Arredamento e makeup: stili a confronto e idee glam (con moodboard)

Ultima modifica 06/07/2023

Sei appassionata di arredamento e makeup? In questa guida abbiamo giocato un po’ sperimentando makeup e stili d’arredamento insieme. Che makeup abbineresti a uno stile boho chic e su quali colori punteresti per i tuoi outfit? Ne sono venute fuori delle moodboard colorate e stilose da non perdere e perché no, da tener presente per qualche ispirazione divertente e originale su arredamento e makeup!

Negli ultimi anni, ce lo diciamo di continuo e a volte stentiamo ancora a crederci, il mondo è completamente cambiato. Abbiamo rinunciato a tante cose e imparato a viverci le giornate diversamente. Se prima, come trottole impazzite, trascorrevamo poco tempo, a volte davvero il minimo, a casa, adesso abbiamo completamente cambiato il rapporto con essa. Gli ambienti sono diventati, per forza di cose, più confortevoli ma anche molto più pratici e meno rigidi.

Piccoli e grandi cambiamenti in casa…

Sono tantissime le persone che stanno ristrutturando o comunque modificando i propri appartamenti realizzandoli a pianta aperta, spaziosi e con ambienti più comunicanti tra loro e meno chiusi.

feq

Il motivo è semplice, gli spazi diventano meno strutturati perché abbiamo sperimentato che possiamo andare anche oltre la semplice funzione di un ambiente, ma convertirlo all’occorrenza e a seconda della necessità del momento. Abbiamo ballato in cucina prima di una video call con i colleghi. Ci siamo cimentati con i nostri figli in espressioni trigonometriche mentre seguivamo, con perplessità, come preparare la miglior pizza fatta in casa. Abbiamo fatto una scorpacciata di film, e maratone di serie TV. E poi abbiamo provato anche a rilassarci, a meditare e a conoscerci un po’ meglio, accettando che le cose accadono e che a volte dobbiamo imparare ad aspettare che il tempo passi.

… e non solo in casa

I cambiamenti sono stati grandi e piccoli, e lo sono tutt’ora. Hanno riguardato praticamente tutto ciò che ci circonda. È cambiato il nostro rapporto con la casa, con il modo di lavorare, perfino di ordinare da mangiare e fare la spesa, ed è cambiato anche il nostro approccio al makeup. Alzi la mano chi, io prima di tutte, ha gettato via, stick di rossetti semi nuovi causa inutilizzo scarso, alcuni mesi nullo, perché le mascherine lo divoravano letteralmente ogni volta che, timidamente, lo applicavamo sulle labbra?

Man mano ci stiamo riappropriando di piccoli gesti, anche il semplice picchiettare un po’ di rossetto sulle labbra prima di uscire. Un gesto semplice che facevamo in modo automatico e che ci è davvero mancato tanto!

wf

Ossessione makeup: quanto ci sei mancato?

Chi è appassionata di makeup ha vissuto gli ultimi mesi spulciando le collezioni in uscita, i trend delle prossime stagioni e ripromettendosi che, appena si potrà, avrebbe di certo osato di più con quel colore così di tendenza invece che puntare sulle solite sfumature indossate ormai mille volte.

E infatti basta guardare i profili social di note influencer e non solo per rendersi conto che il makeup sta vivendo una vera e propria rinascita dopo anni di buio.

Il makeup mi ha sempre affascinato, fin da bambina. Quando accompagnavo mia madre dal parrucchiere, mi incantavo a osservare le signore che aspettavano il proprio turno. Molte erano elegantissime nei loro abiti color pastello. Le unghie curate e laccate di rosso. Anelli con pietre luminose incastonate che sembravano amuleti magici. Il rossetto sempre perfetto, mai sbavato. I colori erano diversi, andavano dal color pesca al mattone. Le più audaci sfoggiavano labbra rosse che sembravano rose. Io però ho imparato a truccarmi da adulta. Da adolescente non mi ci vedevo. In realtà non sapevo nemmeno cosa comprare e ho iniziato davvero a interessarmi all’argomento verso i 20 anni. Inutile dirti che mi si è aperto un mondo incredibile.

Make up e trend per l’estate 2022

Anche io, da appassionata di makeup, ho monitorato i trend estate 2022. E vuoi sapere cosa ho scoperto?

Ho scoperto che finalmente ci divertiremo un po’ osando con colori, linee stratosferiche e tanta fantasia. La texture della pelle sarà il più luminosa possibile, come se fosse fatta di porcellana, un bagliore scintillante che si vedrà anche su Venere! I blush daranno alle nostre gote un colorito vivace, punteremo soprattutto sulle tonalità dell’arancione e del corallo, ma anche sul rosa intenso, e preferiremo gli stick in crema, comodi e, piccolo trucchetto, anche dall’effetto liftante.

27884b792127690a3530670c20e5adcf
Credits by Pinterest

Un trend che voglio assolutamente provare è fare contouring con l’autoabbronzante per uno stile più naturale e senza dover utilizzare troppi prodotti da stratificare sul viso. Ti stai chiedendo come fare? Mescola alcune gocce di gel abbronzante alla crema idratante e applicalo sui punti che vuoi modellare. Come c’era da aspettarsi le labbra saranno di nuovo protagoniste grazie ai gloss ad alta brillantezza e super rimpolpanti e dalle diverse tonalità. Le novità più interessanti però riguardano il makeup occhi, con ombretti luminosi, eyeliner super strutturati e linee geometriche che fasceranno le nostre palpebre, e perfino glitter che andranno a enfatizzare eyeliner con codine doppie e i “foxy eyes“.

Tutto questo parlare di makeup mi ha ispirata così tanto che mi ha fatto venire un’idea: e se abbinassimo il makeup all’arredamento, che cosa ne uscirebbe fuori? Ecco tutto quello che c’è da sapere su arredamento e makeup!

Arredamento e makeup: moodboard a cui ispirarsi

Mi spiego meglio, se ti sei persa l’ultima guida su Armocromia e arredamento ti consiglio di recuperarla perché ci siamo davvero divertite a creare combinazioni originali con i colori e l’arredo in palette con ogni stagione armocromatica. Stavolta però pensavo a qualcosa di diverso e ho appunto creato delle moodboard abbinando al makeup degli stili d’arredamento complementari, che hanno in comune i colori e le stesse atmosfere. Sei curiosa di scoprirle?

Aspetta, ma che cos’è l’armocromia?

Arredamento e makeup: stile classico e makeup bon ton

Arredamento e makeup

Partiamo subito con la prima proposta, una delle moodboard più eleganti e sofisticate che troverete in questa guida sull’arredamento e makeup. Lo stile classico è un modo di arredare casa molto definito e particolare. C’è chi non lo riesce proprio a immaginare in casa sua perché, a primo impatto, potrebbe dar l’impressione di essere complicato come stile e difficile da sfoggiare perché richiede arredi dalle linee strutturate e dai colori intensi. Si tratta di uno stile che risponde a criteri di equilibrio, armonia e proporzione.

Caratteristiche arredamento in stile classico

E infatti l’equilibrio e l’armonica eleganza di questo stile è evidente in ogni elemento, conferendo allo spazio un aspetto nobile e un po’ sontuoso. Niente è troppo e tutto è essenziale e misurato. Troviamo l’uso di materiali nobili e di qualità come rovere, mogano, ciliegio o faggio, ceramica, bronzo e marmo oltre a tende e tappetini da un’estetica di classe.

I colori di base sono toni chiari e neutri perfetti per mettere in risalto materiali come il marmo o il legno pregiato. I complementi d’arredo sono delicati e raffinati, mentre l’illuminazione degli interni in stile classico prevede l’utilizzo di lampade da terra, lampadari di cristallo e luce indiretta per creare un’atmosfera particolarmente accogliente.

Caratteristiche makeup bon ton

A questa tipologia di stile non potevo far altro che accostare un tipo di makeup che secondo me lo rispecchia alla perfezione, ossia il makeup bon ton. Si tratta di un make up delicato, quasi impercettibile ma presente, che predilige molto colori tenui e che vanno a rendere più delicati i tratti del viso giocando con nuance pastello. Il rosa e tutte le sue gradazioni vengono largamente utilizzate sia sulle labbra che sulle guance. Il color malva va a intensificare lo sguardo ma senza strafare. Linee troppo definite sono da evitare, ogni cosa sembra appena accennata. L’effetto finale è radioso e uniforme.

Arredamento e makeup: stile industrial e grunge makeup

Arredamento e makeup

Passiamo adesso a qualcosa di più audace e che sta spopolando tantissimo negli ultimi come una delle tendenze d’arredo più amate, lo stile industrial. Materico e definito, la prima tendenza makeup che mi sovviene è senza dubbio il makeup d’ispirazione grunge, che tra parantesi è uno dei miei preferiti. Lo trovo drammatico, originale e versatile perché possiamo scegliere di enfatizzare o gli occhi o le labbra con colori intensi e fuori dagli schemi.

Il fascino dello stile industrial è indescrivibile anche se a molte persone puoi apparire come un modo di arredare casa freddo e impersonale. Invece è esattamente il contrario e già la sua storia ci fa capire il perché. È una tendenza che nasce da una “ribellione”, perché si distacca completamente dal solito modo definito e regolare di arredare casa, puntando su spazi aperti, materiali solidi e naturali e colori intensi.

Caratteristiche arredamento in stile industrial

Il design industrial d’interni si ispira alle fabbriche costruite tra la fine del XIX e l’inizio del XX secolo. Edifici composti da mattoni, cemento, ferro e acciaio, progettati per durare anni. Questi ampi spazi ospitavano tantissimi lavoratori per svolgere un tipo di lavoro continuo. Tuttavia, con il passare del tempo e il cambiamento dei luoghi di lavoro, queste robuste fabbriche furono abbandonate e quindi necessitavano di un nuovo scopo. Nell’America degli anni ’50, questi edifici abbandonati vedono nuova luce. Si sono infatti trasformati in splendidi spazi abitativi, recuperati soprattutto da persone anticonformiste e da diversi artisti, vedi Andy Warhol.

Travi a vista, legno, ferro, mattoni, cemento, sono tutti elementi fondamentali di questo stile. Gli spazi dovrebbero avere una pianta aperta, proprio come le fabbriche a cui si ispirano. L’aspetto decostruito consente una maggiore personalizzazione per quanto riguarda l’arredamento, quindi uno stile per nulla freddo e impersonale come si potrebbe credere. Una casa in stile industrial prevede inoltre soffitti alti, elementi architettonici in acciaio e legno e ampie finestre.

Caratteristiche del grunge makeup

Il trucco grunge si ispira tantissimo agli anni ’90, un periodo in cui si sfoggiava con fierezza un makeup dall’aspetto disordinato, caratterizzato da eyeliner sfumato, o meglio macchiato, pelle opaca, mascara pesante e rossetto scuro, tutti in varie tonalità di nero, marrone o bordeaux. Immancabili nel tuo beauty case saranno una matita kohl sfumata e le matite marrone scuro per le labbra. Inoltre nessun makeup grunge è completo senza uno smalto scuro su unghie corte. Abbina poi alle tue unghie lucide un eyeliner a punta leggermente sfumato.

La chiave è usare un eyeliner in gel denso, al contrario di un eyeliner liquido che risulterà più preciso. Per le labbra, se le preferisci più naturali, puoi ricorrere a un rossetto nude. Ricorda però, se vuoi davvero omaggiare gli anni ’90 non c’è dubbio, un rossetto marrone opaco è la soluzione migliore.

Arredamento e makeup: stile boho chic e 60s makeup

Arredamento e makeup

Completamente diverso ma pur sempre originale e di tendenza, lo stile boho chic è il mio stile d’arredo preferito perché incarna alla perfezione la leggerezza e le atmosfere giocose che rendono una casa accogliente e colorata. Quando penso a questo stile, nella mia testa parte subito un balletto in stile anni ’60, un vortice colorato giallo e arancione e Nancy Sinatra che sgambetta nei suoi stivaletti bianchi. Impossibile, di conseguenza, non associare a un arredo boho chic il make d’ispirazione anni ’60.

Prima di addentrarci nelle caratteristiche dello stile boho chic, partiamo dal termine a cui si ispira per capire meglio questa coppia arredamento e makeup.

Il design in stile boho si rifà a un pensiero che risale all’19 secolo a Parigi, in Francia. È stato ispirato da artisti e scrittori che credevano che la creatività fosse più preziosa del profitto e del denaro. Stiamo parlando dei veri e propri bohémien originali. Con la convergenza delle rispettive culture, ideali e il rifiuto di conformarsi a ciò che era accettato nel periodo, hanno anche inavvertitamente avviato una tendenza d’interior design ancora oggi amata e proposta in modi differenti.

Lo stile bohémien, dal nome di quegli artisti nomadi, intendeva ribaltare gli standard di bellezza abbandonando le solite regole e abbracciando il non convenzionale.

Caratteristiche arredamento in stile boho chic

Un arredo boho chic non prevede struttura, ma punta su un mix and match di motivi, texture e colori diversi. Ovviamente non è un’accozzaglia di cose. L’arredo boho è pensato su di te, e gli spazi non sono progettati per il divertimento di nessun’altra persona se non te stessa. È una vera e propria dichiarazione d’amore per te, il tuo tempo libero e la tua libertà. Per me non c’è stile più bello di questo.

I bohémien incentrano la propria vita sull’arte, la musica, e la letteratura. I mobili sono selezionati per garantire il massimo comfort e gli arredi sono acquistati perché piacciono non per seguire una tendenza piuttosto che un’altra. Gli oggetti rappresentano ricordi, amici, credenze, e avvenimenti importanti. Nulla viene scelto per impressionare gli altri, ma per riflettere la propria storia di vita e i propri valori.

I colori scelti per impreziosire una casa in stile boho chic sono caldi e luminosi. Troverai gli ori metallizzati, le tonalità del verde smeraldo, del blu reale, del rosa e del rosso, ma anche il viola ametista e l’arancione intenso. Se ti piace questo modo di vivere la casa, dai un’occhiata alla guida Casa Boho Chic moderna: ispirazioni e idee per gli animi creativi.

Caratteristiche del makeup d’ispirazione anni ’60

Gli anni ’60 erano famosi non solo per la musica, ma anche il mondo della bellezza ha subito una piccola, grande trasformazione che ha completatamene rivoluzionato il concetto di makeup. A differenza del trucco delicato e femminile degli anni ’50, il trucco degli anni ’60 era tutto incentrato sul colore e sul dramma! Questo decennio ha dato inizio a un movimento di bellezza e ha creato la propria identità. Capelli lunghi e luminosi lasciati liberi di svolazzare senza forcine, nastrini e acconciature strutturate. Gli eyeliner drammatici e intensi, le ciglia lunghe, chilometriche e labbra quasi sempre nude.

Chi ama il contouring dovrà farne a meno se vuole provare questo makeup. Il trucco per il viso negli anni ’60 non prevede né illuminante e nemmeno il bronzer, ma fondotinta opachi e correttori. Si fissa poi il tutto con la cipria per rendere la base ancora più opaca. La pelle però deve essere sempre ben idratata prima. Lo sguardo è protagonista. Un eyeliner con coda alta e definita è un trend di questo makeup, e per realizzarlo puoi usare un eyeliner liquido. Ispirati a un’icona dell’epoca, Twiggy, che ha reso popolare lo sguardo da cerbiatta dalle lunghe ciglia nere e flessuose.

Se non sei un fan delle ciglia finte, tutto ciò di cui hai bisogno sono alcune passate di un mascara waterproof e allungante. E non dimenticare le ciglia inferiori, il trucco degli anni ’60 è incompleto senza di esse!

Arredamento e makeup: stile contemporaneo e 70s makeup

Arredamento e makeup

Lo stile contemporaneo è quello a cui ricorriamo un po’ tutti e da cui partiamo per poi personalizzare gli ambienti di casa secondo le nostre esigenze e preferenze. Ho abbinato a questo tipo d’arredo un makeup d’ispirazione anni ’70 perché è quello che stiamo vedendo sfoggiato e copiato più spesso praticamente ovunque, sia sui social che agli eventi, sfilate e passerelle e anche tra le protagoniste delle serie TV del momento. Una delle proposte più glam della guida arredamento e makeup.

Caratteristiche arredamento in stile contemporaneo

Una delle domande che più spesso ci chiediamo su questo stile è: ma come è davvero lo stile contemporaneo?

La parola contemporaneo significa “del momento”. Il design contemporaneo è in continua evoluzione e riguarda il qui e ora. Questo stile comprende una gamma di stili sviluppati nella seconda metà del 20° secolo. Mette in mostra ciò che sta accadendo nel mondo odierno dell’interior. Si sta evolvendo e gioca con le convenzioni, abbraccia nuove idee e assume forme diverse man mano che ogni stagione va e viene.

Un po’ come lo stile minimal, è importante ricordare di non ingombrare la casa contemporanea con troppi pezzi. Questo approccio consentirà a tutti i tuoi mobili e accessori contemporanei di distinguersi. E infatti uno stile caratterizzato da linee pulite e superfici lisce senza dettagli intricati. Le pareti sono quasi sempre spoglie, ma se aggiungerai un dipinto, le tele dovrebbero essere incorniciate in modo molto pulito. Cornici in nero lucido oppure opaco, legno naturale o finiture in metallo sono ottime per le opere d’arte. Quando si tratta di scegliere i mobili, cerca forme geometriche lisce, semplici e pulite.

I toni neutri e naturali dominano la tavolozza dei decori contemporanei. Prediligi tonalità che vanno dal total black ai grigi sfumati. Tuttavia, in questo stile, puoi anche creare un’atmosfera interessante e vivace. Quindi, anche se il design contemporaneo è famoso per i colori tenui e neutri, aggiungi un tocco di tonalità audace e vibrante nel mix. Per esempio, se le pareti e le finestre sono dipinte con colori pastello, le finiture dovrebbero essere neutre. Una varietà di trame contribuirà ad aggiungere interesse visivo allo spazio. Metalli come l’acciaio inossidabile, il nichel e il cromo sono molto apprezzati in quanto forniscono una finitura pulita. Di solito, i pavimenti in una casa in stile contemporaneo dovrebbero essere lisci, usando legno o piastrelle, e preferendo pareti a contrasto col materiale dei pavimenti. Evita poi volant, dettagli intagliati eccessivi, frange o stampe floreali, non usare mai tende con frange, rifiniture o nappe.

Caratteristiche del makeup d’ispirazione anni ’70

Il makeup anni ’70 segna il ritorno degli ombretti in crema e dei lucidalabbra, un trend che vedremo tantissimo in questa calda estate 2022.

Negli anni ’70 abbiamo diverse tendenze. Il femminismo cresceva e si affermava. C’erano le femministe più radicali che erano favorevoli all’abbandono del trucco poiché sentivano che oggettivava le donne. Le vendite di cosmetici negli anni ’70 diminuirono e i brand si allontanarono dalle rappresentazioni vecchio stile delle donne come oggetti sessuali e casalinghe per fare appello alla nuova donna indipendente.

Trucco anni 70

In quegli anni si prestava molta attenzione ai prodotti naturali e a un trucco leggero. Avere un bagliore perlato sulla pelle era popolare, per sottolineare un aspetto appunto più naturale e semplice. Il bronzer spopolava perché molte donne volevano ricreare una pelle baciata dal sole tutto l’anno. Gli ombretti andavano tantissimo. Blu, verdi, quelli dai toni della terra e viola erano i colori più scelti. Potevano essere opachi, ma una lucentezza perlata o iridescente era molto di moda.

Un ombretto perlescente era immancabile sotto l’arcata sopraccigliare. I mascara poi erano disponibili in vari colori, inclusi nero, marrone, blu, verde e grigio. I colori intensi della frutta come prugna e mirtillo rosso erano di moda sulle labbra all’inizio degli anni ’70. Tonalità pastello come pesca, lampone e rosa sono state indossate per tutto quel decennio. Anche i colori della terra e i nude venivano scelti proprio perché rimarcavano la tendenza per un aspetto naturale.

Piccola curiosità, la French Manicure è stata creata proprio a metà degli anni ’70 da Jeff Pink, fondatore di Orly, ispirandosi alle modelle parigine che strofinavano la matita bianca sotto la punta delle unghie. Le unghie erano curate e con punta arrotondata. Anche le unghie quadrate hanno fatto la loro comparsa, probabilmente ispirate a Cher.

Arredamento e makeup: stile moderno/minimal e nude makeup

Arredamento e makeup

Siamo arrivati agli stili più versatili e scelti per arredare casa, e cioè lo stile minimal e lo stile moderno. E quale makeup associarvi se non un luminoso e sempre perfetto nude makeup?

Caratteristiche arredamento in stile minimal e stile moderno

La maggior parte delle persone ha familiarità con il concetto di minimalismo, che implica ridurre le cose fino alla loro forma più elementare. Può essere applicato a qualsiasi cosa, dall’arte a stili di vita, all’architettura e all’interior design.

L’interior design minimalista è molto simile all’interior design moderno e prevede l’utilizzo dell’essenziale per creare uno spazio semplice e ordinato. L’approccio minimalista, come quello moderno, utilizza solo gli elementi essenziali: luce, forma e bei materiali, solitamente in un layout a pianta aperta, per creare un senso di libertà e relax. Non ci sono ornamenti e decorazioni eccessivi. Invece, i pochi dettagli utilizzati sono semplici e si fondono armoniosamente nell’ambiente. Superfici piatte e lisce e linee decise e pulite creano affermazioni audaci che sottolineano l’essenzialità di ogni prodotto. Una combinazione di colori monocromatica composta da bianchi, beige e grigi è tipica degli spazi dal design minimalista.

Quando si utilizza una tavolozza monocromatica, un ottimo modo per portare calore negli spazi è incorporare diverse sfumature e mescolare trame. Per ambienti semplici e moderni aggiungi tessuti perché forniscono maggiore dimensione e calore a uno spazio. Tendaggi, lenzuola, cuscini e tappeti in vari tessuti come lino, lana e cotone sono perfetti.

Caratteristiche del nude makeup

A prima vista, il trucco nude sembra facile. Si tratta di scegliere le tonalità nude per occhi e labbra che aggiungeranno una dimensione al tuo look. Un nude makeup prevede sfumature ispirate al tono della propria pelle, offrendo ombre e luci accennate invece di un volto eccessivamente stroboscopico o sagomato.

Il rossetto per un nude makeup deve rifarsi al tono della tua pelle. Per esempio, le carnagioni alabastro o pallide dovrebbero scegliere tonalità di rossetto nude che abbiano un tocco di rosa all’interno. Se hai un sottotono più caldo puoi provare sfumature rosate più calde. Mentre se hai sfumature più fredde attieniti a tonalità più fredde di nude. Se la tua carnagione è olivastra o di tono medio, hai molta più scelta. Le tonalità più calde sono generalmente le migliori per le carnagioni medie, quindi cerca colori che tendono maggiormente al caramello o i rosa avvolgenti. Per le carnagioni scure, prova sfumature leggermente più chiare rispetto alla tua carnagione naturale.

Per quanto riguarda l’ombretto, devi scegliere colori che siano di una o due tonalità più scure del tono della tua pelle.

Chi ha occhi blu e verdi dovrebbe cercare tonalità nude che abbiano più rosa, rosso ma anche oro rosa, che offra un contrasto con gli occhi chiari. Le ragazze con occhi verdi o nocciola dovrebbero optare per il bronzo. Quelle con gli occhi scuri sono fortunate perché possono sperimentare varie tonalità, come il color malva che conferisce un bel contrasto ed è molto di moda. Non dimenticare di scegliere il fondotinta, un pizzico di blush e il bronzer giusti per completare il tuo trucco nude.

Quale moodboard t’ispira di più? Se vuoi scoprire ogni stile e makeup in modo super dettagliato, resta con noi perché ci saranno altre guide con tantissime moodboard ispiranti!

E per quanto riguarda le tendenze makeup 2023? Ecco qui quello che c’è da sapere!

Tendenze makeup 2023

Quello che è evidente ormai da qualche mese è che le tendenze makeup 2023 sono ispirate alle top model degli anni ’90. La pelle del viso è super luminosa e scintillante, e difatti questo trend è conosciuto come “Vampire Skin“. La finitura è più che radiosa, e il viso assume un colorito sano e molto sofisticato.

Come ottenere un viso luminoso? Puoi aggiungere al tuo fondotinta liquido / bb cream dell’illuminante. Applicare il tutto con una spugna makeup, la beauty blender è perfetta, o un pennello.

Per gli occhi crea un effetto sfumato, l’ombretto marrone va tantissimo quest’anno. Questo creerà l’illusione di occhi più grandi e luminosi. E le labbra? Naturali, con un velo di gloss, un rossetto cremoso o un lip oil per un effetto rimpolpante. Puoi anche contornarle uscendo leggermente fuori dai bordi con una matita di un tono più scuro del colore delle tue labbra.

Latte makeup

Uno dei trend occhi più amati? Il Latte make-up è uno dei trend che sta spopolando specialmente su Tik Tok. Un trucco super per l’estate che si ispira al cappuccino! Immancabili le finte lentiggini!

Latte makeup

Articolo scritto da Mariagrazia Repola – redattrice Glamcasamagazine

signature

Cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Comments Yet.

Previous
Scopri 8 Modelli di Separé IKEA: Soluzioni Perfette (ed Economiche) per Dividere gli Spazi secondo le Tendenze 2024
Arredamento e makeup: stili a confronto e idee glam (con moodboard)

Su questo sito utilizziamo strumenti di prime o terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.