Divano Chesterfield: storia, caratteristiche e prezzi del divano più iconico che ci sia

Posted on

Ultima modifica 20/04/2022

Il divano è uno degli arredi più importanti della nostra casa. Ne esistono svariati modelli, ma senza dubbio uno dei più iconici è il divano Chesterfield. Sei curioso di scoprire la sua storia, le caratteristiche e prezzi del divano più famoso che ci sia? Non perderti la nostra guida!

Sfoggiato con classe e naturalezza nei salottini più eclettici, il divano Chesterfield è senza alcun dubbio uno degli arredi più desiderati da chiunque, sia da chi ama gli stili d’arredo più tradizionali che da quelli che preferiscono gli stili più moderni. 

Ti sei mai chiesto come nasce questo divano e quale è la sua vera storia?

In questa guida vogliamo raccontarti tutto quello che c’è da sapere, e quindi a partire dalla sua storia, le caratteristiche del divano Chesterfield, come viene realizzato, i colori di tendenza del periodo, ma anche i materiali più utilizzati, e perfino i prezzi per farsi un’idea su quale modello poter acquistare.

La storia del divano Chesterfield: tutto quello che c’è da sapere

Quando immaginiamo un divano Chesterfield, la prima cosa che ci viene in mente è un open space, o magari proprio un loft dallo stile industrial, in cui questo arredo è il vero e proprio protagonista dell’ambiente.

Si tratta di un divano che ha origine lontane, fu infatti inventato verso la metà del 1700, quando Lord Philip Stanhope, il quarto conte di Chesterfield, commissionò un arredo per far accomodare i suoi ospiti.

Nella fattispecie, il conte desiderava un mobile con un sedile basso e uno schienale alto per consentire ai suoi invitati di sedersi comodamente, ma senza stropicciarsi i vestiti. Stanhope assunse e affidò l’ambizioso progetto a un artigiano locale per creare il divano dei suoi sogni, ed è così è stato creato il primo divano Chesterfield. In quanto considerato un vero trendsetter dalla stessa comunità che frequentava, non sorprende che il conte abbia commissionato un mobile che poi sarebbe diventato un’icona del suo tempo.

Sei curioso di scoprire come oggi viene realizzato questo divano? Guarda il video di come si fa il divano Chesterfield di Vama Divani.

Divano Chesterfield

Come cambia il design del divano Chesterfield: l’epoca vittoriana

Prima del 19° secolo, i mobili venivano progettati per essere pratici piuttosto che comodi. La situazione cambiò quando i vittoriani iniziarono a pretendere il massimo comfort delle loro sedute.

I divani Chesterfield originali avevano abbottonature in pelle resistenti e non utilizzavano un sistema di sospensione, presumibilmente rendendoli piuttosto scomodi per sedersi. Si pensa infatti che Lord Stanhope li abbia progettati così per evitare che i suoi ospiti s’intrattenessero più del dovuto.

Fu durante l’era vittoriana che alcune delle caratteristiche lussuose dell’iconico divano furono aggiunte. Intorno al 1828, l’abbottonatura profonda e la sospensione a molla elicoidale furono incorporate per migliorarne il comfort.

Curiosità sul divano Chesterfield

Condivamo una piccola curiosità sul divano Chesterfield davvero interessante. Sapevi che era il divano preferito da Freud?

Sigmund Freud aveva una teoria, credeva che i pazienti avrebbero parlato più liberamente e senza filtri se messi a proprio agio; quindi ha optato per un divano Chesterfield nella sua clinica per consentire ai suoi pazienti di sdraiarsi, rilassarsi e parlare di ciò che li preoccupava. 

Le caratteristiche del divano Chesterfield

La popolarità dei divani Chesterfield sembra non arrestarsi mai, anzi. Se all’inizio veniva visto come un arredo lussuoso e scelto solo da persone facoltose, adesso è diventato uno degli accessori più desiderati e acquistati anche dalle giovani coppie. Lo troviamo in appartamentini moderni e dall’arredamento urban chic, e viene preferito soprattutto da chi vuole decorare casa secondo un’ispirazione più newyorchese e cosmopolita.

Perché è un arredo così popolare? Vediamo insieme le sue caratteristiche, il design e i colori.

È impossibile resistere al fascino di un divano Chesterfield, ma cosa lo rende così interessante?

Design inimitabile e dal fascino senza tempo

Si tratta di un imbottito versatile, facile da abbinare e che regala un tocco di stile e unicità in qualsiasi angolo di casa. È la definizione stessa di un classico senza tempo, è perfetto in salotto, possiamo contestualizzarlo anche in una tavernetta dallo stile urban e ovviamente in un loft o comunque in un open space.

Il divano Chesterfield è solitamente realizzato in pelle, ma possiamo trovare altre tipologie di tessuto a definirlo, come il velluto per esempio. Il design è ciò che lo caratterizza, a partire dalla seduta che infatti è leggermente più bassa rispetto al resto dei divani a cui siamo abituati L’altezza dello schienale e delle e dei braccioli è allo stesso livello, e quest’ultimi sono bombati.

La lavorazione in capitonné

Sia lo schienale che i braccioli sono lavorati capitonné, ed ecco perché il divano presenta un aspetto trapuntato. Ciò inoltre permette alla seduta del divano di essere davvero confortevole, conferendo allo stesso tempo una solida struttura ma senza renderlo ingombrante negli spazi.

Il divano Chesterfield oggi

divano1

Un Chesterfield per antonomasia è rivestito in pelle scura, con profondi bottoni trapuntati dappertutto e finiture a chiodo. Le versioni più moderne in genere alleggeriscono l’originale con rivestimenti in velluto o altri tessuti, gambe più alte e schiena e braccia più sottili.

Divani Chesterfield e colori di tendenza 

Un divano Chesterfield moderno si abbina con disinvoltura a qualsiasi stile d’arredo.

Potrebbe perfino funzionare in un ambiente d’ispirazione scandinava con calde tonalità del legno. Scegli una variante di tessuto grigio, per esempio. C’è chi addirittura riesce a inserirlo in un interno dallo stile bohémien, optando per una soluzione più rustica e dai colori caldi, come una nuance panna o color avorio.

Se invece vuoi osare optando per delle soluzioni di tendenza, gioca e divertiti con colori audaci come il rosso, il blu, ma anche il color prugna è molto in voga. Da provare assolutamente i divani Chesterfield angolari in quegli ambienti più ampi e spaziosi.

Quanto costa un divano Chesterfield? Ecco i prezzi

I prezzi dei divani Chesterfield variano in base alla tipologia di modello, dei tessuti e dei colori. Per esempio, un modello classico, un divano Chesterfield a 2 posti parte da 1.370€, mentre un modello a 3 posti parte da 1.550€. Un Chesterfield vintage dallo stile antico, in un colore più particolare, può partire da 1.450 €. 

signature

Cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Comments Yet.

Su questo sito utilizziamo strumenti di prime o terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.