Dividere cucina e soggiorno: come in piccoli spazi?

Ognuno di noi ha in mente un prototipo di casa ideale che spesso non corrisponde a quella in cui vive. A volte sembra che al nostro appartamento manchi qualcosa, che si stia rimpicciolendo sempre di più, che non sia mai perfetto. Ci fissiamo su cose banali, come un tappetto che ha perso colore, uno specchio scheggiato o un copridivano sfilacciato.

Ci dimentichiamo di rispettare la nostra casa e i suoi spazi, acquistando sempre più cose, le cambiamo continuamente i connotati. Esteriorizziamo il tormento che abbiamo dentro, riversandolo su di essa scelte sbagliate, come un lampadario troppo chiassoso in un cucinino rustico.

Sono tantissime le case che presentano più soluzioni insieme in un’unica camera, come la combinazione cucina e soggiorno. Molti di noi si sentono straniti, non riescono a capire come differenziare gli ambienti, e nonostante gli sforzi, sembra di essere completamente persi in una stanza degli orrori, dove tutto è il contrario di tutto. Le possibilità di poter dividere i due interni in modo pratico sono infinite, quindi non disperiamo ma mettiamoci subito alla ricerca della soluzione perfetta!

Open space, soluzione semplice e moderna

Avere una casa piccola è un desiderio molto comune, soprattutto per le giovani coppie. Abbiamo sempre poco tempo da dedicare alla cura del nostro appartamento, troppi impegni, tante cose da fare e, una volta tornati a casa, quando lanciamo borsa e scarpe appena varcata la porta, come estremo atto di liberazione, l’unica cosa che vogliamo è bivaccare sul divano, facendo meno passi possibili.

In questo caso, infatti, avere un open space con cucina e soggiorno insieme, è una vera fortuna. Possiamo preparare uno snack veloce mentre guardiamo un film per poi sprofondare sulla poltrona, o bere un energetico caffè dopo aver pranzato e guardare una puntata della nostra serie preferita, restando nello stesso posto.

Se vuoi un preventivo personalizzato per ristrutturare la tua casa oppure ricevere un progetto online 2d o 3d per rinnovare il look di una o + camere (qui trovi i prezzi in base al pacchetto richiesto) mandaci una mail a glamcasamagazine@gmail.com saremo lieti di aiutarti a creare ambienti unici e di design in base al tuo budget e alle tue esigenze.

Possiamo ricevere amici e intrattenerci con loro mentre cuciniamo qualcosa di speciale, facendoli accomodare sul divano, o sorseggiare un calice di vino rosso mentre siamo intenti a preparare un tagliere di salumi e formaggi e a tenere d’occhio i bambini che leggono i fumetti sul tappeto.

La versatilità dell’open space sta diventando qualcosa d’irrinunciabile, ma vediamo come possiamo personalizzarlo e renderlo il più accogliente possibile.

Porta scorrevole in legno o in vetro

Una porta scorrevole è una delle soluzioni più gettonate perché permette non solo di dividere gli spazi, ma anche di renderli accessibili e comunicanti. Possono essere semplici in legno, oppure in vetro. Quest’ultime renderanno gli ambienti più luminosi e ariosi. Quando si è impegnati a cucinare, per isolare rumori e odori, è possibile chiudere la porta, così chi è in soggiorno non sarà disturbato dallo chef ai fornelli, e chi è in cucina sarà libero di sbizzarrirsi senza temer di fare troppo rumore.

La porta scorrevole può restare sempre aperta, come un invito a tutti nella zona cucina per quattro chiacchiere e un brindisi insieme prima di mettersi a tavola. Quando si vuole stare per conto proprio, con un romanzo e una coperta calda sulle gambe, si potrà semplicemente chiudere la porta.

credits: Pinterest

Dividere con un muro decorativo

Se non si amano le porte scorrevoli, si può optare per una soluzione più discreta. Un piccolo muro è sufficiente per separare la cucina e il soggiorno, con una divisione poco invadente e che mantiene gli spazi liberi di comunicare. Questo divisorio può essere, a sua volta, decorato con delle piante, o potrebbe avere delle mensole interne per posizionarci degli oggetti, come delle cornici. Potete inserire dei vetro mattoni colorati per giocare con le luci e dare movimento alle stanze, creando un effetto unico.

Il vetro, in tutte le sue forme e sfaccettature, non solo separa gli ambienti, ma garantisce luminosità senza interrompere la continuità dell’insieme.

Parete attrezzata e libreria

Anche i mobili possono diventare degli elementi chiave per dividere gli ambienti. Pensate a un’ampia parete attrezzata in legno, o un in metallo. Sono multifunzionali e rappresentano una gran soluzione estetica per gestire gli oggetti, come tv, impianti stereo, casse per pc…

Ogni cosa sarà collocata negli appositi spazi e contribuirà a rendere unico e personalizzato sia la cucina che il soggiorno. Se invece avete tonnellate di libri sparsi per casa, la risposta è una: libreria!

Optate per qualcosa di grande, se avete abbastanza spazio. Preferite quelle con tante mensole e ripiani, magari con qualche cassetto alla base. Se invece preferite una libreria più discreta, sceglietene una piccola e bassa, perfetta per libri e qualche piccolo oggetto di decoro.

Isole e penisole, un mare di idee

Le cucine modulari sono un ottimo compromesso per chi ha sempre voglia di continue modifiche in cucina. Ci vengono in soccorso soprattutto le isole e le penisole per separare gli ambiente e renderli vitali e moderni.

Il bancone permette di consumare pranzi veloci sugli sgabelli, creare manicaretti per tutta la famiglia o solo per sé stessi, preparare colazioni la mattina, quando siamo ancora mezzi addormentai, o snack appetitosi durante la giornata. Possiamo utilizzare il ripiano d’isole e penisole come base per i libri di ricette, ma è anche un’alternativa alla solita scrivania, quando vogliamo controllare i bambini impegnati nello studio, soprattutto durante questo periodo di feste natalizie.

Grandi o piccole poco importa, sono versatili, facili da pulire e per nulla ingombranti. Se non ne avete una, potete procurarvi un piccolo mobiletto a cassettoni in legno e porlo al centro dei due ambienti. Darà quel tocco confortevole anche alle più fredde delle cucine.

Pavimenti diversi per stanze diverse

Un’altra idea semplice potrebbe essere quella di creare un netto contrasto utilizzando pavimentazioni diverse. Non dovete far altro che scegliere delle mattonelle dello stesso colore ma con motivi geometrici diversi. Se non vi piace come soluzione, potete creare dei mix con grandi tappeti o se volete una casa più green, optate per piante e piccoli orticelli in casa. Procuratevi degli sgabellini o degli scaffali e riponeteci sopra la vostra oasi verde. Il risultato vi stupirà!

 

Se vuoi un preventivo personalizzato per ristrutturare la tua casa oppure ricevere un progetto online 2d o 3d per rinnovare il look di una o + camere (qui trovi i prezzi in base al pacchetto richiesto) mandaci una mail a glamcasamagazine@gmail.com saremo lieti di aiutarti a creare ambienti unici e di design in base al tuo budget e alle tue esigenze.

Mariagrazia Repola

Subscribe so you don’t miss a post

Sign up with your email address to receive news and updates!

Cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Comments Yet.

Previous
Premio Italiano Architettura Sostenibile 2020
Dividere cucina e soggiorno: come in piccoli spazi?