.

E ancora: secondo la sceneggiatura originale era il dottor Preston Burke quello sposato e non il dottor Shepherd ed Addison Montgomery doveva apparire in sole 5 puntate dello show (e non 59 come poi è effettivamente successo!).

April

Molte delle protagoniste di Grey’s Anatomy sono diventate mamme durante le riprese della serie. Molto spesso le loro dolci attese sono state nascoste con inquadrature ad hoc, ma nel caso di Sarah Drew, ossia l’interprete di April, l’attrice al termine di una gravidanza quando recitò nella scena in cui il suo personaggio dava alla luce una bambina ed è entrata in travaglio appena 13 ore dopo aver girato la scena!

Grey’s Anatomy gli addii più dolorosi

Grey’s Anatomy è la serie dei finali di stagione, o di mezza stagione, al cardiopalma ovvero caratterizzati da episodi catastrofe che a volte hanno anche mietuto vittime importanti, come nel caso di Lexie Grey o Mark Sloan.

La morte di Derek
La morte di Derek

Gli addii infatti in Grey’s Anatomy, complice il fatto che sono sempre nascosti alla perfezione dai curiosità dei miei, sono spesso un trauma per noi spettatori e senza dubbio sono stati 10:

  1. La morte di George riconosciuto solo all’ultimo come la vittima del tragico incidente con l’autobus dai suoi colleghi;
  2. L’addio di Izzie dopo che tutti sognavamo un happy ending felice tra lei e Karev
  3. La morte di Lexie Grey e la dichiarazione d’amore strappa cuore di Mark che l’ha accompagnata;
  4. La morte di Mark, proprio quando dovevamo ancora riprenderci dalla dipartita di Lexie;
  5. La partenza di Cristina per la Svizzera;
  6. La morte di Derek, inaspettata e dolorosissima;
  7. L’addio di Callie che sceglie di accompagnare Penny a New York lasciando noi spettatori e Arizona  senza parola;
  8. L’addio di April che sceglie di sposare Matthew e abbandonare il sogno di rivederla felice al fianco di Jackson;
  9. L’addio di Arizona, anche se pensarla felice a New York con Callie lenisce un po’ il dispiacere;
  10. L’addio di Alex, ultimo insieme a Meredith rimasto dei meravigliosi specializzandi della prima stagione di Grey’s Anatomy. Neanche saperlo contento al fianco di Izzie ci tira su perché noi ormai lo volevamo insieme a Jo.

Grey’s Anatomy: i dettagli che non tutti hanno visto

Come ogni serie scritta col cuore, longeva e di grande successo anche Grey’s Anatomy ha alcuni dettagli o easter egg dedicati prettamente ai fan della prima ora, quelli più attenti.

Scovarli tutti non è facilissimo, per questo abbiamo deciso di farlo per voi:

  • Dopo la fine della storia con Preston Burke, Cristina canta nell’obitorio insieme a Lexie Like a Virgin di Madonna. La stessa canzone fa da sottofondo al momento in cui Burke offre a Cristina un lavoro nel suo ospedale in Svizzera;
  • La canzone Portions for Foxes dei Rilo Kiley è la prima che ascoltiamo nel pilot di Grey’s Anatomy ed è quella che fa da sottofondo, nell’episodio 300 dello show, al momento in cui Meredith Grey vince l’Harper Avery;
  • Durante la seconda stagione, Izzie cerca di trovare una nuova casa per il cane Doc e affigge in ospedale un volantino, nella speranza che qualcuno possa prendersi cura del cane. Dieci stagioni dopo, quello stesso annuncio ancora appeso in bacheca;
  • Nella stagione 5, Lexie rivela a Mark che, quando si sente ferita, le piace che le vengano accarezzati i capelli. Nell’ottava stagione mentre Lexie sta per morire sotto il peso dell’aereo, Mark le accarezza i capelli;
  • Nella sesta stagione Webber mangia in un dinner che porta il nome della creatrice di Grey’s Anatomy Shonda Rhimes, il The Rhimes Café;
  • Nella stagione 13, Meredith deve recarsi ad un convegno e si ritrova a volare insieme a Nathan con la Sky Trip Express, la stessa compagnia che possedeva l’aereo schiantato a fine ottava stagione e anche in quel caso il volo, che stavolta non ha tragiche conseguenze, non sarà dei più tranquilli;
  • Sulla lavagna degli interventi, tra i nomi dello staff chirurgico spiccano spesso quelli di membri della crew dello show come omaggio a maestranze, sceneggiatori e così via;
  • L’episodio 300 dello show è un omaggio all’intera storia di Grey’s Anatomy. Nella puntata compaiono personaggi che somigliano tantissimo a a Izzie, Cristina e George ma c’è anche il caso di due giovani incastrati nei sedili delle montagne russe rimandano che ricordano quelli di uno storico episodio dello show della stagione 2.

Grey’s Anatomy: le storie nate sul set

Nonostante sia una serie tv molto passionale soprattutto nella messa in scena delle love story dei protagonisti, sul set di Grey’s Anatomy tra gli attori del cast non è nata neanche una storia d’amore.

amori grey's anatomy
Patrick Dempsey e Ellen Pompeo

Ovviamente in tantissimi fan, soprattutto durante le prime stagioni, hanno sognato che Ellen Pompeo e Patrick Dempsey si mettessero insieme ma questo non è mai accaduto e – anzi! – pare che tra i due attori non sia sempre corso buon sangue!

Attendibilità medica sui casi della serie

Nel suo libro autobiografico L’anno del sì Shonda Rhimes racconta che sul set di Grey’s Anatomy sono sempre presenti dei medici pronti a suggerire le battute agli attori quando questi devono parlare in “medichese”.

Ciò ovviamente vuol dire che il linguaggio ospedaliero di Grey’s Anatomy è estremamente e veritiero come lo sono i casi, che puntata dopo puntata, i protagonisti sono chiamati a curare.

Tutti i casi del telefilm a tema medico più longevo della tv americana sono infatti presi da eventi reali trovati su riviste di settori o, nel corso del tempo, casi segnalati dagli spettatori che gli autori visionano e selezionano per la serie.

Gli attori di Grey’s Anatomy, benché assistiti da dottori reali, sono comunque obbligati a prepararsi sulle operazioni che devono mettere in scena studiando manuali sulle procedure specifiche per cercare di sembrare il più realistici possibili. E sempre in nome del realismo nella maggior parte dei casi gli organi che la Pompeo e co. tengono in mano sono veri e sono di mucca!

Miranda
Miranda Bailey

Nonostante l’attenzione ai dettagli medici, Grey’s Anatomy è stata nel 2018 messa sotto accusa da una ricerca del St. Joseph’s Hospital & Medical Center di Phoenix perché è stato scoperto che – confrontando casi reali con quelli della serie – il tasso di mortalità è stato 3 volte più alto (22%) in Grey’s Anatomy che nella vita reale (7%); che ben il 71%, dei malati è passata direttamente dal pronto soccorso alla sala operatoria e questo negli ospedali veri succede solo nel 25% dei casi.

Inoltre le diagnosi subito precise che i medici del telefilm fanno sono davvero lontane dalla realtà, come la quantità di interventi ad alto rischio e fatti in condizioni al limite che i protagonisti dello show affrontano.

Grey’s Anatomy: le operazioni più importanti 

In questi 15 anni di Grey’s Anatomy sono stati tanti i pazienti a cui ci siamo affezionati e in particolati quelli che sono stati aiutati dai protagonisti dello show grazie ad operazioni ad alto tasso di adrenalina:

greys anatomy
Bonnie e Tom
  1. Nella stagione 2 di Grey’s Anatomy una delle operazioni rimaste nella storia è sicuramente quella di Bonnie e Tom, una coppia vittima di un incidente su un treno i cui corpi sono rimasti uniti da un palo. Il loro amore e l’operazione lunghissima che vede sopravvivere solo il ragazzo sono uno dei casi più belli del medical drama
  2. Sempre nella seconda stagione di Grey’s Anatomy al Seattle Grace Hospital arriva un uomo con una bomba nel cuore che, dopo che la donna che la stava tenendo decide di scappare, sarà Meredith  a dover tenere immobile affinché l’ordigno non scoppi. L’uomo viene operato da Burke e si salva.
  3. L’episodio 12 della quinta stagione del medical drama è tutto incentrato sull’annoso tema della pena di morte. Il protagonista è il paziente di Derek William Dunn, condannato alla pena di morte e pugnalato con uno spazzolino una settimana prima dell’esecuzione. L’uomo non vuole essere curato ma Derek lo opera sia al cervello che alla spina dorsale salvandogli la vita.
  4. Nella quarta stagione di Grey’s Anatomy compare al Seattle Grace Andrew, un ragazzo che si è gettato in una vasca di cemento all’interno di un cantiere arrivato all’ospedale all’interno di una lastra di cemento che lo circonda. Tutto lo staff dell’ospedale tenta di lenire il suo dolore fisico e quando la lastra finalmente si rompe ad Andrew si spezzano tutte le ossa ma i medici riescono comunque a salvarlo.
  5. L’operazione che Meredith Grey fa du Megan Hunt è tra le più emozionanti della storia del medical drama e non solo perché la protagonista salva la vita a colei che le porterà via l’uomo a cui si è affezionata dopo la morte di Derek ma anche perché tale l’intervento di trapianto della parete addominale varrà alla Grey un Harper Avery e la stima, professionale e umana, di tutti i suoi fan!

Grey’s Anatomy: il titolo originale e altre curiosità sulle origini

Tutti ormai la conosciamo come Grey’s Anatomy, ma la serie tv creata da Shonda Rhimes di più successo in realtà doveva intitolarsi Complications

L’idea di Complications è nata da una vera e propria ossessione che Shonda Rhimes per un lungo periodo ha avuto per i programmi medici su Discovery Channel e prese forma nella mente della creatrice quando una sua amica dottoressa le svelò che era praticamente impossibile trovare in ospedale il tempo per radersi le gambe

Lo show inizialmente non doveva essere girato a Seattle ma Chicago, città della Rhimes dove però era già stato ambientato E.R. Medici in prima linea.

Grey’s Anatomy: tutti gli errori della serie

Che piaccia o meno una cosa è certa: Grey’s Anatomy è una serie scritta davvero bene ed è difficilissimo trovare errori, incoerenze o omissioni narrative anche se qualcuna (seppur rarissima!) l’abbiamo scovata:

L'errore sull'orario della morte di Danny
L’errore sull’orario della morte di Danny
  • Nella seconda stagione dello show Derek vuole fare una risonanza magnetica a una paziente con una forchetta di metallo incastrata nel collo!
  • L’ora del decesso di Danny Duquette che la Bailey dice (7:24) non è coerente con quello che l’orologio di Richard Webber segna (6,30);
  • A proposito di errori temporali la puntata della morte di Derek è davvero piena di orari sfalsati così tanto che sembra che Derek e Meredith stiano vivendo in due linee temporali diverse. 
  • Nell’episodio in cui Miranda Bailey partorisce poco prima di mettere al mondo il figlio dice a George: “Mi si sono rotte le acque proprio sopra le tue scarpe” ma nell’inquadratura successiva è completamente asciutta;
  • Nell’episodio 16 della stagione 8 di Grey’s Anatomy a casa di Richard scoppia un incendio e lui si alza dal letto in pigiama ma quando arriva in cucina è vestito di tutto punto!

Grey’s Anatomy: le scene più belle e i momenti indimenticabili

In 15 anni di messa in onda Grey’s Anatomy ci ha regalato tantissimi momenti indimenticabili che sono entrati non sono nella storia non solo della show ma proprio della tv. 

Ripercorriamo, stagione per stagione, le 10 scene più belle del medical drama:

Episodio 1×01: Il primo bacio in ascensore tra Meredith e Derek

Il primo bacio in ascensore tra Meredith e Derek

Episodio 2×05: Prendi me, scegli me, ama me

Prendi me, scegli me, ama me

Episodio 2×27: La morte di Danny

La morte di Danny

Episodio  5×12: Il primo appuntamento di Owen e Cristina

Il primo appuntamento di Cristina e Owen

Episodio 3×16: Meredith smette di lottare

Meredith smette di lottare

Episodio 5×22: Il matrimonio di Alex e Izzie

Il matrimonio di Alex e Izzie

Episodio 8×24: La dichiarazione d’amore di Mark a Lexie

L’ultima dichiarazione d’amore di Mark a Lexie

Episodio1 3×08: Papà è morto

Papà è morto

Episodio 14×17: Meredith vince l’Harper Avery

Meredith vince un Harper Avery

Episodio 15×19: Donne dalla parte delle donne

Donne dalla parte delle donne

Frasi più belle di Grey’s Anatomy

“Sei la mia persona”, “Scegli me, ama me”, “La ruota continua a girare”: queste sono solo tre delle frasi di Grey’s Anatomy che sono entrate nel linguaggio comune e non solo in quello dei fan della serie ma anche in quello di chi usa questi “modi di dire” senza (forse) neanche sapere da dove provengano.

Complici anche i monologhi di Meredith (e in alcuni casi anche di altri personaggi) che aprono e che chiudono ogni puntata, Grey’s Anatomy in questi anni ci ha regalato davvero tantissime frasi in grado di farci pensare e commuovere. Frasi che le ragazze scrivono ancora oggi sui loro diari nella speranza che un giorno qualcuno gliele dedichi o perché in quelle parole riescono a trovare una risposta:

Quello che tutti quanti vogliamo è altro tempo: tempo per alzarsi, tempo per crescere, tempo per lasciar andare… Tempo…(Meredith Grey)

Io sono superiore. Io sono superiore, non voglio essere contraddetta mentre mi sto elevando. (Miranda Bailey)

Cercherò di fidarmi di te perché credo che insieme potremmo essere straordinari piuttosto che ordinari separati. (Meredith Grey)

Non finché lo diventa. Non riconosci il giorno più bello della tua vita finché non lo vivi. (Izzie Stevens)

Chiedete alla gente cosa vuole dalla vita, la risposta è semplice: essere felice. Forse è questa aspettativa, però, il desiderio di essere felici, che ci impedisce di esserlo. (Meredith Grey)

Cerco di amare i tuoi gusti musicali, ti lascio l’ultimo pezzo di torta, potrei saltare dalla montagna più alta se me lo chiedessi. E ciò che mi porta ad odiarti, mi spinge ad amarti. Per cui, prendi me, scegli me, ama me. (Meredith Grey)

Se ti capitano solo cose brutte smetti di frignare e inizia a pretendere qualcosa di più! (Cristina Yang)

Voi guardate un pianeta. Io vi dico: fate un passo indietro e guardate l’universo. Non si bacia una persona solo protendendo le labbra. La si guarda e ci si ricorda perché la si desidera. Il sistema nervoso simpatico fa accelerare il battito, il lobo frontale riduce l’inibizione e si sente il bisogno di baciarla. Succede tutto in contemporanea. Siamo sia impulsivi che compulsivi. Il cervello funziona così. (Derek Shepherd)

Lui ha preso qualcosa da me. Mi ha portato via dei pezzetti di me… un pezzo alla volta, pezzi così piccoli che non me ne sono neanche accorta. (Cristina Yang)

A volte bisogna commettere un grande errore per capire qual è la cosa giusta da fare. (Danny Duquette)

I dialoghi di Grey’s Anatomy che ci hanno fatto commuovere

Grey’s Anatomy non è una tv che, almeno nella maggior parte dei casi, non colpisce per la fotografia d’autore o per la regia. È una serie tv dove è la scrittura ad essere la parte fondamentale: a partire dal modo in cui è da sempre gestita la coralità dei personaggi, fino ad arrivare all’evoluzione sempre logica e al contempo sorprendente che questi hanno avuto.

I protagonisti di Grey’s Anatomy sono stati spesso vittime di drammi difficilissimi da superare, sono dei sopravvissuti, e la bravura degli autori sta proprio nel tener conto di quelle esperienze e nell’inserirle nel bagaglio emotivo dei protagonisti rendendoli sempre coerenti non solo con stessi ma anche con il loro passato.

In una serie tv dove è la scrittura ad essere il fulcro di tutto fondamentali sono anche i dialoghi e in Grey’s Anatomy ce ne sono davvero di spettacolari. Dialoghi d’amore, d’amicizia e motivazionali che vale la pensa sempre ricordare:

Meredith e Derek: il primo incontro dopo la passione

Meredith: A dire il vero sto… dottor Shepherd…

Derek: Dottor Shepherd? Stamattina ero Derek, ora sono il Dr. Shepherd?

Meredith: Dottor Shepherd, fingeremo che non sia mai successo.

Derek: Che cosa, il fatto che sei venuta a letto con me ieri notte o che mi hai cacciato stamattina? Perché sono entrambi dolci ricordi a cui tengo!

Meredith: No. Non ci saranno più ricordi. Non sono più la ragazza del bar e tu non sei quel tipo. La cosa non è successa, lo capisci, vero?

Derek: Ti sei approfittata di me ed ora vuoi dimenticare.

Meredith: Io non mi sono affatto…

Derek: Ubriaco, vulnerabile e affascinante, e te ne sei approfittata.

Meredith: Ok, ero io ad essere ubriaca e tu non sei poi così affascinante.

Derek: Forse non oggi, ma ieri sera ero molto affascinante, avevo la mia bellissima camicia rossa e tu te ne sei approfittata.

Meredith: Non me ne sono approfittata!

Derek: Ti va di farlo di nuovo? Venerdì sera?

Meredith: No. Tu sei il responsabile ed io la tua specializzanda. Smettila di guardarmi così.

Derek: Così come?

Meredith, Derek e i ferryboat

Derek: A Seattle ci sono i ferryboat?

Meredith: Sì.

Derek: Non lo sapevo. Sto qui da sei settimane. Non avevo idea che ci fossero.

Meredith: Seattle è circondata dall’acqua su tre lati.

Derek: Ecco perché i ferryboat. Allora mi piacerà stare qui. Non era previsto che mi piacesse. Sono di New York, geneticamente programmato per detestare tutto tranne Manhattan, ma ho un debole per i ferryboat.

Meredith: Non voglio uscire con te.

Derek: Ti ho chiesto di uscire con me? Ti va di uscire con me?

Meredith: No, per niente. E di sicuro non torno a letto con te: sei il mio capo.

Derek: Sono il capo del tuo capo.

Meredith: Sei il mio insegnante. E l’insegnante del mio insegnante, quindi il mio insegnante.

Derek: E sono tua sorella e tuo figlio.

Meredith: Mi stai molestando sessualmente.

Derek: Sto salendo con l’ascensore.

Meredith: Sto tracciando una linea. Una linea di confine. Ed è molto netta.

Derek: Questa linea di confine è immaginaria oppure ti serve un pennarello? 

Meredith e Derek: il matrimonio post-it

Derek: Hai un pezzo di carta?

Meredith: Per fare che?

Derek: Io voglio stare con te per sempre, e tu vuoi stare con me per sempre, e per farlo dobbiamo formulare i voti, formulare un impegno, un contratto. Dammi un pezzo di cart.

Meredith: io non.. io non ho un foglio, ho solo dei.. ecco ho dei post-it.

Derek: ok… che cosa ci vogliamo promettere?

Meredith: Che mi amerai anche quando non mi sopporterai.

Derek: ci ameremo, anche quando non ci sopporteremo. Non si scappa… mai. Nessuno lascia l’altro qualunque cosa succeda.

Meredith: non si scappa.

Derek: che altro?

Meredith: ci prenderemo cura l’uno dell’altra anche quando saremo vecchi, puzzolenti e cadenti… e se mi viene l’alzheimer e mi dimentico chi sei…

Derek: prometto di ricordarti chi sono io ogni giorno, e ci prenderemo cura l’uno dell’altra da vecchi, puzzolenti e cadenti. Questo è per sempre. Firma.

Meredith: Questo è il nostro matrimonio? Un post-it?

Derek: solo se lo firmi!

Meredith: e adesso?

Derek: e adesso bacio la sposa…

*bacio*

Meredith: … sposati.

Derek: … sposati!

Cristina, Meredith e i piselli sciovinisti

Meredith: Non siamo noi…sono sempre loro, loro e i loro stupidi piselli sciovinisti: a me non ha detto di avere una moglie e a te, invece, non ha dato alcun segno che volesse mollarti…

Cristina: Non è tanto il fatto che mi ha mollata, ma è come mi ha mollata!Come se fosse una decisione di lavoro, come se lui fosse solamente il mio capo!

Meredith: Burke è il tuo capo!

Meredith, Derek e la casa dei sogni

Meredith: Stupida cretina idiota, non posso credere di aver fatto questo. Che stupida, perdente, figlia di… Potevo essere a casa mia invece di…

Derek: Meredith.

Meredith: Dov’eri finito? Sono qui da ore e ore ad aspettarti! E ho fatto questa cosa stupida, imbarazzante, umiliante, e ti volevo dire che questa è la nostra cucina. Questa è la sala da pranzo e, vedi quella!? Quella è la camera dei bambini. Mi ero fatta un’idea di come costruire la nostra casa, ma io non costruisco case perché io sono un chirurgo! E ora sono qui e mi sento come una stupida deficiente. Ho capito tutto, e sono guarita. E tu eri sparito. E ora hai rovinato tutto perché sei tornato a casa tardi e non ho neanche trovato la bottiglia di champagne!

Derek: Questa è la cucina? La sala da pranzo? Un po’ piccola. Credo che la vista sia molto più bella da qui. E questa sarebbe la camera dei bambini? Mmh. Dov’è la nostra camera?

Meredith: Sono ancora arrabbiata con te. E non so se mi fido di te. Mi voglio fidare di te ma non so se mi fido, quindi ci proverò, proverò a fidarmi di te perché credo che insieme possiamo essere straordinari, piuttosto che ordinari separati, voglio essere…

Derek: Devo andare.

Meredith: Cosa!?

Cristina e Owen: niente sesso!

Owen: Io, non capisco. 

Cristina: Sono due parole: niente sesso. 

Owen: Sono sicuro che potresti usare più parole. 

Cristina: Se devi scegliere lo specializzando capo devi essere imparziale. 

Owen: Smettila! Lo dici ora? 

Cristina: Fare sesso con me, per quanto erotico e fantastico, potrebbe influenzare il tuo giudizio. 

Owen: Questo è un ricatto, ecco cos’è. 

Cristina: No, per niente. Ci sono i colloqui finali oggi e, per coincidenza, io sono assegnata a te. 

Owen: Coincidenza. 

Cristina: Be’, visto che Teddy mi esclude da cardiochirurgia dove possono dimostrare il mio valore? Lo dimostrerò a te, perciò oggi non mi vedrai come la tua mogliettina nuda e desiderabile ma come una candidata concentrata, organizzata, efficiente e meritevole, che va a fare la doccia. 

Owen: Vengo con te! 

Cristina: No! Niente favoritismi. Owen fa più male a te che a me. 

Owen: No, non è vero. 

Cristina: Lo so.

Ben e Miranda: vieni a vivere con me?

Miranda: È un’idea assurda, della quale non voglio parlare, perché è assurda. 

Ben: Non è assurda. Dormiremo in un letto solo, faremo colazione alla stessa tavola, pagheremo una bolletta della luce anziché due. 

Miranda: È per questo che vuoi che venga a vivere con te, per risparmiare sull’elettricità? 

Ben: È la decisione più responsabile, per il pianeta. 

Miranda: Non vengo a vivere con te. Da quanto stiamo insieme, due settimane? 

Ben: Due settimane e nove mesi, prima della pausa. Voglio premere di nuovo play da dove ci siamo fermati, non voglio ricominciare da capo. 

Miranda: Perché è per il bene del pianeta? 

Ben: E ho una tv più bella.

Owen e Amelia: mandiamo tutto a puttane

Owen: Se tu e io decidiamo di stare insieme, sul serio insieme… finirà che io manderò tutto a puttane.

Amelia: Anch’io mi sento così! Io mando sempre tutto a puttane! Continuamente!

Owen: Oh be’… Amelia… mandiamo tutto a puttane! [e la bacia]

Meredith e Nathan: non sei il mio capo!

Riggs: Una bella cosa…

Meredith: Come prego?

Riggs: Mi hai definito una bella cosa.

Meredith: Dimentica cosa ho detto.

Riggs: Non sei il mio capo.

Meredith: In realtà, una bella fetta dell’ospedale è mià, perciò tecnicamente lo sono!

Miranda e Ben: tieni sempre le mani in alto

William: Mi chiamo William George Bailey Jones, ho tredici anni e non ho nulla con cui ferirvi.

Bailey: Bravo tesoro, devi sempre far vedere alla polizia dove tieni le mani e dire sempre quello che stai per fare prima di farlo.

Ben: Controlla le emozioni.

Bailey: Sì.

Ben: Sii educato e rispettoso.

Bailey: Sì, non reagire. Non rispondere, non fare movimenti improvvisi. Rammenta, il tuo unico scopo è tornare a casa sano e salvo.

Ben: Se vieni arrestato non firmare niente, non scrivere niente, aspetta un genitore prima di parlare.

Bailey: E se i tuoi amici bianchi dicono cose o rispondono male sappi che tu non puoi farlo. Tu non puoi entrare dalle finestre, giocare con le armi giocattolo, lanciare sassi e non puoi mai scappare da loro. Non importa quanta paura tu abbia.

Ben: Non scappare mai. Mai e poi mai.

Bailey: Tutto quello che ti diciamo, te lo diciamo perché vogliamo che torni a casa sempre. Vogliamo che tu cresca e diventi qualunque e qualsiasi cosa tu voglia, mi hai capito? Tu sei stupendo. Tu sei perfetto. E noi vogliamo che resti tale.

Le interviste più interessanti del cast di Grey’s Anatomy

La crew di Grey’s Anatomy è sempre stata molto attenta a mantenere super segreti i momenti shock della serie, basti pensare solo alla morte di Derek completamente inaspettata da tutti eppure programmata da tempo.

È questo il motivo per il quale sia agli attori che agli sceneggiatori del medical drama nelle interviste non viene quasi mai chiesto cosa accadrà (sarebbe inutile!) ma piuttosto le domande della stampa vertono sul far commentare al cast gli eventi clou della serie e, in particolare, ai diretti interessati come li hanno vissuti.

A proposito della morte di Derek, evento che in  Grey’s Anatomy rappresenta una sorta di “fase 2” per lo show e soprattutto per l’evoluzione della protagonista Meredith, Patrick Dempsey ha rilasciato parecchie dichiarazioni tra le quali, particolarmente interessante è quella risalente a novembre 2018 in cui l’attore ammette che avrebbe voluto un finale diverso per il suo personaggio:

Ho spinto per un finale diverso. Non avevo voce in capitolo, potevo solo recitare fino alla fine, anche se ci ho provato fino all’ultimo.

Come abbiamo sottolineato, nonostante i fan sperassero nella nascita dell’amore tra i due, Ellen Pompeo e Patrick Dempsey sono sempre stati solo amici e a confermarlo è stata un’intervista della stessa attrice di febbraio scorso in cui ha ammesso che dopo l’uscita di scena di Stranamore lei e il collega non si sono più visti:

È un attore straordinario e abbiamo fatto la migliore tv che si possa fare con qualcuno. È un uomo di talento e i suoi sono stati undici anni meravigliosi. In genere, quando qualcuno lascia lo show, ha bisogno di ritrovare se stesso, riscoprire ciò che è all’infuori della serie, perché Grey’s Anatomy occupa così tanto della nostra vita. Si ha bisogno di tempo per capire chi si è senza la serie. Quindi, non abbiamo parlato, ma avrò sempre un posto nel mio cuore per Patrick.

Tra le interviste di Ellen Pompeo più discusse, spicca anche quella rilasciata dalla prrotagonista di Grey’s Anatomy al Taormina Film Festival di qualche anno fa in cui ha ammesso di non essersi commossa, né come attrice né come spettatrice, per la morte di Derek

L’unico uomo per cui verserei una lacrima è il padre dei miei figli, quelli veri della vita reale. Capito?

Un altro addio che ha colpito moltissimo i fan di Grey’s Anatomy e che ha segnato un momento importante per lo show è stato quello di Sandra Oh. Quando la cinica dottoressa Yang è partita per la Svizzera Meredith ha perso la sua persona ma anche la sua antitesi. La decisione dell’addio della Oh sono state palesate dall’attrice in più occasioni:

Mi sembrava di aver fatto tutto ciò che volevo fare. Sentivo di aver dato il massimo che avrei potuto, di aver fatto tutto. Ma c’era di più di quello. In realtà, oserei dire, era un senso di piena soddisfazione.

Nonostante non abbia alcuna intenzione di tornare nella serie, Sandra Oh ha fatto tempo fa una promessa o meglio Kevin Mckidd – inteprete di Owen Hunt – l’ha fatta al  posto suo sostenendo che l’attrice tornerebbe nelle vesti di Cristina Yang solo per il gran finale della serie:

Ho cenato con Sandra la settimana scorsa, siamo ancora molto amici: penso che nella sua mente e nel suo cuore Sandra è disposta a tornare – ma penso che voglia farlo verso la fine, quando concluderemo la stagione: forse tra 10 stagioni, chi lo sa?.

Per quanto riguarda il dietro le quinte  della serie, le interviste più interessanti in merito sono quelle della creatrice di Grey’s Anatomy Shonda Rhimes che ad oggi non scrive più lo show ma ha lasciato tutto in mano alla showrunnner Krista Vernoff.

La Rhimes è stata più volte attaccata per le scelte narrative fatte tra cui (manco a dirlo!) quella della morte di Derek. Posto che è stato Dempsey a voler lasciare la serie, secondo molti la Rhimes ha sbagliato a uccidere il personaggio. Scelta che la produttrice ha spiegato così:

La decisione di avere fatto morire questo personaggio non è stata difficile, rispetto alle altre varie opzioni. Derek stava per uscire dalla vita di Meredith e lasciarla a bocca asciutta” ha detto la Rhimes. “Questo avrebbe suggerito che il loro amore non fosse vero e che la cosa che abbiamo raccontato per undici anni era una bugia, che McDreamy non era McDreamy. Non ho mai pensato che sarebbe successo, ma l’unico modo per preservare quello che rappresenta Derek, era farlo morire per l’amore di rimanere onesto. Non avrei potuto farlo diventare un cattivo ragazzo… per me, l’unico modo era quello di farlo rimanere fedele e e congelare la magia tra lui e Meredith per sempre.

Le canzoni più belle di Grey’s Anatomy

In Grey’s Anatomy le musiche sono una parte fondamentale dello show. Ogni episodio, infatti ha il titolo di una canzone POP e ci sono brani diventati famosi proprio perché colonna sonora di alcuni momenti topici dello show, come ad esempio How To Save a Life dei Frey, pezzo che fa da sottofondo alla morte di Derek, o Chasing Cars la canzone che ha accompagnato la fine della love story di Danny e Izzie.

La morte di Derek sulle note di How To Save a Life dei Frey

Inoltre cantanti come Taylor Swift hanno dato al telefilm l’esclusiva di alcuni loro brani e la bellezza della colonna sonora di Grey’s Anatomy – il cui tema d’apertura e di chiusura è un frammento del brano Cosy in the rocket del duo elettro pop Psapp – è stata premiata nel 2007 ai Grammy Award nella categoria Best Compilation Soundtrack Album for Motion Picture, Television or Other Visual Media.

Tra le migliaia di canzoni che hanno accompagnato in questi anni i momenti clou di Grey’s Anatomy sono soprattutto 10 i brani da ascoltare e riascoltare per la loro bellezza e per i ricordi che evocano:

  1. Keep Breathing di Ingrid Michaelson
  2. In My Veins di Andrew Belle
  3. Somewhere a Clock Is Ticking degli Snow Patrol
  4. The Quest di Bryn Christopher
  5. Turn to Stone di Ingrid Michaelson
  6. Breathe (2 AM) di Anna Nalick
  7. Where Does the Good Go di Tegan and Sara
  8. Total Eclipse Of The Heart di Jill Andrews
  9. Chasing Cars degli Snow Patrol
  10. How To Save a Life dei Frey

Perché Grey’s Anatomy è tanto amata?

“Grey’s Anatomy è indubbiamente un prodotto ‘di genere’, come lo è stato ‘E.R.’, ma è anche una macchina narrativa che sembra non mostrare segni di usura e sa abbinare, molto più di altri telefilm, perfetta padronanza di racconto e capacità di rivolgersi a un pubblico ampio e popolare”: questo è il motivo, secondo il critico televisivo Aldo Grasso, per cui il successo dello show creato da Shonda Rhimes non sembra sentire il peso degli anni.

Grasso nella sua analisi a sicuramente colto nel segno nello scrivere  che Grey’s Anatomy è “una macchina narrativa che sembra non mostrare segni di usura” ma a questo va anche aggiunto che lo show riesce ad essere sempre al passo con i tempi affrontando anche temi sociali importanti.

Nella stagione 14 di Grey’s Anatomy ad esempio è stato messo un scena una sorta di caso Weinstein legato ad Harper Avery. Uno scandalo sessuale che viene risolto ascoltando le vittime e cambiando il nome della famosa  fondazione del nonno di Jackson in quello della madre del chirurgo che da sempre si occupa della gestione della stessa.

Ellen Pompeo

Inoltre i drammi – a volte eccessivi – che vivono i protagonisti dello show e Meredith in primis sono agli occhi degli spettatori una sorta di monito. Le morti, gli incidenti, i dolori che stravolgono le vite dei medici di Seattle non fanno che ricordare a chi guarda lo show che davvero l’essere umano è in grado di superare qualsiasi cosa e di reiventarsi. Esattamente come ha fatto Meredith dopo la morte di Derek diventando uno dei chirurghi più famosi al mondo e continuando a vivere non solo a sopravvivere.

Quella che inizialmente sembrava essere una soap opera medica, è ad oggi quasi una serie tv motivazionale fatta di “discese ardite e di risalite” come cantava qualcuno.

Uno show che in una vanta ancora oltre sette milioni di telespettatori fedelissimi e pronti, ogni giovedì, a godersi lo spettacolo di forza, sentimento, woman empowerment e uguaglianza che ogni settimana viene messo in scena.

Grey’s Anatomy: i migliori medical drama

Grey’s Anatomy come abbiamo detto ha cambiato la scrittura del genere medical drama, all’estero come in Italia.

Tantissime serie tv si ispirano narrativamente alla serie creata da Shonda Rhimes e quelle da recuperare, se siete appassionati di Grey’s Anatomy sono almeno 5:

  1. Private practice, lo spin off di Grey’s Anatomy con Kate walsh;
  2. L’allieva con Alessandra Mastronardi;
  3. DOC – Nelle tue mani con Luca Argentero;
  4. The Resident;
  5. New Amsterdam.

Grey’s Anatomy 17: tutte le anticipazioni 

Complice purtroppo la pandemia Coronavirus la stagione 16 di Grey’s Anatomy è stata chiusa dal Network ABC qualche episodio prima del previsto e, secondo alcuni rumor, questa fine anticipata ha evitato la dipartita di un personaggio a causa di un’esplosione che avrebbe dovuto caratterizzare il finale di stagione.

Per ora non si sa nulla sulla messa in onda di Grey’s Anatomy 17 ma non è da escludere che presto, con tutte le dovute precauzioni, il cast si riunirà sul set per fare in modo che lo show vada in onda oltreoceano come di consueto l’ultimo giovedì di settembre.

L’unica certezza sulla stagione  17 di Grey’s Anatomy è che la serie dovrà proseguire alcune storyline lasciate in sospeso tra cui spicca 

  • Il triangolo amoroso tra Tom, Teddy e Owen;  
  • La storyline che riguarda salute mentale di DeLuca.

Inoltre Krista Vernoff, showrunner che ha preso il posto di Shonda Rhimes nella scrittura di Grey’s Anatomy, ha anche affermato che lo show parlerà probabilmente di Coronavirus:

Quando ci riuniremo tra sceneggiatori sarà sicuramente qualcosa di cui dovremo parlare. La cosa inciderà anche sul tipo di storie che potremo raccontare. Per esempio: limiteremo il numero di persone in una stanza? Non potremo più girare una scena in cui ci sono 60 persone sedute a teatro?

Grey’s Anatomy: come finirà la serie

C’è una domanda che da anni tutti i fan di Grey’s Anatomy si fanno: come finirà la serie? Ovviamente non esiste ancora una risposta.

Sicuramente nella scrittura dell’episodio finale Shonda Rhimes, che ha ammesso che lo show si concluderà quando Ellen Pompeo deciderà che è il momento, tornerà per la fase di scrittura.

Shonda Rhimes
Shonda Rhimes

Per ora la produttrice ha solo rivelato, in merito al finale di serie della serie tv  a tema medico più amata e longeva di sempre:

Ho scritto ben sei finali diversi per Grey’s Anatomy. Negli anni ho avuto più volte la sensazione che la fine fosse vicina, ma puntualmente lo show veniva rinnovato dal network grazie all’affetto dei fan, perciò non ho più pensato ad una conclusione.

Grey’s Anatomy e coronavirus: aggiornamenti nuova stagione

Come tutte le produzioni cinematografiche e televisive anche quella della stagione 16 di Grey’s Anatomy è stata bloccata a causa della Pandemia Covid – 19.

Dal set dello show sono stati donati tutti i camici e i dispositivi di protezioni individuale che gli attori non avevano usato per le riprese, come ha annunciato la showrunner Krista Vernoff qualche mese fa:

Da Grey’s Anatomy abbiamo anche uno stock di camici e guanti che stiamo donando. Siamo tutti sopraffatti dalla gratitudine verso i nostri operatori sanitari, durante questo periodo incredibilmente difficile e, oltre a queste donazioni, faremo la nostra parte per aiutarli restando a casa.

La ABC inoltre ha voluto diramare un video in cui gli attori della serie hanno ringraziato di persona i medici e gli infermieri che sono stati e sono in prima linea per lottare contro il virus che ha cambiato la nostra quotidianità.

A voler mandare un messaggio al suo pubblico, orfano del dottor Stranamore, ci ha pensato anche Patrick Dempsey tornato nei panni di Derek Sepherd per sensibilizzare i fan a utilizzare sempre la mascherina.

Il Covid-19 ha anche cambiato la messa in onda di Grey’s Anatomy 16 i cui ultimi episodi sono andati in onda su FoxLife in lingua originale con sottotitoli per poi essere ritrasmessi doppiati come di consueto.

Grey’s Anatomy: streaming e messa in onda nuova stagione

È possibile vedere gli episodi di Grey’s Anatomy in tv sia su La7 dove ogni giorno la mattina, il pomeriggio e la sera vanno in onda le vecchie  puntate delle serie mentre il giovedì in prima serata è possibile vedere gli episodi inediti in chiaro della stagione 13.

Per chi ha Sky su Fox è possibile vedere le repliche della stagione 16 di Grey’s Anatomy.

Infine in streaming su Amazon Prime troviamo le prime 15 stagioni complete del medical drama, su Sky GO la serie completa.

Sandra Martone

Subscribe so you don’t miss a post

Sign up with your email address to receive news and updates!

Cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Comments Yet.

Arredare un bagno piccolo: + 40 idee

Arredare un bagno piccolo: + 40 idee

Posted on
Lampade Ikea: illuminazione decor 2020

Lampade Ikea: illuminazione decor 2020

Posted on
Impianto elettrico: normativa, costi e detrazioni 2019-2020

Impianto elettrico: normativa, costi e detrazioni 2019-2020

Posted on
Previous
MotherFatherSon: la nuova serie tv con Richard Gere
Grey’s Anatomy: trama, cast, curiosità [sulle 16 stagioni] e anticipazioni!