Come arredare una cameretta: consigli e progetto

Solitamente nell’arredare una casa la cameretta dei bambini viene presa in considerazione per ultima come se fosse poco importante o troppo semplice occuparsi di questa stanza. 

Il più delle volte si tratta di ambienti freddi, impersonali ed un po’caotici dove si adduce la solita scusa : adesso è troppo piccolo, quando sarà più grande…

Da cosa partire per arredare una cameretta?

Ma come quando sarà più grande? il suo tempo è ADESSO!

Oppure c’è chi pensa che per arredare una cameretta per bimbi basti una spennellata di rosa o azzurro alle pareti, niente di più sbagliato. Non dimentichiamoci che i bimbi parlano con amici immaginari per cui non sarà certamente un colore ad impressionarli.

Così come gli adulti necessitano di spazi organizzati ed arredati con amore anche per i bambini valo lo stesso, il fatto di essere piccoli non può condannarli a stanzette più simili a camere di ospedali che a luoghi di incanto.

Progettare una cameretta è di importanza fondamentale perchè si gettano le basi per creare un ambiente in cui i bimbi trascorreranno la maggior parte del loro tempo. Sarà il loro rifugio sicuro e per questo è opportuno studiare e valutare diversi fattori.

Fantasia e creatività

I bimbi sono una fonte inesauribile di fantasia e creatività che noi adulti dobbiamo custodire e coltivare per questo è necessario creare uno spazio magico dove possano stimolare ancor di più la loro inventiva. 

Sia che disponiamo di un importante budget che di un piccolo gruzzoletto per raggiungere un tale obiettivo è necessaria solo un pò di fantasia ed il gioco è fatto. 

Il primo passo per arredare una cameretta per bimbi è un colloquio conoscitivo. 

E’importante comprendere il carattere, i gusti ed il temperamento del bambino perchè questo sarà il suo regno ed è giusto che possa sentirsi a proprio agio in un posto che gli sia familiare, accogliente e divertente.

In questo articolo vedremo quali le caratteristiche fondamentali ed i consigli per creare un luogo che sia contemporaneamente sicuro, salubre e creativo. 

Adoro occuparmi di camerette, lo trovo molto stimolante e poi mi consente di fare un grande salto nei miei ricordi di infanzia. 

Consigli dell’interior designer per arredare una cameretta

Che sia maschietto o femminuccia poco importa, i suggerimenti sono pressochè identici e svincolati dai soliti cliquet.

Partiamo da una valutazione degli spazi per capire le dimensioni che dovranno rispettare tutti gli arredi che andranno a comporlo.

E’ opportuno destinare una parete al letto, una all’armadio ed una al comò. La parte centrale della stanza deve essere lasciata libera per le attività di gioco del bambino.

Si può valutare un tema che sarà il filo conduttore nella scelta di tutti gli altri elementi.

Stabilisci i colori delle pareti

Dopo queste premesse occorre stabilire i colori delle pareti.

Tale scelta è fondamentale nelle camerette perchè sappiamo bene che quest’ultimi hanno il potere di influenzare lo stato d’animo di chi li osserva per cui tale scelta non dovrà essere casuale o semplicemente dettata dalle mode ma deve essere concordata con i più piccoli per creare un ambiente che gli piaccia ed allo stesso tempo trasmetta allegria e serenità.

E’ opportuno scegliere colori legati alla gioia ed al divertimento.

Attraverso I colori si può anche optare per una delimitazione di zone, colorando con toni accesi e vivaci l’area gioco e prediligere nuance più tenui per la zona notte.

Cipria e blu

I colori più adatti alle camerette dei bambini sono il cipria e l’intramontabile blu, preferito sempre più spesso al classico azzuro, che con il suo effetto rilassante concilia il sonno e rimanda al cielo e al mare.

Poi c’è il verde, il giallo e l’arancione che possono essere utilizzati da soli oppure mixati creando geometrie di gran gusto. Preferisco indirizzare su di una parete l’estro creativo e lasciare le altre in tonalità neutre.

Per gli amanti dei colori tradizionali c’è il color polvere che ben si abbina con qualsiasi arredamento.

Carta da parati per cameretta o adesivi murali

Su di una parete si può valutare anche l’applicazione della carta da parati, ce ne sono veramente di strabilianti, oppure vinili adesivi, pannelli murali luminescenti e per chi ama avere qualcosa di assolutamente esclusivo si può considerare una parete decorata a mano con il personaggio o l’oggetto dei desideri del bambino. Queste opzioni oltre ad essere estremamente creative e gioiose sono anche molto semplici da rimuovere quando nell’età adolescenziale ci sarà l’esigenza di disfarsene.  

Di seguito da sinistra a destra un esempio di decorazione eseguita a mano, una carta da parati davvero simpatica ed un vinile adesivo. 

Una volta stabilito come decorare le pareti si passa agli arredi.

Letto Montessoriano per la cameretta

Nella scelta del letto consiglio quello Montessoriano, la cui caratteristica è l’altezza. Questo letto è tanto alto quanto necessario per permettere al bambino di salire e scendere in completa autonomia.

Proprio per questa caratteristica non prevede le classiche sbarre che fanno sentire il bambino in prigione.

E’ un letto molto sicuro perchè qualora il bimbo dovesse rotolare non c’è il pericolo dell’altezza e per un ulteriore prudenza consiglio di inserire ai lati del letto un tappeto in gomma.

Oltre alle caratteristiche di sicurezza, il letto Montessoriano consente al bambino di vivere con maggiore serenità il momento della ninna nanna perchè potendosi  muovere liberamente ed in autonomia qualora di notte ne avvertisse la necessità potrebbe raggiungere facilmente la camera dei genitori.

Forme e altezza del letto

Tenendo in considerazione queste caratteristiche di base, suggerisco letti fantasiosi magari a  forma di nave, auto, casetta o tenda, di dimensioni di una piazza o una piazza ½  componibili, in modo da prevedere sin da subito i cambiamenti necessari per l’età più adulta. Vanno poi coordinati al letto un guardaroba ed una cassettiera che devono essere capienti e di buona manifattura per poter essere utilizzati per un lungo periodo. Gli stili più gettonati sono quello nordico, marinaro, jungle, esploratore, shabby chic e qualunque altro sia quello amato dal vostro bambino.

Idee salvaspazio e consigli pratici

Se i bimbi sono due niente paura perché ci sono tantissime soluzioni salvaspazio che permettono di coniugare praticità e buon gusto.

Si può pensare di sfruttare al massimo lo spazio in vericale con un letto a castello con contenitori laterali che lascia libero spazio a terra per il gioco o una eventuale scrivania per quando cresceranno, oppure si potrebbe optare per un letto montessoriano con cassettone estraibile.

Letto a castello o soppalco

Un’altra idea potrebbe essere quella di creare una sorta di soppalco dove i letti sono sostenuti dai guardaroba sottostanti. 

Quanto detto è sicuramente efficace per bimbi vicini di età, qualora questi avessero età differenti bisognerà anche dividere in modo efficiente lo spazio per studiare del fratello maggiore e quello per giocare del fratello minore. 

cameretta bambini
letto cameretta bambini

Sicurezza e design: tutti i consigli utili per i mobili dei bambini

Nella progettazione di camerette per bambini è importantissimo prestare la massima attenzione alla sicurezza dell’ambiente.

  • I mobili devono essere bene fissati alle pareti così come eventuali librerie e scaffali.
  • E’ sempre consigliabile non appendere nulla sopra il letto e se è proprio necessario essere certi che gli elementi sospesi sia ben fissati.
  • In caso di letti a castello, ovviamente sono necessarie sponde per evitare cadute e le scalette devono essere ben fissate.
  • E’ preferibile acquistare mobili con angoli arrotondati o ricoprire tutte le parti sporgenti con dei paraspigoli.
  • Bisogna ricordarsi di coprire tutte le prese di corrente, lasciare gli oggetti su ripiani facili da raggiungere ed assicurarsi che i mobili siano stabili.
  • Oltre che sicura la cameretta deve essere salubre per cui è consigliabile acquistare mobili che siano privi di sostanze tossiche. Inoltre, nella scelta dei colori per le pareti si consiglia di scegliere vernici all’acqua rispetto a quelli a solvente.

Mobili e pezzi fondamentali per la cameretta dei bambini

Tappeti antiscivolo, specchi per bambini, mobili porta giochi, cavalli a dondolo, coppie di tavoli e sedie sono elementi indispensabili nella progettazione dell’arredamento per la cameretta bambino. I complementi d’arredo sono fondamentali perchè sono progettati per seguire al meglio le fasi della crescita e proprio per questo spesso sono modulari, componibili e trasformabili nel tempo.

Una cameretta trasformabile che “cresce”con il bambino

Le camerette, devono essere progettate con la consapevolezza che si tratta di ambienti che devono evolversi ed adattarsi nel tempo con la crescita del vostro bambino. Per questo, ci si dovrebbe impegnare nell’ evitare colori troppo sgargianti su tutte le pareti ma  prediligere toni pastello perché facilmente abbinabili ai mobili, i quali per durare a lungo devono essere resistenti e di buona qualità.

In caso di letti personalizzati consiglio di farli realizzare da un artigiano, in modo da poter prevedere sin da subito soluzioni componibili che possono essere modulate nel tempo e adattate all’esigenze del bambino. 

Il mio progetto: una tenda per un’avventuriera sotto un cielo di mongolfiere

Quando ho conosciuto Valentina mi ha subito detto che avrebbe voluto come tema dominante, per la stanza della figlia Francesca, la mongolfiera e questo perchè si augura che lei possa imparare a guardare le cose dall’ alto ed abbia una visione aperta della vita. Ho fatto subito mio il suo desiderio ed ho cominciato a pensare…
L’idea è stata quella di creare sul muro un cielo al tramonto con mongolfiere che spiccassero il volo. I toni scelti sono il nuvola, il rosa ed il verde. All’interno della mongolfiera spicca anche la foglia rame. I mobili sono antichi e patinati con un color grigio polvere ed oro.
L’idea del letto è giunto alla fine quando abbiamo pensato che non ci sarebbe potuto essere nulla di diverso sotto un cielo al tramonto se non una bellissima tenda.
Ogni bimba/o ha una sua personalità e quella di Francesca è di un’avventuriera dallo spirito libero e forte. La cameretta è un incanto e ce lo testimonia il volto di Francesca ogni qual volta entrandoci esclama con stupore un megafantastico “wow”

Marianna Verolla

Interior designer e decoratrice

mobile +39 393 910 7905

Subscribe so you don’t miss a post

Sign up with your email address to receive news and updates!

Cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 Comments
  • valentina
    Maggio 11, 2020

    Marianna è una professionista straordinaria.
    È riuscita a capire le mie idee con poche parole e a tradurle in un lavoro eccezionale. Il risultato è che Francesca adora la sua camera, lì si sente al sicuro, si diverte e lascia molto spazio alla sua immaginazione. Il progetto riflette esattamente il mio desiderio. La parete decorata con le mongolfiere, il letto montessoriano e gli arredi sono frutto di un lavoro meticoloso svolto con grande impegno e passione.
    Non smetterò mai di ringraziarla per ciò che ha creato e per le bellissime emozioni e sensazioni che mia figlia ha provato.
    Mamma Valentina

    • Gloria Gargano
      Maggio 11, 2020

      Grazie Valentina per il tuo commento, la cameretta effettivamente è stupenda:-) Un saluto alla piccola Francesca!

Previous
Geranio (Pelargonium): i segreti per averlo al Top
Come arredare una cameretta: consigli e progetto