Carta da parati vintage: atmosfere nostalgiche per una casa di tendenza

Volete portare in casa atmosfere nostalgiche ma senza rinunciare a colori e stili di tendenza? Allora dovete provare una carta da parati vintage per decorare in modo unico e stiloso le pareti del vostro appartamento. In questa guida prenderemo in esame colori, fantasie e decenni cool a cui ispirarsi per arredi dal fascino irresistibile!

Lo stile vintage ha sempre affascinato il nostro immaginario per via dei colori sempre attuali e per i motivi personalizzati con decori e disegni così originali e diversi tra loro. Il design vintage ha la capacità di portarci in uno stiloso viaggio nel tempo facendoci rivivere la coolness dei decenni passati più glam della storia della moda e dell’home decor. E infatti nelle nostre case non manca mai qualche oggetto e arredo dalle linee retrò scovato magari in qualche mercatino dell’usato o in qualche fiera del vintage. Ci piace prediligere mobili retrò cool dalla consistenza robusta ma non ingombranti, soluzione compatte e salvaspazio che daranno agli ambienti un aspetto fuori dal tempo e irresistibile.

carta da parati vintage nera
carta da parati Glamcasamagazine vintage nera

Come decorare le pareti di casa?

Lo stesso discorso vale per le pareti di casa, anche qui possiamo intervenire scegliendo non solo tonalità vibranti e luminose, ma optando per decori ed elementi grafici che andranno a creare decorazioni murali dal fascino unico e in linea con lo stile vintage. Come si fa a decorare le pareti di casa in modo personalizzato ma pur sempre pratico? Una soluzione c’è, ed è proprio quella di ricorrere alle carte da parati.

Cosa sono le carte da parati?

Le carte da parati sono un rivestimento ornamentale e funzionale per pareti realizzato con lunghi fogli di carta stencil, dipinti o stampati con disegni astratti o ben definito. Il materiale scelto cambia a seconda delle nostre esigenze sia funzionali che prettamente estetiche; troviamo diversi materiali come il lino, la cellulosa, PVC, nylon e altre fibre.

Perché scegliere la carta da parati per arredare casa

Decorare casa con la carta da parati è un modo per cambiare l’aspetto degli ambienti di casa senza stravolgerli troppo e senza spendere un patrimonio. Se volete sperimentare e dare una rinfrescata ai vostri interni, le carte da parati sono la soluzione ideale. Con la carta da parati è possibile, ed è anche più conveniente, reinventare completamente gli spazi in modo semplice e stiloso.

carta da parati vintage
Carta da parati Glamcasamagazine floreale tortora e turchese

Che stiate cercando una carta da parati colorata o neutra, a motivi o astratta, testurizzata o piatta, geometrica o floreale, troverete la soluzione più adatta a voi nel nostro catalogo di carte da parati Glamcasamagazine. E adesso vogliamo raccontarvi tutto, ma proprio tutto sulla carta da parati vintage.

Carta da parati vintage: i decenni più cool

Le carte da parati vintage comprendono diverse fantasie e sono caratterizzate da così tanti colori che non è semplice scegliere quella più adatta ai nostri ambienti. La prima cosa che dobbiamo decidere per scegliere con cura la carta da parati che fa per noi è il periodo a cui siamo più affezionati o a cui vogliamo ispirarci. Ci piacciono le fantasie funky anni ’70 o preferiamo le geometrie smussate anni ’60? In base alle nostre preferenze e al tipo d’ambiente in cui vogliamo inserire la carta da parati vintage, potremmo deciderci sul modello, colore e fantasia della nostra soluzione stilosa.

Vediamo insieme quali sono i decenni più cool e di tendenza da cui prendono ispirazione le nostre proposte.

Carta da parati vintage anni ’20

Le carte da parati vintage in stile anni ’20 riprendono l’eleganza e il lusso dell’Art Decò reinterpretando il tutto in modo attuale. Il design è più semplice, l’estetica non perde il suo fascino ma è più leggera e si preferiscono colori luminosi, specialmente l’oro, che ben si integrano in contesti abitativi più pratici e moderni.

Gli ornamenti dorati illuminano gli ambienti rendendo queste carte da parati perfette in ambienti intimi e accogliente come la camera da letto ma anche un salottino raccolto.

Carta da parati vintage anni ’60

Le carte da parati vintage anni ’60 sono le più versatili per via dei colori pastello che ben si alternano a elementi grafici dalle dimensioni maxi e dalle linee ondulate.

carta da parati vintage
Carta da parati stile anni ‘60 firmata Glamcasamagazine

Se siete alla ricerca di una carta da parati vintage in stile anni sessanta colorata e originale allora vi consigliamo questa nostra proposta. La troverete disponibile proprio in catalogo. La particolarità di questa carta è che possiamo abbinarla ovunque e con qualsiasi tonalità attingendo sia da palette cromatiche più calde che da quelle fredde. La consigliamo in un soggiorno moderno, in un ambiente più minimal come l’ingresso di casa e potete addirittura provarla come carta da parati per il bagno.

Carta da parati vintage anni ’70

Le carte da parati vintage in stile anni ’70 sono iconiche e originale per via dei colori vivaci in stile flower power. E sono proprio le tonalità che animano i fiori a rendere stilose e dal fascino irresistibile queste carte da parati. Oltre agli aranci carichi e ai gialli, anche il verde menta e i rosa nelle varianti pastello sono i colori che più troviamo per queste tipologie di decorazioni murali.

Carta da parati geometrica anni ’70 firmata Glamcasamagazine

Per questa proposta stilosa siamo partiti da una palette cromatica calda, un beige intenso che sfocia in diverse tonalità tra cui l’arancio, il rosa salmone e un tenue rosa cipria. Le diverse colorazioni unite alle figure geometriche, cerchi e quadrati, danno alla carta un design che richiama l’estetica vibrante degli anni ’70 ma reinterpretata in chiave moderna. Essendo eclettica è abbinabile ovunque, ma per un tocco super glam la consigliamo in una camera da letto dal design vintage e colorato.

Carta da parati vintage anni ’80

Le carte da parati vintage in stile anni ’80 riprendono diversi temi e fantasie ricorrendo a una moltitudine di tonalità ed elementi grafici. Tra i più gettonati ci sono quelle carte da parati che riprendono i materiali, come il legno o i mattoni per esempio, scelti soprattutto in ambienti spaziosi come cucine oppure open space. Ci sono però carte che si rifanno anche ad atmosfere e location precise, come quelle assolate delle spiagge californiane puntando sui colori pieni e richiami visivi tremendamente glamour.

Carta da parati effetto graniglia firmata Glamcasamagazine

E proprio in tema revival anni ’80, la carta da parati che vogliamo proporvi reinterpreta molti elementi di questa nostalgica tendenza. L’aspetto materico della carta, un effetto graniglia con forme geometriche, riproduce l’eleganza di un materiale marmoreo e pregiato che resiste nel tempo e nello spazio. I colori scelti sono il celeste, il rosa cipria e il giallo senape e il bianco. Tutte nuance chiare e luminose che rendono questa carta da parati una soluzione d’arredo versatile che si adatta a ogni ambiente, stile e contesto abitativo.

Carta da parati vintage anni ’90

Le carte da parati vintage in stile anni ’90 sono caratterizzate da un labirinto visivo di fantasie. Forme e colori che si intersecano tra loro creando combinazioni che cambiano a seconda della prospettiva di chi osserva il disegno e gli elementi grafici. Queste carte riempiono le stanze con i loro decori per attrarre l’attenzione e creare atmosfere surreali e originali. I temi scelti, oltre a figure geometriche astratte, sono anche soggetti cartoneschi e dell’immaginario pop.

Carta da parati Cartoon firmata Glamcasamagazine

La proposta che vogliamo mostrarvi presenta come soggetto dei simpatici uccellini in stile cartoon dal design semplice. A completare e definire l’estetica della carta ci pensano i pois dai colori vivaci. Le sfumature ben si integrano con ambienti dalle atmosfere leggere e dagli arredi semplici e moderni.

Dove abbinare le carte da parati vintage?

Ora che abbiamo visto i decenni più in voga e dai cui attingere per arredare la propria casa con stile, cerchiamo di capire, e non solo immaginare, come e dove poter abbinare le nostre carte da parati vintage. Come avete potuto vedere, le soluzioni sono tante e molto versatili. Ciò rende proprio la carta da parati in generale un tipo d’ornamento non solo interessante per la sua funzione e praticità, ma anche indispensabile, specialmente in alcuni contesti. Pensateci, ci sono ambienti della casa davvero complicati da definire dal punto di vista degli arredi. A volte, presi dalla smania di voler rendere un posto irresistibile, tendiamo a esagerare creando un’accozzaglia di stili, colori a oggetti che non sono per nulla abbinabili tra loro. Una carta da parati vintage, invece, grazie ai suoi colori, motivi e fantasie, rende tutto più semplice, creando spazi vivibili e dal fascino unico.

Carta da parati in camera da letto

Partiamo dall’ambiente più intimo della casa, uno spazio in cui ci affidiamo a pochi e semplici arredi dai mobili con linee essenziali e spesso dall’estetica retrò. I colori preferiti sono riposanti, spaziamo dalle tonalità neutre e preferiamo sfumature profonde ed eleganti. Per le pareti di questa stanza vi consigliamo una carta da prati vintage sobria e sofisticata, soprattutto se avete scelto arredi più classici e dallo stile tradizionale. Se invece avete arredato la vostra camera con uno stile più moderno, potete osare con una soluzione più audace, ma senza strafare.

Carta da parati con pettirossi

Carta da parati con pettirossi firmata Glamcasamagazine

In camera da letto vi consigliamo questa graziosa carta da parati con pettirossi in stile vintage e dai colori eleganti. Colorata e originale, ci aiuta a rallentare e a viverci la nostra casa con serenità senza mai rinunciare allo stile.  Le tonalità leggere e naturali che contraddistinguono i rametti sul fondo del disegno vengono messi in risalto dal morbido contrasto con le nuance più cariche dei paffuti pennuti. L’amore per la natura fiorisce anche sulle nostre pareti grazie a questa proposta vintage e di tendenza!

Carta da parati in soggiorno

Nel soggiorno possiamo lasciarci andare preferendo non solo fantasie più audaci, ma anche colori più vividi e intensi. In questo ambiente sarà necessario creare un punto focale che attiri l’attenzione, riempiendo la stanza con un tocco di charme retrò che tanto ci affascina e che rende gli interni di classe ma senza appesantire l’atmosfera. In questo modo il soggiorno risulterà stiloso e accogliente.

Carta da parati anni ‘60

Carta da parati anni ‘60 firmata Glamcasamagazine

Se amate fondere elementi grafici diversi con colori glam, allora date uno sguardo alla nostra carta da parati anni ’60. Questa soluzione è perfetta per un living che fa tendenza. La nostra proposta dai decori sixty presenta un fondo verde menta, un colore fresco e inimitabile che fa da base a ovali e linee che si intersecano tra loro nei colori dell’avorio, giallo e bronzo. Sono nuance calde e moderne che danno profondità agli interni.

Carta da parati in bagno

In bagno il discorso è un po’ diverso perché dovremmo porre attenzione, oltre che alla fantasia, allo stile e ai colori della carta da parati, anche al tipo di materiale. Questo ambiente è di certo più umido rispetto alle altre stanze perché c’è la presenza di una doccia o comunque di una vasca. Se scegliamo di decorare le pareti con una carta da parati, dobbiamo sceglierla in fibra di vetro. Cosa ha di speciale questo materiale? Una carta da parati per il bagno va preferita in fibra di vetro perché è impermeabile e più resistente all’umidità rispetto agli altri materiali.

Carta da parati jungle style con giraffe

Carta da parati jungle style con giraffe firmata Glamcasamagazine

Ecco una proposta originale, una carta da parati in stile vintage che si ispira alle tendenze degli anni ’90. La carta da parati jungle style con giraffe si contraddistingue per il tema giocoso ma anche perché riprende elementi della natura reinterpretandoli in modo originale e moderno. Gli stili jungle e tropical difatti sono molto gettonati negli ultimi anni perché ci permettono di giocare con colori e motivi sempre diversi e nuovi. Oltre alle giraffe, vengono rappresentate nel dettaglio larghe foglie verde salvia e fiori dalle sfumature tenui e delicate in rosa corallo. Una carta da parati che riempie gli ambienti e si adatta a diversi stili. Una soluzione originale che collocheremo dietro la vasca o nel box doccia preferendo come materiale della carta, come detto in precedenza, quello in fibra di vetro. 

Quale tra i decenni stilosi delle carte da parati vintage vi ispira di più? Lasciateci un commento e non dimenticate di dare un’occhiata alle nostre carte da parati!

Mariagrazia Repola

Cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Comments Yet.

Iscriviti per ricevere i nostri aggiornamenti!

Previous
Prezzi carta da parati: costi e informazioni tecniche
Carta da parati vintage: atmosfere nostalgiche per una casa di tendenza

Su questo sito utilizziamo strumenti di prime o terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.