Cucine IKEA piccole ed economiche: ecco modelli e prezzi

Ultima modifica 20/02/2024

Chi cerca una cucina piccola, economica ma completa e piacevole alla vista sa che c’è un posto super-adatto dove andare a cercarla: IKEA. Il colosso svedese è specializzato nel pensare le soluzioni più salvaspazio possibili, gli elettrodomestici più smart e funzionali, gli arredi più confortevoli per basse metrature ed esigenze di “saving money”. Da IKEA si può risparmiare molto rispetto ai classici mobilifici. In questo articolo ti mostro le migliori cucine IKEA piccole ed economiche, modelli, colori e prezzi.

IKEA fornisce sia cucine componibili che complete, e quindi arredi da collocare nel proprio spazio o da comporre a seconda delle proprie esigenze. Il catalogo aggiornato (con tanto di foto e immagini della cucine IKEA) comprende tante possibilità, tanti colori e diversi materiali, adattabili ad ambienti classici, moderni, shabby o industrial. Ad aiutare, quando si tratta di spazi con pochi metri quadri, sono anche accessori come carrelli, mobiletti, ripiani visibili: basta un po’ di ordine per riuscire a farci stare tutto, o quasi. Ma andiamo a scoprire qualcuna delle cucine tra le new entry o gli storici modelli, tutti però amici del portafoglio.

La cucina IKEA più economica: prezzi 2024

SUNNERSTA è la minicucina IKEA più economica del catalogo: il costo è 129€.

Si tratta di una minicucina IKEA funzionale per chi ha poco spazio e un budget limitato. Può essere adatta a chi vive in un monolocale, ma è anche per uso ufficio o per un piccolo B&B. È facile da montare, smontare, puoi tranquillamente portarla con te quando traslochi.

Il lavello è in acciaio inossidabile, un materiale igienico, resistente e facile da pulire. Il ripiano inferiore è reversibile, così puoi scegliere se posizionarlo a destra o a sinistra. Inoltre i piedini regolabili ti permettono di correggere eventuali irregolarità del pavimento.

Le misure della minicucina SUNNERSTA IKEA sono: la larghezza è 112 cm, la profondità è 56 cm, mentre l’altezza è 139 cm. Trovi anche quella con sifone e miscelatore incluso al prezzo 179€.

Cucine IKEA piccole ed economiche: i materiali

Le cucine IKEA sono realizzate con diversi materiali. In generale si tratta di materie green ed ecosostenibili, ma anche pensate e progettate per rendere l’ambiente durevole. Troviamo quindi legno, acciaio, elementi e parziali in ferro e laminati per i piani cottura, che permettono anche di ravvivare la stanza usando i colori che si desiderano. Non si tratta di cucine luxury ma pensate per ottimizzare e sfruttare al massimo i materiali per un risultato comodo, resistente e durevole.

cucine piccole IKEA
Un dettaglio di una cucina KNOXHULT

Il laminato effetto marmo ad esempio è molto versatile e si integra bene nelle cucine classiche o più moderne. Maniglie, pomelli, ante sono aggiungibili, componibili e di solito in plastica bianca. IKEA utilizza anche la melammina per le ante, i cassetti e le strutture architettoniche, una resina sintetica che protegge il prodotto da graffi e segni di usura.

Cucine IKEA piccole, colorate o black & white

Chi ha un ambiente piccolo da arredare potrebbe essere ancora più attento agli stili e ai colori. Ecco perché per molti avere una cucina color block, in palette con il resto della casa – nuance sgargianti o più sobrie e tenui – può essere un vero bisogno. Grazie alle sue cucine componibili, come le KNOXHULT, IKEA dà la possibilità di costruire spazi con i colori preferiti (i laminati possono essere scelti in base alle preferenze soggettive) o di combinare le cucine bianche con i componenti aggiuntivi neri, creando un bellissimo ed elegante effetto black and white anche scegliendo e aggiungendo pensili IKEA.

ÄSPINGE cucina monoblocco

ASPINGE IKEA
ÄSPINGE cucina monoblocco

ÄSPINGE IKEA è una mini cucina monoblocco, materiali e il design la avvicinano a un’estetica industrial. Perfetta per piccoli spazi, puoi completarla con con gli elettrodomestici TILLREDA. Le misure sono 120x60x202 cm. Puoi abbinarvi anche pensili IKEA in modo da sfruttare lo spazio verticale.

Cucine piccole IKEA: le soluzioni lineari

IKEA propone numerose soluzioni lineari, tra le più gettonate, per tutti, per chi ama le geometrie pulite e maestose ma anche per chi è in un periodo di risparmio o ha bisogno di arredare al volo un piccolo appartamento per un breve affitto. Ecco perché nell’offerta è possibile trovare anche cucine lineari funzionali ed economiche, adatte a chi ha poco spazio e poco budget.  I modelli cucine piccole KNOXHULT e INHET propongono soluzioni massicci o flessibili, blocchi completi o componibili, adatti a chi ha bisogno di inventarsi uno spazio ridotto ma confortevole e personale.

KNOXHULT: cucina piccola e adattabile

Questa cucina dal sapore vintage è molto minimal, adatta a chi deve gestirsi in poco spazio. È una delle più vendute, in quanto è già completa di mobili ed elementi, a partire dal forno e piano cottura a incasso. La superficie in melammina permette di difendere le superfici da urti e graffi, ed è più facile da pulire. Lo stesso vale per il piano di lavoro in laminato, che respinge l’umidità. Le ante possono aprirsi a destra o a sinistra, a seconda delle preferenze.

cucine piccole IKEA
Cucina KNOXHULT IKEA (255 euro)

Non da sottovalutare: è facile da montare, e altrettanto facilmente personalizzabile con i complementi d’arredo, i dettagli di colore che danno a ogni ambiente la personalità del proprietario. Questa cucina è venduta separatamente rispetto agli elettrodomestici e costa 255 euro. È una cucina tra le più acquistate da chi ha bisogno di una soluzione comoda, pratica e veloce.

ENHET: cucina flessibile

La serie ENHET propone tanti elementi pratici e funzionali per chi cucina tutti i giorni. Questa cucina, che costa 589 euro (esclusi gli elettrodomestici e i prodotti per l’illuminazione) viene incontro a chi vuole creare il proprio spazio in modo fresco e luminoso. La scelta del bianco, che caratterizza le ante e i frontali dei cassetti, si presta bene ai complementi d’arredo desiderati, che siano sobri o più vivaci e chiassosi o più estrosi.

cucina ehnet
Cucina EHNET IKEA (589 euro)

Anche in dimensioni contenute c’è un grande spazio per cucinare, a partire dal bancone, spazio per riporre le stoviglie e per incassare una lavastoviglie, oltre che per riporre ordinatamente i rifiuti della raccolta differenziata sotto il lavello, mentre i tubi si affacciano nella parte posteriore. Il montaggio è agevolato dalle strutture a incasso non visibili.

L’idea del kit di illuminazione SKYDRAG punta a creare una luce soffusa, piacevole, che dia atmosfera. Nel prezzo sono inclusi mobili, piano di lavoro, pomelli, zoccoli, lavello, miscelatore, contenitore e gancio. ENHET dà modo di unire al blocco della cucina scaffali che si sviluppano in altezza e permettono di risparmiare ancora più spazio.

SUNNERSTA: la cucina più piccola ed economica IKEA

Se si parla di microcucine non si può non citare SUNNERSTA, una cucina che può adattarsi a qualunque piccolo spazio, dalla casa all’ufficio. SUNNERSTA cavalca l’assenza di ante come plus: le cucine a vista, così variopinte e articolate, sono di tendenza. L’importante è scegliere bene i propri complementi, dalle pentole ai bicchieri.

cucina SUNNERSTA
Cucina SUNNERSTA IKEA

La mini cucina va fissata alla parete. Ha un monolavello in acciaio inossidabile, componenti facili da montare e un ripiano inferiore reversibile, da decidere dove fissare e in quale direzione. La serie SUNNERSTA, la più “mini”, ha diversi modelli pensati per occupare poco spazio ma anche poco tempo per l’installazione.

Ecco un’altra versione ancora più essenziale. È una copia ancora più minimal della precedente, con lavello in acciaio inossidabile, igienico e resistente, piedini regolabili che aiutano a colmare le irregolarità e una certa facilità di montaggio. Il ripiano SUNNERSTA deve essere fissato al binario superiore.

cucine piccole IKEA
Cucina SUNNERSTA IKEA

Cucine piccole IKEA: Soluzioni angolari

Le cucine angolari vengono geometricamente incontro a chi ha necessità di porre la propria zona cottura in uno spazio angusto. In questo caso, come in altri, la necessità aguzza l’ingegno. Ci sono tanti modi, anche eleganti, funzionali e stlisticamente gradevoli, che portano a pensare che l’angolo non sia una scelta obbligata per recuperare spazio, ma una risorsa. Ci sono diversi trucchi per sfruttare anche le metrature piccole, come le altezze (gli oggetti possono essere appesi sopra il lavello) o, appunto, gli angoli stessi, che possono ospitare mobili o il lavello.

KNOXHULT: cucina angolare bianca

Questa cucina costa 260 euro, da utilizzare con cucine freestanding e piani cottura a gas e vetroceramica. Di dimensioni contenute (Altezza mobile base: 91 cm, Profondità: 61 cm, Larghezza destra: 122 cm, Larghezza sinistra: 183 cm), propone una serie di pensili e cassetti che danno una grande comodità nel muoversi e nel riporre i propri oggetti e le stoviglie. I piani di lavoro in laminato aiutano una pulizia facile e veloce. Inclusi lavello, valvola di scarico con tappo, piano lavoro, miscelatore, gambe, zoccoli, ante, mobili, ripiani e accessori. Non inclusi elettrodomestici e una cappa da fissare alla parete.

Cucina Knowhult angolare
Cucina KNOXHULT angolare

Oltre al fatto che la scelta angolare è perfetta per chi non dispone di grandi spazi, questa cucina ha anche un ottimo rapporto qualità prezzo. Pensili e mobili permettono di ottenere una buona quantità di oggetti, mentre i complementi e l’illuminazione possono dare il tocco stilistico finale. Una cucina piccola e quasi invisibile, ma che fa della funziona essenzialità il proprio fiore all’occhiello.

ENHET: Cucina angolare piccola-media

A meno di 500 euro, una cucina lineare e funzionale come la serie ENHET, un’ottima base per spazi anche non molto estesi da personalizzare poi con gli oggetti preferiti. Una struttura a giorno da parete offre la possibilità di colonizzare e utilizzare lo spazio sopra il lavello, magari appendendo utensili con gli appositi strumenti. Le superfici sono rapide da pulire e resistenti, il piano lavoro è portatile.

cucine piccole IKEA
ENHET – Cucina angolare IKEA (493 euro)

Il ripiano girevole diventa anche un bancone dove fare colazione o uno spazio dove appoggiare piccoli oggetti o alimenti. Gli organizer per dispense e stoviglie danno un ordine più chiaro a questa architettura, per gestire meglio lo spazio, i piatti, le pentole e padelle.

Una nota particolare alla cappa, da fissare alla parete, che non solo costituisce un tocco elegante ma dà più aria all’ambiente.

Cucine IKEA piccole: i prezzi

Le cucine di IKEA sono disponibili nelle varie serie che corrispondono a più fasce di prezzo. In questa mini-guida abbiamo parlato dei modelli, proponendo ipotesi che non superano in ogni caso i 500 euro:

  • SUNNERSTA: il più economico ed essenziale, con elementi e complementi a vista, con lavello in materiale robusto e igienico, acciaio INOX, e con la possibilità di montarle e smontarle facilmente per spostarle da un ambiente all’altro, come da un ufficio a una casa o viceversa. Il costo massimo non supera i 180 euro.
  • ENHET: ENHET è la serie moderna e funzionale, lineare o angolare ma comunque sempre con linee pulite, una certa flessibilità e un’alta possibilità di personalizzazione a seconda del proprio stile, che sia classico, shabby, retrò o così via. Le strutture in metallo colorate danno un tocco speciale a ogni scelta. Queste cucine partono dai 200-300 euro.
  • KNOXHULT: cucine salvaspazio ma solide e poderose, che si collocano con precisione e decisione nei propri arredi, con le soluzioni componibili che fanno personalizzare ogni ambiente. Partono dai 200-300 euro.

Come progettare una cucina IKEA

Se vuoi progettare una cucina IKEA comodamente online puoi anche utilizzate il configuratore per la cucina 3D che troverai sul sito IKEA. I passaggi da seguire sono guidati e davvero semplici; in questo modo potrai progettare la tua cucina dei sogni, o almeno farti un’idea di come potrebbe essere, prima di acquistare i diversi pezzi. Il tool ti chiederà le tue preferenze per quanto concerne la posizione del forno, il tipo di cappa e frigorifero, se incassato o un modello freestanding, e il layout della cucina, dopodiché passerà alle dimensioni dell’ambiente. Successivamente potrai scegliere le finiture della cucina, i colori, gli allacciamenti idrici. 

Dopo aver realizzato il progetto con gli allacci, rivestimenti della stanza ma anche la disposizione delle finestre, IKEA ti suggerirà il modello cucina IKEA più adatto alle tue esigenze. 

Come comporre la propria cucina? Le cucine non sono tutte uguali e soprattutto non tutti ne facciamo lo stesso identico uso. Il primo passo per comporre una cucina è definirne il layout che dipenderà principalmente dalle dimensioni della stanza. I mobili della cucina daranno forma e stile all’ambiente.

Conclusioni per scegliere le cucine IKEA piccole più adatte

La cucina è sempre importante, anche in una casa d’appoggio o temporanea. Per questo le soluzioni IKEA oltre ad aiutare a risparmiare e a sfruttare i pochi metri quadri, si collocano nell’obiettivo di rendere l’ambiente d’atmosfera e confortevole, anche con gli ambienti più piccoli e angusti, anche per chi vuole risparmiare al massimo. Le cucine proposte sono diverse tra loro e vengono incontro a esigenze diverse: che siano complete o componibili, angolari o lineari, diventano la risposta a un bisogno o desiderio individuale.

IKEA fornisce tante soluzioni, ma il vero arredatore è sempre il consumatore finale, che decide che tocco, che impronta dare alla propria cucina. Anche quella più piccola e smart può diventare uno spazio bellissimo, creativo e confortevole, basta organizzare al meglio gli spazi, anche grazie all’aiuto degli arredi e dei complementi.

Alice Grisa

signature

Cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Comments Yet.

Su questo sito utilizziamo strumenti di prime o terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.