Conosci la Elda Chair? Ti racconto la sua storia, apparizioni nel cinema ( + qualche curiosità interessante)

Posted on

Ultima modifica 24/06/2024

Hai mai sentito parlare della Elda Chair? Se non lo hai fatto, preparati a immergerti in un racconto che va oltre una semplice sedia. Questa creazione, nata dalla mente geniale di Joe Colombo, non è solo un oggetto di design, ma un’esperienza che parla di comfort, storia e innovazione. Accomodati, rilassati, e lasciati avvolgere da questo viaggio straordinario.

Joe Colombo: Chi Era Davvero?

chi era joe colombo

Immagina un giovane milanese degli anni ’60, intriso di passione per il design e l’innovazione. Joe Colombo non era solo un designer, era un visionario. Ma cosa significa essere un visionario? Significa vedere oltre l’ordinario, immaginare forme e soluzioni che nessuno aveva mai osato concepire.

Colombo, con la sua formazione in pittura e architettura, riuscì a fondere arte e funzionalità in ogni sua creazione. Era un uomo che credeva nel futuro, nella tecnologia e nel progresso, e che cercava sempre di integrare questi elementi nei suoi progetti. Ed è proprio da questa visione che nacque la Elda Chair nel 1963.

La Nascita della Elda Chair

Schermata 2024 06 14 alle 17.26.49

Pensa a una sedia che abbraccia, che accoglie, che diventa un rifugio. Colombo progettò la Elda Chair con l’idea di creare un angolo di paradiso personale. Realizzata in fibra di vetro e pelle, la sedia è il risultato di una combinazione perfetta di materiali moderni e design ergonomico. Ma cosa c’è dietro questa scelta di materiali? Colombo era affascinato dalla fibra di vetro per la sua leggerezza e robustezza, e dalla pelle per il suo comfort e lusso.

La sedia Elda, progettata da Joe Colombo nel 1963, rappresenta un perfetto esempio di design modernista per una serie di motivi che ne evidenziano l’appartenenza a questo movimento. In primo luogo, l’innovazione tecnologica e l’uso di materiali avveniristici come la fibra di vetro, utilizzata per la struttura della sedia, incarnano lo spirito modernista di sperimentazione e di esplorazione delle nuove possibilità offerte dall’industria.

Joe credeva nel futuro e nella tecnologia applicata anche alla casa: sue le prefigurazioni più note “…terremo i telefoni in tasca…” e che si sarebbe progettato presto con l’ausilio del “cervello elettronico”.

Per la Elda pensò di bandire l’uso della scocca in legno, tipicamente usato in tutte le poltrone dell’epoca, come per quelle progettate da Giò Ponti, ispirandosi così alla tecnologia di costruzione degli scafi delle barche per ottenere con il materiale composito una struttura leggera ed insieme resistente.

Anche le scelte cromatiche dettano uno stile, e le finiture ne esaltano la materia. L’utilizzo di una finitura effetto metallizzato per la scocca, un po’ anni ’80, crea lucentezza e glamour. Per soddisfare ogni esigenza è stata scelta una determinata cromia: un colore solido come il blu, un effetto perlato come l’argento o un colore cangiante come il bronzo.

La Elda Chair prende il nome dalla moglie di Colombo, Elda, una dedica personale che aggiunge un tocco di intimità a questo pezzo straordinario.

La Magia della Elda Chair

progetto elda chair

Osserva la Elda Chair: le sue curve sinuose, la base rotante, il rivestimento in pelle. Ogni dettaglio racconta una storia di eleganza e innovazione. Ma cosa provi quando ti siedi? È come essere avvolti in un abbraccio che ti fa sentire protetto, ma anche libero di muoverti.

La base rotante a 360 gradi non è solo una caratteristica tecnica, è una dichiarazione di libertà. La struttura in fibra di vetro le conferisce una forma unica e moderna, mentre il rivestimento in pelle la rende accogliente e confortevole. Ogni elemento della Elda Chair è stato pensato per creare un equilibrio perfetto tra estetica e funzionalità.

Comfort Senza Compromessi

elda chair longo

Hai mai desiderato una sedia che si adatti perfettamente al tuo corpo, che ti sostenga nei momenti di relax come in quelli di concentrazione? La Elda Chair è tutto questo.

I suoi cuscini imbottiti e la struttura ergonomica non sono solo progettati per il comfort, ma per il benessere. Cosa significa questo per te? Significa poter trovare un rifugio quotidiano, un luogo dove rigenerarti.

La forma avvolgente della sedia sostiene la schiena e le gambe, riducendo la pressione e migliorando la postura. Che tu stia leggendo un libro, guardando un film o semplicemente rilassandoti, la Elda Chair ti offre un comfort senza pari.

Curiosità e Misteri della Elda Chair

Da Hollywood al Tuo Salotto

Sapevi che la Elda Chair è apparsa in numerosi film e serie TV? Da “Space: 1999” a “The Hunger Games”, questa sedia ha conquistato il cuore di registi e scenografi.

Ecco qualche foto delle sue apparizioni in Tv:

  • The Incredibles
  • The Hunger Games
  • Space: 1999
  • The Spy Who Loved Me

Ma cosa rende la Elda Chair così affascinante per il grande schermo? È forse il suo design futuristico, capace di evocare mondi lontani e avveniristici? La sua presenza scenica è innegabile: ogni volta che appare sullo schermo, cattura l’attenzione e aggiunge un tocco di sofisticazione e modernità. Questa sedia non è solo un oggetto, ma un simbolo di un’epoca di innovazione e creatività.

Un Tesoro per i Collezionisti

Immagina di possedere un pezzo di storia del design. La Elda Chair non è solo un oggetto d’arredamento, è un’opera d’arte. I collezionisti di tutto il mondo la cercano per la sua unicità e il suo valore intrinseco. Ma cosa significa possedere un pezzo così?

È come avere una finestra sul passato, un frammento di genialità creativa. Ogni Elda Chair è un pezzo unico, con la sua storia e il suo carattere. Possederne una significa entrare in un club esclusivo di amanti del design che apprezzano la bellezza e l’innovazione.

La Elda Chair nei Musei e Mostre

Joe Colombo, uno dei più innovativi designer italiani di mobili della sua generazione, diede alla poltrona il nome della moglie Elda. Questa sedia iconica non solo è apprezzata nel mondo del design, ma è anche esposta in alcuni dei musei più prestigiosi del mondo.

Ha una sua sezione anche nel Salone del Mobile di Milano, qui trovi la sua scheda.

Schermata 2024 06 12 alle 11.34.15

Inoltre, la Elda Chair è esposta al Louvre di Parigi, un riconoscimento del suo status come opera d’arte nel mondo del design. Oltre a questi musei, la sedia è stata protagonista di numerose mostre temporanee e itineranti, celebrando il contributo rivoluzionario di Colombo al design moderno.

Edizioni Limitate della Elda Chair

Le edizioni limitate della Elda Chair sono veri e propri oggetti da collezione, ambiti dagli appassionati di design di tutto il mondo.

Schermata 2024 06 14 alle 17.22.22

Ci sono state diverse Limited Edition nel passato, come l’affascinante Elda floreale.

La Elda Chair by Joe Colombo for Comfort Italy, una riedizione fedele con pelle di alta qualità e finiture in fibra di vetro, al prezzo di circa 12.000-18.000 euro.

Schermata 2024 06 12 alle 11.38.13

Una delle edizioni più esclusive è la Elda Chair 60th Anniversary Edition, limitata a 20 pezzi per celebrare il 60° anniversario del design Elda.

Schermata 2024 06 12 alle 11.36.13 1

Questa versione è caratterizzata da finiture in oro, pelle di altissima qualità in colore oro e guscio d’oro lucido abbinato, con un prezzo che può superare i 30.000 euro. Queste edizioni possono essere acquistate tramite rivenditori specializzati come 1stdibs, Pamono, e showroom di design di lusso. Per verificare l’autenticità, è consigliabile richiedere certificati di autenticità e acquistare da rivenditori riconosciuti.

Stupenda anche la Pop Edition, che oltre ad essere un pezzo di design, Elda è un vero e proprio oggetto prezioso esattamente come un’opera d’arte. È anche per questo motivo che molti personaggi famosi hanno acquistato la poltrona divertendosi a renderla unica, ipnotica e pop!

edizione POP Elda chair

Dove Acquistare la Elda Chair e Come Riconoscere le Imitazioni

Acquistare la Elda Chair: Dove e Come

Oggi, la Elda Chair può essere acquistata presso rivenditori specializzati in arredamento di design, showroom di lusso, e piattaforme online dedicate a pezzi d’arredo esclusivi. In Italia il rivenditore principale è l’azienda Longhi.

Schermata 2024 06 14 alle 16.59.44

Attenzione alle Imitazioni

Con la crescente popolarità della Elda Chair, sono emerse numerose imitazioni sul mercato. Come riconoscere un’autentica Elda Chair? Prima di tutto, controlla i materiali: l’originale utilizza fibra di vetro e pelle di alta qualità. Verifica anche la base rotante, che deve essere solida e fluida nel movimento. Cerca etichette o segni distintivi che indicano il produttore originale. Le imitazioni spesso utilizzano materiali meno pregiati e mancano di questi dettagli distintivi.

Riflessioni Finali: Un’Icona Senza Tempo

La Elda Chair è più di una semplice sedia; è un viaggio nel design, un racconto di comfort e bellezza. Che cosa rappresenta per te? È un invito a rallentare, a godere del momento, a riflettere sulla genialità che può trasformare un semplice oggetto in un’icona. La sua storia, il suo design e il suo comfort la rendono un pezzo unico, capace di arricchire la tua vita quotidiana. La Elda Chair è un esempio perfetto di come il design possa influenzare il nostro modo di vivere e percepire gli spazi.

E tu, ne sei rimasto affascinato?

Gloria Garganofounder Glamcasamagazine.it

signature

Cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Comments Yet.

Previous
Tende bianche IKEA: le nuove proposte dal catalogo 2024 e tanti consigli
Conosci la Elda Chair? Ti racconto la sua storia, apparizioni nel cinema ( + qualche curiosità interessante)

Su questo sito utilizziamo strumenti di prime o terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.