Come arredare la camera da letto in mansarda

Ultima modifica 20/06/2024

La mansarda presenta degli elementi architettonici ben precisi: il tetto è spiovente, le misure sono irregolari e la superficie calpestabile è ben diversa da una camera tradizionale. Uno spazio non facile da arredare, ma bello da vedere, perché particolare, ottimo per una camera da letto moderna e trendy.

La progettazione dell’arredo per la mansarda include criteri ben precisi, oltre alle nostre esigenze. Massima importanza vanno date alla misurazione e all’illuminazione, e la scelta dei mobili non è da meno.

Questo spazio, se sapientemente progettato, può diventare indubbiamente chic. Basta mettere in atto i giusti accorgimenti, come sfruttare la parete in altezza con gli armadi per la camera da letto di Novamobili: il modello di armadi battenti arricchisce nel modo giusto uno spazio come la mansarda, con finiture di pregio.

Arredare una mansarda: da dove iniziare?

Armiamoci di pazienza e di… numeri! Per arredare una mansarda-camera da letto, lo spazio deve essere sufficiente. È vero che il settore dell’arredamento al giorno d’oggi è molto più attento a offrire soluzioni in linea con tutte

 le esigenze, ma è sempre bene agire in anticipo.

Il primo step, secondo gli architetti, prevede sempre l’assecondamento dell’andamento del tetto. Questo spazio presenta zone alte e basse, e il trucco è sfruttare proprio l’altezza.

Un altro trucco per limitare l’effetto claustrofobico – è molto diffuso quando l’ambiente presenta un tetto pendente – è di puntare sull’illuminazione moderna, con faretti e sistemi di ventilazione.

Il segreto non è riempire questo spazio fino all’accesso. Teniamo presente che stiamo parlando pur sempre di una camera da letto, quindi alcuni mobili non possono mancare, come letto, armadio, comodini.

La parola d’ordine è ottimizzazione: con gli armadi battenti è possibile arredare finemente la mansarda, in quanto al loro interno possono disporre all’occorrenza di ripiani, accessori estraibili, cassettiere. Tutto l’occorrente per sfruttare le altezze, senza aggiungere ulteriore mobilio al resto dell’ambiente.

Lo stile della mansarda

AD 4nXecJy18xNiZ2Q4PbkfMAwum6V8jWnBeyl77tsXH0dj6Xt8u0 QuvsmYmaZkxX aSYjXf8lWdUfywmem6FKvSl5uTX0aSKCv0VA9641bjamLIxP5F2PkYxfV61ZC8LXx0ums8Tdhsc9HNM28 k0tRIMdtSTM533VE6E6kmOs c8PANT75P54uxw?key=hWUjxYay4B2 wnG3ysqOHA

Nella progettazione della mansarda, oltre alle misurazioni, è importante avere un’idea chiara dello stile che prediligiamo, perché è la componente che guida ogni scelta, qualsiasi acquisto, dall’arredo alle decorazioni.

La scelta dello stile è chiaramente personalizzata e dipende strettamente dai propri gusti. C’è chi ama una certa sobrietà, caratteristica indispensabile dello stile moderno o minimal: linee pulite, colori chiari, materiali di design.

Lo stile classico, invece, ricorda il passato, e può essere mixato al vintage, con dettagli di stile. In questo genere rientrano poi ulteriori ispirazioni, tra cui il rustico, lo stile shabby chic. Il legno, spesso, diventa la scelta più amata, perché infonde calore e trasmette serenità.

Bilanciare stile e comfort in una mansarda è fondamentale. Come anticipato, esagerare con soprammobili e oggetti sarebbe un errore, soprattutto se lo spazio non è ampissimo.

Arredare una mansarda con materiali e prodotti naturali

Per un certo periodo, abbiamo visto un boom dello stile minimal e high tech. Negli ultimi anni, invece, la concezione di lusso della casa passa anche e soprattutto dalla scelta di uno stile orientato sul benessere del futuro del pianeta.

Ecco perché una mansarda green è una soluzione da non sottovalutare, un modo concreto per sostenere l’ambiente, magari optando per marchi che hanno adottato scelte responsabili ed eco-friendly, oltre che a basso impatto ambientale.

Dove posizionare il letto nella mansarda?

Iniziamo a dare forma alla nostra camera da letto in mansarda. Pianificare la zona notte significa avere le idee chiare: dove mettere il letto? Dipende anche dalla presenza del lucernario, oppure dall’inclinatura stessa della mansarda (due falde inclinate, solamente una). L’aiuto di un interior designer in tal senso è indispensabile, per evitare errori.

Sfruttare la parte bassa della mansarda

 Cosa realizzare nella parte bassa della mansarda? Va lasciata vuota? L’obiettivo è evitare di sovraffollare l’ambiente, ma possiamo ugualmente alloggiare mobili bassi, contenitori su misura o addirittura una scrivania per angolo smart working. Dipende ovviamente dalle proprie esigenze.

Come scegliere l’armadio

Sovente l’armadio è su misura, realizzato da brand che si occupano specificatamente di soluzioni di pregio e finiture raffinate. Così le zone notte vengono realizzate con materiali che donano calore e che rendono il living notte elegante, tra cui argille, noce canaletto, impiallacciati di rovere.

Oltre alla palette di colori, è molto importante scegliere bene l’organizzazione interna all’armadio: un trucco per sfruttare ogni centimetro e avere tutto l’occorrente nella camera da letto mansardata.

Quali sono gli errori da evitare in una camera da letto in mansarda?

AD 4nXcxGHlUeqFdAWhHnLFnC8pd8tDfvcFieT3oS gK Jt4ofPcrv2KeSR mTi3qBZdRb5Oy7SnC lHs7n0zwain948mjMHlSiX97BLl33WFoFstipqZk4I3CTV33n150XFDQS3bnohwWdWAjzuc xyPWSiQxTLhZwv5GDgBGgVKEbdx9BmQYLswl8?key=hWUjxYay4B2 wnG3ysqOHA

Abbiamo dato consigli, suggerimenti, condiviso idee e riflessioni. Eppure, scadere nell’errore è molto facile, quindi c’è l’assoluto bisogno di prestare attenzione ad alcuni aspetti ben precisi.

Occhio ai colori

Prima di tutto, l’arredamento è sempre una questione di colori. In una stanza dedita al riposo come la camera da letto, un colore troppo acceso potrebbe essere uno sbaglio, soprattutto se disposto in modo ricorrente (pareti-arredo).

Le tonalità brillanti come il giallo o il rosso non dovrebbero predominanti, bensì sarebbe preferibile optare per sfumature altrettanto strong, ma senza esagerare, come il verde lime.

In alternativa è possibile giocare con i cuscini a stampa geometrica, in toni possibilmente non troppo accesi.

Sì alle piante

Un tocco green fa sempre bene. Alla mansarda ancor di più! Ovviamente in questo caso bisogna considerare piante che non necessitano di lunghe ore di luminosità, altrimenti potrebbero morire.

Tutto dipende o meno dalla presenza di un’ampia vetrata, o di una finestra più piccola. Piante anche di dimensioni modeste in ogni caso concedono maggiore originalità all’ambiente.

Sobrietà sì, ma con originalità

È vero che una mansarda non deve risultare eccessivamente arredata, altrimenti potrebbe essere “soffocante”. Ma l’originalità non può affatto mancare.

Come dare il tocco personale alla camera da letto in mansarda? Con quadri, cuscini, tappeti, piante, oggetti particolari che seguono il fil rouge scelto. 

In generale, tendiamo a commettere due errori: esageriamo nell’arredo, o lo limitiamo, con ovvie conseguenze, ovvero la mansarda risulta spoglia, senza personalità. 

Il consiglio che diamo è di partire dalle misure, per poi scegliere lo stile, l’illuminazione e l’arredamento: in ultimo, dettagli creativi da aggiungere all’ambiente.

signature

Cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Comments Yet.

Previous
Scopri la Sedia Rossa e Blu di Gerrit Rietveld: Un’Icona del De Stijl
Come arredare la camera da letto in mansarda

Su questo sito utilizziamo strumenti di prime o terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.