Cuscini per il letto comodi: guida alla scelta perfetta

Ultima modifica 19/02/2024

La prima cosa che facciamo prima di addormentarci è sistemare nel modo giusto il cuscino del nostro letto per trovare la posizione più comoda e trascorrere così una notte tranquilla e, possibilmente, ricca di sogni. Come facciamo a scegliere i cuscini per il letto più comodi? Non perderti la nostra guida su come scegliere il modello perfetto fatto apposta per te!

Una lunga giornata si è conclusa e non vedi l’ora d’infilarti sotto le coperte e dormire 8 ore consecutive, senza interruzioni. Hai appena cambiato la biancheria del tuo letto e tutta la stanza è inebriata di un aroma delicato e di pulito. Tasti il tuo cuscino, più e più volte, per trovare una posizione comoda e confortevole ma, c’è qualcosa che non va. La testa affonda troppo e non riesci a rilassarti, ti sembra quasi di sprofondare. Questa sensazione di disagio non ti fa dormire bene, e non è certo la prima volta che ti succede. Ennesima nottata in bianco, e l’umore ne risente, così come la tua attenzione. Cosa fare? Il problema potrebbe essere il tuo cuscino. Da quanto tempo non lo cambi?

Perché scegliere il cuscino giusto è importante

cuscini letto

Una buona postura per dormire è la chiave per riposare bene, notte dopo notte, e per svegliarti senza dolore e rigidità. Il tuo cuscino ti aiuta a sostenere una postura sana durante il sonno. Che aspetto deve avere questa postura? Un corpo in allineamento, dalle ginocchia ai fianchi, passando per la colonna vertebrale fino al petto, alle spalle e alla testa e al collo.

Se il collo e le spalle non ricevono un supporto sufficiente o sono appoggiati a un’angolazione che provoca torsioni, allungamenti o scricchiolii, la colonna vertebrale e il corpo non vengono allineati, causando tensione e disagio al collo, alle spalle e alla schiena, e di conseguenza provocando insonnia.

Come per il tuo materasso, comfort e supporto sono elementi importanti nella scelta del cuscino giusto. Il miglior cuscino per te è quello che ti fa sentire comodo quando vi appoggi la testa perché andrà a sostenerla in modo adeguato, così come fa con il collo e le spalle. 

E a proposito, sai come scegliere il materasso più adatto a te?

Quando è il momento di cambiare il proprio cuscino?

Come regola generale, i cuscini dovrebbero essere sostituiti dopo 18 mesi. I cuscini in memory foam in genere durano più a lungo, fino a 3 anni. I cuscini realizzati con prodotti naturali tendono a durare più a lungo dei cuscini con materiali sintetici. Inutile dirti che i cuscini di qualità superiore dureranno più a lungo di quelli economici. Se stai usando un cuscino che ha 5 o 6 anni, non potrai più ricevere il supporto di cui hai bisogno e non dormirai bene come vorresti e dovresti

Ti sembra una durata breve? Aspetta, il tuo cuscino viene utilizzato circa 7-8 ore a notte, ovvero più di 2.500 ore all’anno! Come il tuo materasso, la scelta del cuscino sarà un investimento per un sonno di alta qualità che ti ripagherà durante il giorno.

Perché cambiare un cuscino vecchio?

Quali sono gli indizi che ti aiuteranno a capire se è il momento o meno di cambiare il tuo cuscino?

Per prima cosa, togli la federa e poi esamina il cuscino. Ha macchie di sudore? È strappato? Emana qualche odore? Questi sono tutti segni di un cuscino che deve essere sostituito. I cuscini raccolgono cellule morte della pelle, muffe, funghi e acari della polvere. Nel tempo, la metà del peso di un cuscino potrebbe essere attribuito proprio all’accumularsi di questi organismi sgraditi, che possono scatenare allergie, interferire con la respirazione durante il sonno ed emettere odori che rendono più difficile dormire bene.

Se è arrivato il momento di sostituire il tuo cuscino, come si fa a scegliere il modello più adatto alle proprie esigenze? Partiamo dai materiali.

Come scegliere cuscini per il letto comodi: i materiali

letto2

Quando si tratta di scegliere il cuscino giusto, non esiste un modello adatto a tutti, un pezzo unico e standard, ma ognuno farà la sua scelta in base alle dimensioni, forma o materiale del cuscino. Vediamo insieme i diversi materiali.

Il cuscino fa parte di un insieme di accessori d’arredo che non deve mai mancare in una camera da letto, tra cui la stessa biancheria da letto.

Cuscino imbottito in piuma 

Se ti piace un cuscino morbido, potresti preferire un cuscino in piuma. I cuscini in piuma sono generalmente realizzati con fibre d’oca o d’anatra. Il piumino d’oca tende a essere più morbido del piumino d’anatra, ma è anche più costoso, sebbene vi sia anche una variazione nella morbidezza all’interno del piumino d’oca. I cuscini in piuma sono realizzati con diverse combinazioni di piumino, piume e altre imbottiture.

Molte persone si preoccupano delle reazioni allergiche e della sensibilità al piumino. Ci sono persone che hanno forti allergie al piumino e alle piume. Spesso, tuttavia, la reazione allergica alla piuma deriva da un’imbottitura di una qualità inferiore che non è stata sufficientemente pulita. Come soluzione preferirai una piuma ipoallergenica.

Cuscini in piuma sintetica e poliestere

I cuscini in piuma sintetica sono meno costosi della piuma naturale o di quella ipoallergenica e dovranno essere sostituiti più frequentemente. I cuscini con imbottitura in poliestere sono una scelta relativamente economica rispetto ad altri tipi di cuscini. Tendono a essere medio-morbidi, anche se meno morbidi del piumino. Si appiattiranno con il tempo e in genere devono essere sostituiti più frequentemente rispetto ad altri tipi di cuscini. Una soluzione che offre quindi un buon rapporto qualità/prezzo. Il poliestere è un materiale anallergico, ma ciò non esclude la presenza di acari.

Cuscini in lattice

I cuscini in lattice tendono a essere più rigidi rispetto a quelli in piuma, ma comunque molto comodi. Questi cuscini mantengono la loro forma. Il lattice è resistente alle muffe e agli acari della polvere. Spesso, i cuscini sagomati progettati per fornire un supporto extra alla testa e al collo o per limitare i movimenti durante il sonno, sono proprio realizzati in lattice.

Un cuscino in schiuma di lattice si adatta alle tue forme per creare il giusto livello di supporto per la testa, il collo e le spalle, aiutandoti a dormire più comodamente. Il materiale in lattice è estremamente resistente, infatti sono i modelli più duraturi. 

Cuscini i memory foam

In cuscini in memory foam sono diventati molto popolari negli ultimi anni. Hai mal di testa, dolore al collo o mal di schiena? Lo scarso allineamento della colonna vertebrale è la causa più comune di questa condizione. Dormire su cuscini in memory foam ha molti benefici per la salute, uno dei quali è proprio l’allineamento della colonna vertebrale. Il peso e il calore del tuo corpo consentono alla schiuma di riconfigurarsi mentre appoggi la testa e il collo sul cuscino. 

Il memory foam è atossico e sicuro da usare. Questi prodotti dono naturalmente ipoallergenici. Mantengono la loro forma e non si appiattiscono, perché il memory foam si adatta alla forma del collo e della testa, ma poi torna alla sua forma originale mentre si raffredda. Il tipo di materiale però trattiene il calore, il che può causare disagio e sudorazione. Ecco perché i cuscini in memory foam di alta qualità sono spesso realizzati con la ventilazione integrata. 

Cuscini in fibra

I cuscini in fibra di alta qualità sono stati progettati per emulare i cuscini in piuma e sono composti da fibre sintetiche. Noti per essere estremamente confortevoli, sono resistenti e forniscono livelli di supporto costanti su tutto il cuscino. I cuscini in fibra mantengono freschi rispetto al memory foam poiché non trattengono tanto calore.

I vantaggi di questo tipo di prodotto sono:

  • materiale ipoallergenico
  • lavabile in lavatrice
  • sono poco costosi
  • personalizzabile in base alle tue preferenze

Molte persone stanno passando ai cuscini in microfibra perché sono molto traspiranti. Può rimanere fresco in condizioni di caldo e fungere da isolante a basse temperature.

Cuscino Napsie Classic: comodo e confortevole

cuscini

Se sei alla ricerca di un cuscino in microfibra, dai un’occhiata al cuscino Napsie Save The Ocean che è realizzato con plastica raccolta dalle coste, il che lo rende un prodotto ecosostenibile. È infatti ecologico e, allo stesso tempo, estremamente confortevole. Inoltre, grazie a una piccola cerniera, è possibile modificare l’altezza del cuscino togliendo o aggiungendo l’imbottitura.

Le fibre dell’imbottitura sono realizzate utilizzando plastica riciclata da Plastic Bank, riconosciuta come leader nella raccolta di plastica e nell’aiutare le persone che vivono in povertà a costruire un futuro migliore. Il prodotto non contiene alcun materiale nocivo o tossico. 

Cuscino morbido ed elegante Napsie Save The Ocean: la mia esperienza

3 1

Ho avuto modo di provare la morbidezza del cuscino Napsie Save The Ocean e sono rimasta davvero sbalordita dal comfort di questo prodotto unico. Ciò che mi ha stupito è il tipo di lavorazione e presentazione del cuscino. Realizzato con plastica raccolta dalle coste, è davvero il prossimo passo verso la sostenibilità! È ecologico ma anche confortevole. Inoltre, grazie a una piccola cerniera, è possibile modificare l’altezza del cuscino togliendo o aggiungendo l’imbottitura. 

L’imbottitura del cuscino è interamente realizzata con plastica recuperata dalle coste che, una volta igienizzata, rinasce come nuova e preziosa materia prima per essere utilizzata come imbottitura creando così un perfetto e soffice cuscino. Un’ottima opzione per tutti coloro che vogliono essere più sostenibili e amano i prodotti vegani

Le dimensioni dei cuscini

Per la maggior parte delle persone, un cuscino di dimensioni standard è perfetto. Se preferisci un cuscino più grande non dimenticare di fare attenzione a mantenere la postura del sonno allineata. Lo spessore o la sottigliezza del tuo cuscino dovrebbe consentirti di dormire con la testa, il collo e le spalle allineate alla colonna vertebrale, oltre a fornirti comfort. Assicurati che la fodera del cuscino e la federa si adattino correttamente. Non infilare un cuscino grande in una fodera piccola, né lasciare che un cuscino di dimensioni standard si perda in una federa extra-large.

I cuscini sono realizzati anche in forme speciali, per fornire ulteriore supporto e stabilità per la testa e il collo. Alcuni di questi possono essere utili: i cuscini per la cervicale possono alleviare il dolore al collo e alla schiena e i cuscini sagomati per il corpo possono fornire supporto, stabilità e sollievo per i punti di pressione lungo il corpo.

Un cuscino standard si adatta bene a un materasso matrimoniale o a una piazza e mezza. Le dimensioni del cuscino standard sono 50 x 70cm.  

La posizione per dormire è importante per la scelta del cuscino?

Quasi tutti noi cambiamo posizione per dormire durante la notte, ma c’è chi magari preferisce una posizione all’altra e la scelta del cuscino può essere fatta anche considerando questo aspetto. Potresti dormire lateralmente, ma anche di schiena. Lo stesso vale per chi dorme a pancia in giù e che si sposta occasionalmente su un lato. Ognuno di noi dovrebbe avere un cuscino che funzioni in tutte le posizioni in cui dormiamo.

Chi dorme sul fianco potrebbe aver bisogno di un cuscino più solido e di un cuscino più spesso sul lato.

Le persone che dormono a pancia in giù potrebbero aver bisogno di un cuscino morbido, o nessun cuscino, sotto la testa. Un cuscino sotto lo stomaco e il bacino può aiutare a prevenire il mal di schiena.

Chi dorme sulla schiena potrebbe aver bisogno di un cuscino più piatto, per mantenere la testa e il collo allineati. Chi dorme sulla schiena potrebbe desiderare un cuscino più morbido, ma se hai dolore al collo e dormi sulla schiena, cerca un cuscino che fornisca un supporto aggiuntivo, pur mantenendo la morbidezza che è tanto comoda per te.

signature

Cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Comments Yet.

Previous
Biancheria da letto: idee e consigli per 4 stili d’arredo di tendenza
Cuscini per il letto comodi: guida alla scelta perfetta

Su questo sito utilizziamo strumenti di prime o terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.