Bancone per bar moderno: come scegliere il modello perfetto

Posted on

Se dovessimo stabilire quale sia l’arredo simbolo che possa rappresentare nei minimi dettagli un bar non avremo alcun dubbio, è di certo il bancone. Ogni volta che entriamo in un locale, nella fattispecie un bar, la prima cosa che notiamo è proprio il bancone, ne cogliamo le forme, il design, i materiali e il colore. Ma a cosa serve e perché è così importante?

La prima cosa che facciamo appena entriamo in un bar è quella di adocchiare il bancone e precipitarci verso di esso per dare un’occhiata a cosa potremmo ordinare, che sia un morbido cornetto per un’energica colazione o un aperitivo dopo il lavoro. 

Il bancone è quell’arredo indispensabile in un bar, un complemento funzionale e pratico, certo, ma è anche un elemento che arreda e definisce lo stile del nostro locale. E infatti in base ai materiali, il design e i colori del bancone possiamo completare ed esaltare lo stile del bar. Ogni dettaglio è importante e, nella scelta del bancone da bar, nulla può essere lasciato al caso. 

Se siete curiosi di scoprire gli altri arredi indispensabili per arredare un bar, allora date un’occhiata alle forniture per arredo bar di Design Department.

Ma che cos’è un bancone da bar e perché è così importante scegliere il modello giusto?

Che cos’è il bancone da bar

bancone bar

Il bancone bar è il punto nevralgico di un bar perché è qui che avviene la magia grazie all’estro e alla sapienza dei barman.  Caffè, spremute, aperitivi e cocktail vengono realizzati e serviti ai clienti e il piano da lavoro su cui si shakerano ingredienti e nascono sapori inconfondibili deve essere sempre al meglio, e non solo per quanto riguarda questioni igieniche, ma anche per motivi di praticità. 

Un piano libero e ben organizzato permetterà a chi lavora di destreggiarsi in modo agile e senza problemi spostandosi in tranquillità da un punto all’altro. Oltre al ripiano però anche la parte del retrobanco deve essere sgombra da oggetti inutili che potrebbero far inciampare o impedire in modo fluido i movimenti.

Come è fatto il bancone da bar

Come è formato un bancone e quali sono gli elementi principali che lo compongono e definiscono?

Ci sono due pezzi, o meglio aree principali che compongono un bancone da bar:

  • il banco vero e proprio che utilizziamo per servire i diversi prodotti, ossia dove poggiamo tutto il necessario per la mescita ma anche per servire cornetti, stuzzichini per l’aperitivo o una consumazione veloce.
  • Il retrobanco che è la zona alle spalle del banco e del barman dove, di solito, si andranno a collocare i diversi distillati, vini, liquori e bibite alcoliche in generale.

Queste due zone non fanno parte di uno stesso blocco ma sono divise da una pedana che si trova nella parte sottostante al banco e che lo collega al retrobanco. 

Misure e altezza per il bancone bar

Meglio un bancone grande o un bancone piccolo? La risposta non è così semplice come sembra. Se il bar non è abbastanza spazioso ci converrà puntare tutto su un bancone liscio, poco elaborato e dalle dimensioni contenute. Se invece abbiamo molto spazio a disposizione, possiamo puntare su pezzi componibili e allargarci quanto ci pare puntando anche su un design più lavorato.

Le dimensioni possono essere standard ma se preferiamo creare un arredo originale e su misura, allora dobbiamo tener presente diversi parametri.

L’altezza del banco non deve andare oltre i 120 cm da terra. I clienti si troveranno comunque in una posizione inferiore rispetto al barman che sosta su una pedana, che ovviamente non possiamo vedere, collocata dietro al bancone. La larghezza di quest’ultima non va oltre gli 80 cm

La larghezza del piano di lavoro su cui l’operatore lavora deve essere capiente ma non troppo larga da risultare dispersiva. È consigliabile massimo sui 90/95 cm

Per quanto riguarda l’alzata, ossia la parte formata da uno scaffale con diverse mensole e ripiani, situata dietro al bancone, la sua altezza non dovrà essere superiore ai 2 metri e 50 centimetri

I materiali e i colori del bancone bar: come si presenta

I materiali del bancone andranno a definirne il design ma anche lo stile, ecco perché la scelta dovrà essere ponderata bene. In un bar dallo stile moderno infatti non possiamo scegliere come materiale principale del bancone il ferro, ma se vogliamo utilizzare quest’elemento così durevole e resistente andremo ad accompagnarlo a una struttura realizzata principalmente in legno. 

Discorso analogo per quanto riguarda i colori da scegliere per il bancone da bar. Tendenzialmente opteremo per colori chiari e luminosi per arredare un bancone in un bar arredato con uno stile moderno mentre oseremo una nuance vivace e dosata in punti strategici in un locale dallo stile fresco e contemporaneo.

Vediamo insieme quali materiali e colori preferire in base allo stile d’arredo.

Materiali e colori per un bancone in stile moderno: un design essenziale e di tendenza

In un bar moderno preferiremo un bancone dal design semplice che può assumere linee essenziali e discrete quando si tratta di uno stile più minimalista. In entrambi i casi saranno modelli lineari e senza fronzoli, i colori da scegliere sono nella maggior parte dei casi neutri e sempre nelle versioni chiare e luminose. Questi stili sono adatti soprattutto in quei locali dalle dimensioni compatte dove lo spazio a disposizione è limitato e c’è bisogno di arredi funzionali e poco ingombranti. 

I materiali da scegliere per un bancone da bar in stile moderno o comunque minimalista sarà il legno nelle sue essenze chiare e ricche di sfumature calde, ma non mancheranno, per dare vivacità al bancone e al resto degli arredi del bar, qualche dettaglio in metallo.

In un bar contemporaneo, invece, possiamo osare con legni e metalli dalle sfumature intense che avvolgeranno il nostro bancone rendendolo originale e stiloso.

Materiali e colori per un bancone in stile industrial: un design fuori dagli schemi

Se amate la forza e i colori vibranti dello stile industrial allora il vostro bancone sarà realizzato con materiali solidi come il legno e il ferro. La struttura sarà stabile ed essenziale, il design per nulla lavorato ma saranno propri i materiali a metterne in evidenza le linee e le forme. 

Come colori possiamo giocare con una contrapposizione di tonalità fredde e calde che sono proprio quelle naturali di ferro e legno. Attenzione al ripiano del banco, molto elegante è quello realizzato in legno, magari in abete invecchiato che dona all’ambiente un tocco di personalità che non passerà inosservata.

Possiamo scegliere diverse tonalità oltre alle solite classiche già citate, come sfumature di bordeaux, verde petrolio o un nero intenso per animare gli interni del locale.

Il retrobanco  può essere realizzato anche esclusivamente in ferro.

Materiali e colori per un bancone in stile vintage: un design senza tempo

Se amate lo stile vintage e gli arredi dall’allure retrò, allora questa è la tendenza perfetta per arredare il vostro bar. Come scegliere il bancone in un bar vintage? 

Anche in questo caso il materiale da preferire è il legno specialmente per quanto riguarda il piano che dovrà avere una superficie lavorata e ricca di dettagli che riportano i segni riconoscibili dell’usura del tempo. I colori saranno anticati, sempre naturali ma come se fossero consumati e sbiaditi. 

Su ogni bancone, indipendentemente dallo stile, andremo a riportare il logo del nostro bar riprendendone colori e stile per personalizzarlo il più possibile e identificarci mostrando alla clientela chi siamo e cosa proponiamo.

E voi, avete scelto il bancone da bar e lo stile che fa per voi?

Cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Comments Yet.

Iscriviti per ricevere i nostri aggiornamenti!

Previous
Arredamento esterno per il bar: soluzioni pratiche e di design
Bancone per bar moderno: come scegliere il modello perfetto

Su questo sito utilizziamo strumenti di prime o terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.