Arredi casa in montagna: quale stile scegliere? (idee e 5 moodboard)

Una casa in montagna è un rifugio tra le braccia della natura, un posto tranquillo dove recarsi, non solo nei mesi freddi, acciambellandosi davanti al camino acceso, ma ogni volta che lo si desidera. Come faremo a scegliere gli arredi giusti per una casa in montagna? Ecco una guida completa con idee, consigli e 5 moodboard da scoprire!

Complice il periodo stressante degli ultimi mesi e la voglia di ritornar a contatto con la natura, ho preso una decisione, mi sono trasferita in montagna. All’inizio dei mesi invernali, lo ammetto, è stato un trauma. Essendo cresciuta in un posto vicino al mare, non ero certamente abituata al clima pungente, oserei definirlo, delle alte quote. Più passa il tempo però, e più mi rendo conto che è stata l’idea giusta. Vivere in città diventa sempre più faticoso, e in questo ultimo anno, è stata dura stare al passo con i mille cambiamenti che la pandemia ha causato. Lavoravo già da casa, quello che non mi è pesato, ma i ritmi lenti e ripetitivi, l’incertezza del momento, e lo ammetto, complice la preoccupazione, mi hanno dato la spinta per fare questa scelta e intraprendere una nuova avventura.

Ispirata dai colori della natura e dalla quiete delle ore mattutine, ho preparato per voi una guida in cui vi mostrerò quali arredi scegliere per una casa in montagna, quale tinte e materiali preferire, e gli oggetti che non possono mancare nel vostro appartamento. Il tutto accompagnato da 5 moodboard per mostrarvi nel dettaglio ogni ambiente.

Mettetevi comodi, io qui ho la mia tazza di tisana calda a farmi compagnia, e cominciamo!

E a proposito, se invece desiderate vivere in una casa vista mare, allora non perdetevi: Arredi perfetti per la casa al mare [e 4 mood]

Prima di vedere nel dettaglio come scegliere gli arredi di una casa in montagna, ambiente per ambiente, analizziamo quali materiali, tessuti e colori sono i più adatti.

Materiali arredi casa in montagna

I materiali più adatti per dar forma e arredare una casa in montagna sono solidi, naturali e dal fascino senza tempo. Stiamo parlando, in particolar modo di due materiali: 

  • il legno
  • la pietra

Il legno

Il legno è molto utilizzato in qualsiasi abitazione, è un materiale molto familiare, e ci permette di creare in ogni ambiente un’atmosfera rilassante e accogliente. È solido, senza tempo ma dalle caratteristiche sempre attuali, non solo per quanto riguardo l’estetica, ma soprattutto per la funzione. Un materiale resistente e potrebbe davvero durare in eterno, o quasi. È flessibile, molto versatile, possiamo usarlo per piccole finiture, per la mobilia, o i rivestimenti, insomma per tutti gli arredi della nostra casa in montagna.

Si adatta a tutte le condizioni climatiche, pioggia, freddo o caldo, e quindi anche agli sbalzi di temperature. Regola l’umidità degli ambienti assorbendo quella in eccesso e rilasciandola quando l’aria diventa asciutta.

Importantissimo, e da non sottovalutare mai come aspetto per qualsiasi materiale, è ecosostenibile e del tutto riciclabile

La pietra

La pietra è molto usata sia per quanto riguarda la struttura di una casa sia per gli arredi interni di una casa in montagna. Possiamo utilizzarla davvero ovunque, è versatile e sta bene con qualsiasi stile, da quello più classico a quello più moderno. 

Solitamente si preferisce la pietra come rivestimento per ambienti rustici, quindi è uno dei primi materiali a essere incluso nella lista degli arredi per una casa in montagna. Non tutti però sanno che, per rendere contemporaneo un soggiorno, si utilizza tantissimo la pietra creando, per esempio, un’unica parete con mattoncini bianchi. 

Molte case presentano ancora pareti con pietra al naturale perché gode di tantissime proprietà, tra cui la salubrità, la fono-assorbenza, e la sostenibilità, inoltre è un materiale duraturo e sicuro.

Arredi casa in montagna: i tessuti

arredi casa montagna

Oltre ai materiali, dobbiamo scegliere con cura anche i tessuti, ma quali preferire? Senza troppi giri di parole vi consiglio di optare per tessuti caldi e durevoli, ma soprattutto in fibra naturale. 

Ogni stanza dovrà essere calda e accogliente e tessuti morbidi fanno davvero tanto anche dal punto di vista estetico. Per esempio in un living preferite al solito divano in pelle uno in tessuto a trama, ma anche un modello semplice in velluto, dalle linee più ricercate. Se vogliamo rendere piena la seduta del divano, via libera a cuscini colorati, ma non dimenticate di riservare un angolino a una coperta di lana, morbida e confortevole, perfetta per le serate dedite alla lettura, ai film e alle serie tv. 

Per mettere da parte riviste già lette e piccoli oggetti, procuratevi delle ceste in vimini, pratiche e di grande tendenza già da qualche anno. Immancabile nella lista degli arredi più cool per una casa in montagna, un tappeto soffice nelle tonalità neutre.

Palette colori casa in montagna

Ogni ambiente sarà arredato con il suo colore, o i suoi colori, in base allo stile d’arredo, i nostri gusti e le esigenze degli spazi abitativi.

Per una casa in montagna sceglieremo sostanzialmente colori chiari perché è fondamentale dare luminosità agli ambienti, in contrasto al clima freddo che c’è fuori. Possiamo creare diverse palette cromatiche, io ho scelto queste per voi, in modo da poter spaziare su diverse tonalità mantenendo comunque una coerenza cromatica.

Colori caldi e neutrali da scegliere per la zona giorno, quindi sì al:

  • senape
  • marrone
  • beige
  • giallo
  • mattone
  • cammello
  • malva
  • salmone
  • oro

A questi possiamo accostare delle tinte più fredde e luminose, riservandole soprattutto nella zona notte. I colori da scegliere sono:

  • verde
  • blu
  • azzurro
  • bianco
  • grigio
  • rosa cipria
  • malva
  • verde menta
  • dusty blu (azzurro polvere)

Ora che ci siamo fatti un’idea di come potrebbe essere una casa in montagna, vediamo da vicino gli arredi di tutti gli ambienti, dalla cucina alla camera da letto. Se anche voi avete una casa in montagna raccontateci nei commenti di come avete scelto i vostri arredi preferiti!

Una cucina pratica e luminosa

La cucina è sempre stata un ambiente frenetico, e in una casa in montagna lo è ancora di più, per quale motivo? Solitamente è qui che, in un angolino realizzato in mattoncini, c’è un piccolo camino e in inverno è praticamente sempre in funzione. Tutti trascorrono almeno qualche oretta a riscaldarsi e si diventa presto un po’ assopiti per il calore che emana. C’è chi legge, o chi guarda un film o semplicemente fa uno spuntino e ci si scambiano chiacchiere e riflessioni: insomma l’angolo camino è un posto in cui riunirsi e sentirsi accolti. È davvero uno degli arredi più amati in una cucina in montagna!

Nella moodboard che ho scelto ho giocato con tonalità chiare e luminose. Gli arredi di una cucina in una casa in montagna non devono per forza essere sempre nei toni del marrone, ma possiamo spezzare con una tinta insolita, come il dusty blu, un azzurro polveroso che tende quasi al grigio. Infatti ho scelte delle sedute dalle linee classiche in questo colore, stessa cosa per la portafinestra che dà su un giardino o il cortile. 

La maggior parte degli arredi sarà nei toni dell’arancione e del rosso, mixando il mattone con un leggero celeste, colore ricorrente e per nulla banale, in questa moodboard. Una palette molto raffinata che rende accogliente la nostra cucina, ma anche esclusiva. Uno stile rustico che strizza l’occhio a tendenze più contemporanee.

Un tappeto etnico sarà perfetto accanto a un tavolo in legno, un materiale sempre presente tra gli arredi di una casa in montagna. In cucina lo preferiremo nelle sue sfumature più intense. Per finire, una lampada a sospensione dal paralume arancione vivace per dar più luce e colore alla nostra eccentrica e inimitabile cucina. 

Camera da letto accogliente e romantica

Vi aspettavate una camera da letto più classica, non è vero? 

Ho pensato di alleggerire un po’ l’atmosfera perché in una casa in montagna, dove ogni arredo è pensato per dare calore e comfort, spesso si può eccedere con la “pesantezza”, andando a incupire gli ambienti.

Quando dobbiamo scegliere gli arredi per una camera da letto in una casa in montagna possiamo incappare in due errori: lasciarla troppo spoglia per quanto riguarda la mobilia, o appesantirla troppo per evitare gli spazi vuoti. La scelta giusta, come succede spesso, è nel mezzo. Ma partiamo dal principio.

La palette di colori in questione è molto versatile e romantica. Partiamo da tonalità più piene, quindi un bel verde intenso, fino ad arrivare alla delicatezza del rosa cipria, un colore elegante e che sa distinguersi. 

Lana e velluto per la camera da letto della casa in montagna

Le coperte, i cuscini, i tessili della camera da letto saranno scelti nelle tonalità del verde: dal verde bosco a quello menta. I materiali saranno morbidi, via libera non solo alla lana ma anche al velluto, un tessuto che dona stile alla camera da letto. Opteremo per tonalità neutre per dar consistenza alla camera da letto, e quindi opteremo per il color sabbia, panna o avorio per una scelta più audace. 

Ma passiamo al vero protagonista della mia moodboard, il legno in tutte le sue forme. La struttura del letto sarà in legno, qui ho scelto una tonalità più intensa per renderlo ancora più confortevole. Scegliamo un materasso matrimoniale, un piumone avvolgente che ci proteggerà dal freddo ma che sarà un vero e proprio ostacolo anche per i più irriducibili mattinieri, quando dovremo alzarci e affrontare le temperature gelide del mattino!

Per quanto riguarda i mobili, ho scelto linee minimal ma moderne, le sfumature del legno sono leggermente più chiare e luminose così da slanciare anche mobili più ingombranti.

Da non sottovalutare la scelta delle lampade, possiamo provare diverse fonti di luce. Una lampada rosa antico sul comodino per una luce diretta, e una plafoniera a soffitto, per un’illuminazione uniforme. E le pareti? Vi consiglio un colore chiaro così da potervi sbizzarrire con palette cromatiche più vivaci.

Un bagno piccolo e dall’animo wild

arredi casa montagna

Dimenticate i soliti colori cristallini, per la moodboard del bagno ho scelto tonalità neutre ma dettagli insoliti e finiture dorate che renderanno l’ambiente unico e originale. 

Scegliere gli arredi per una casa in montagna non è semplicissimo, specialmente per il bagno. Dobbiamo optare per materiali solidi e finiture non molto delicate perché il clima montano è umido e, se la casa non è strutturata bene, ci saranno sempre degli inconvenienti, dalle semplici macchie al soffitto a vere e proprie problematiche più gravi.

Mattoncini bianchi e mobili in legno per il bagno (con mini giardino integrato)

Ma passiamo ai particolari più glam del nostro bagno. Una parete a mattoncini bianchi rende l’ambiente più moderno e soprattutto personalizzabile con colori e stili di tendenza. Preferiremo anche i sanitari in total white e se avete un bagno spazioso optate per la vasca per bagni caldi e in pieno relax. Un tappeto con ricami da piazzare accanto alla vasca darà quel tocco intimo e nostalgico che non guasta mai agli arredi per la nostra casa in montagna.

I mobili che ho scelto nella mia moodboard sono tutti in legno, vi consiglio di optare per l’abete invecchiato che conferisce un aspetto più rustico e dinamico all’insieme, rivestendo anche l’esterno della doccia con lo stesso tipo di legno scelto per i mobili.  

Il dettaglio in più che ho inserito è questo mini giardino verticale da collocare su una parete. Ma come illuminarlo? Potete optare per piante grasse, risolvendo il problema, o, se avete un lucernario da tetto, potete approfittare della luce proveniente da questa finestra sul cielo godendovi gli spettacolari tramonti mentre fate una maschera al viso!

Un soggiorno esclusivo e super confortevole

Il soggiorno è la mia stanza preferita ed è quella in cui trascorro più tempo. Dopo la colazione, ancora un po’ assonnata, mi metto al mio laptop e inizio a lavorare. Qualche capitolo del mio libro preferito durante la pausa pranzo, e poi si ricomincia. Con la chiusura delle palestre, il soggiorno è diventato anche una sala per allenarsi, una discoteca, il club del libro, il cinema… insomma tutto! Per venire incontro a tutte queste nuove esigenze, ho creato una moodboard con arredi esclusivi ma semplici, perfetti per una casa in montagna.

Sono partita da una base neutra per una stanza piena di luce, sia per quanto riguardi gli oggetti che le finiture. Ho immaginato un dondolo sospeso che richiami i colori degli arredi, tutti naturali e realizzati in legno.

Immancabile sarà una coperta in lana per riscaldarsi durante un film e un divano tutto bianco, o panna, dal design originale. Eviterei la pelle e la similpelle, a meno che non optiate per uno stile meno cozy e più industrial, preferendo un rivestimento in tessuto

La palette colori della mia moodboard è semplice ma d’effetto. Oltre ai colori chiari, non possono mancare le note di verde, rese esclusive da rivestimenti e ripiani in marmo, un materiale che sublima gli arredi di una casa in montagna. In verde sono anche queste eleganti lampade a sospensione che ricordano i fondi delle bottiglie di vetro, un design etereo e originale.

Per il tavolino ho immaginato una proposta insolita, un coffee table realizzato con rametti tutti della stessa grandezza e uniti insieme.

L’ingresso di casa che non ti aspetti

L’ingresso di casa è sempre stato difficile da definire. L’errore è quasi sempre dietro l’angolo: arredi che non rispecchiano nessuno stile, non c’è coerenza tra i colori o i tessuti. 

Per realizzare la moodboard con gli arredi sull’ingresso di una casa in montagna, ho chiuso gli occhi e ho lasciato vagare l’immaginazione, ed ecco il risultato: un mix di colori pop che giocano con legno, luci e fantasie. 

Una proposta insolita ma originale e d’effetto. Uno specchio sopra una consolle in legno, semplice ed elegante, piena di soprammobili diversi. Una cesta che scende morbida, dove riporre piccoli oggetti o una maxi sciarpa da usare quando si va di fretta. Tanti vasi colorati e non molto grandi piene di piante diverse e un piccolo sgabello in legno per appoggiare la borsa appena rincasati. 

Come illuminare l’ingresso di casa? Una piantana nordica è davvero un’idea stilosa, come quella che vi ho proposto nella moodboard, ma anche delle applique a parete sono comode e pratiche perché saremo noi a decidere come direzionare la luce.

Se amate l’arte contemporanea, non potranno assolutamente mancare arredi a tema artistico, come un poster o una eccentrica statuetta in resina.

Mariagrazia Repola

Cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Comments Yet.

Previous
Armadi su misura: soluzioni ideali fatte apposta per te
Arredi casa in montagna: quale stile scegliere? (idee e 5 moodboard)

Su questo sito utilizziamo strumenti di prime o terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.